di Luca Carofiglio

Si dice “Il Bari” o “La Bari”? Quando un articolo divide tifosi, giornali e società
BARI – “Il Bari gioca al San Nicola dal 1990”, “La tifoseria della Bari è gemellata con i salernitani”, “Il campionato primavera del 2000 fu vinto dal Bari”, “Il primo presidente della Bari fu Adolfo Angeli”. Ci sono differenze tra queste frasi? Apparentemente no, visto che tutte descrivono l'ultracentenaria storia della società biancorossa. Leggendole meglio però ci si accorge che si distinguono per un “dilemma” grammaticale che si trascina da decenni: si dice “Il Bari” o “La Bari”?

Nel capoluogo pugliese infatti l'amata squadra di calcio cittadina viene chiamata in due modi diversi: alcuni usano l'articolo maschile, altri quello femminile. Un piccolo paradosso che è figlio di un'evoluzione linguistica cominciata più di mezzo secolo fa. (Vedi video)

Partiamo dalle origini. È il 1908 quando il club vede la luce su iniziativa di un gruppo di appassionati del pallone composto soprattutto da commercianti oriundi. A guidarli c'è Floriano Ludwig, austriaco e autore del noto auspicio formulato proprio in occasione della fondazione: "Sappiate amare la Bari. Sappiatela custodire e guardatela sempre da innamorati". Insomma, l'inizio è chiaramente al femminile.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Le cose però cambiarono alla fine degli anni 60 - spiega l'88enne Gianni Antonucci, memoria storica dei biancorossi - quando il Corriere dello sport introdusse per la prima volta la “veste” maschile, considerata più elegante. Così per un po’ di tempo la squadra venne chiamata da alcuni giornalisti “Il Bari” e da altri, come quelli della Gazzetta del Mezzogiorno, “La Bari”. In seguito però anche i più “conservatori” si adeguarono alla nuova tendenza e dagli anni 70 in poi il club diventò per tutti “maschile”».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ancora oggi tutti i media continuano a chiamare la squadra del capoluogo pugliese “Il Bari”, nonostante negli ultimi quindici anni ci sia stato da parte di una buona fetta della tifoseria biancorossa un ritorno al passato. «Dall’inizio del nuovo millennio i sostenitori più accesi hanno gradualmente ripescato la locuzione femminile - sottolinea Riccardo Attimonelli, amministratore del noto forum SoloBari.it -. Probabilmente è stato un modo per tornare idealmente indietro nell’era predecente all'avvento dei Matarrese, la mal sopportata famiglia che ha guidato la società dal 1977 al 2014».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La preferenza dei fan è chiara anche nei cori intonati allo stadio: “Forza la Bari alè” e “La senti questa voce, chi canta è il mio cuore, la Bari è il mio amore”, sono inni che non lasciano spazio a interpretazioni. «Del resto è il modo in cui chiamavano la squadra i nostri nonni - puntualizza il 53enne Roberto Maffei, uno dei capi storici degli ultras - l'uso del femminile è fuori discussione».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«Che poi è anche giusto – chiosa il 18enne Fabio – perché “la Bari” è la ragazza che è in tutti i nostri cuori». Anche se non tutti i tifosi sono d’accordo. «Io continuo a dire "il Bari" - afferma ad esempio il 56enne Giuseppe Balenzano, altro intenditore di storia biancorossa – mi sono abituato così da quando ero piccolo, ora è difficile cambiare».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Sulla stessa lunghezza d'onda è il 24enne Fabio. «I fautori dell'articolo del gentilsesso - evidenzia il giovane - sono aumentati quando tre anni fa per salvare il club dal fallimento i tifosi tempestarono i social network con l'hashtag "comprateLaBari". Ma per me si tratta di un'espressione che stona e porta anche sfortuna: da quella stagione in poi non abbiamo visto un campionato decente».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Il femminile tra l’altro poteva essere idoneo fin quando la denominazione ufficiale era "associazione sportiva" - sottolinea il 58enne Francesco -. Dopo il fallimento del 2014 però si parla di "football club" e il maschile mi sembra d'obbligo».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma a smentire Francesco è lo stesso sito ufficiale della società che definisce il club “la” F.C. Bari 1908. Insomma c’è un po’ di confusione e di fatto oggi, caso forse unico in Italia, ogni barese chiama la squadra del proprio cuore in modo diverso.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E tu? Sei per il  “Il Bari” o “la Bari”? Vota qui.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nel video (di Gianni de Bartolo) un breve sondaggio tra i tifosi per le strade della città:



© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Luca Carofiglio
Scritto da

Lascia un commento
  • Ciccio - Complimenti bell'articolo !

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved