https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita storie e interviste Bari. Archivio culturale e palco sperimentale: e L'Eccezione la casa-teatro di Rino Bizzarro https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5083-bari.-archivio-culturale-e-palco-sperimentale--e-l-eccezione-la-casa-teatro-di-rino-bizzarro- Bari. Archivio culturale e palco sperimentale: e L'Eccezione la casa-teatro di Rino Bizzarro

BARI – Un archivio che ripercorre la storia del teatro pugliese e un palcoscenico sul quale si dà vita a incontri e spettacoli che coinvolgono attivamente il pubblico, il tutto all’interno in un piccolo appartamento del popolare quartiere Libertà di Bari. È questo l’identikit di “L’Eccezione”, un particolare centro culturale sperimentale nato nel 2002 e ideato dal 78enne Rino Bizzarro: autore, regista e poeta barese già fondatore della storica compagnia Puglia Teatro. Qui, in sole quattro stanze, Rino custodis

]]>
Fri, 23 Feb 2024 13:27:00 +0100
Bari il museo di Informatica del Campus: dove si ripercorre la storia dei computer https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5073-bari-il-museo-di-informatica-del-campus--dove-si-ripercorre-la-storia-dei-computer Bari il museo di Informatica del Campus: dove si ripercorre la storia dei computer

BARI – Difficile pensare che quanto oggi è racchiuso in un pc portatile negli anni 40 fosse grande quanto una stanza. A narrare l’evoluzione del computer è la collezione ospitata nel Campus di Bari, dove tra minerali, balene preistoriche, orti botanici e

BARI – «Puoi essere un poliziotto oggi, un criminale tra una settimana o un semplice passante tra un mese: è questo il bello di apparire di fare l'attore, anche se solo per pochi secondi». A parlare è Giuseppe, 45enne di Altamura, che ha aggiunto al suo curriculum un lavoro davvero singolare: la comparsa cinematografica. Lui è infatti una di quelle persone che prestano il proprio volto a lungometraggi e serie tv: una tendenza che negli ultimi anni sta interessando sempre più baresi, considerando che

BARI – «V’a sciùche abbasce o Canalòne». Alzi la mano chi a Bari, soprattutto in passato, non ha mai sentito esclamare questa frase durante una partita di pallone tra amici: un “invito” rivolto ai calciatori meno bravi di andare a giocare “giù” al Canalone. Perché un tempo l’ultimo tratto del canale Lamasinata che sfocia nel mare del quartiere San Girolamo era dotato di un paio di leggendari campetti: quelli sui quali giovanissimi baresi provenienti da tutta la città si davano battaglia in improvvisate quanto avvincenti sfide all’ultimo gol. Rettangoli di terra in cui chiunque, anche chi era meno dotato, aveva la possibilità di cimentarsi con la sfera di cuoio tra i piedi.

BARI – Due baresi leggendari che nella loro avventurosa vita ricoprirono importanti ruoli politici e militari, guidando interi eserciti nelle principali battaglie avvenute in Puglia durante l’XI secolo. Loro sono il capitano Melo e suo figlio Argiro: figure note in città perché danno il nome a due delle più frequentate vie del quartiere Murat, ma la cui storia rimane sconosciuta ai più. Abbiamo quindi deciso di ripercorrere la vita di questi illustri (e dimenticati) condottieri.

BARI – Curano serpenti ed elefanti, ratti e giraffe, lumache e scimmie: è questo il particolare lavoro degli “esoticisti”, veterinari che si occupano della salute di tutte quelle specie “non convenzionali”, diverse dai classici cani e gatti. (Vedi foto galleria)]]> Thu, 18 Jan 2024 13:44:00 +0100 Bari la misteriosa piramide di Torre a Mare: da decenni si erge sul ciglio di una strada https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5058-bari-la-misteriosa-piramide-di-torre-a-mare--da-decenni-si-erge-sul-ciglio-di-una-strada Bari la misteriosa piramide di Torre a Mare: da decenni si erge sul ciglio di una strada

BARI – Una piramide alta più di tre metri posta sul ciglio di una strada. È ciò che è possibile ammirare a Torre a Mare, quartiere marinaro di Bari, lì dove da decenni si erge solitaria una scultura in pietra che saluta coloro che percorrono via Morelli e Silvati. Ma che ci fa in quel punto un simbolo dell’antico Egitto? Chi lo ha fatto costruire e perché? Per rispondere a queste domande siamo andati a visitare il misterioso sito (vedi fot

]]>
Tue, 16 Jan 2024 13:18:00 +0100
Fratelli di culla: dagli articoli di Barinedita sul brefotrofio nasce il docufilm di Alessandro Piva https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5051-equot;fratelli-di-cullaequot;--dagli-articoli-di-barinedita-sul-brefotrofio-nasce-il-docufilm-di-alessandro-piva Fratelli di culla: dagli articoli di Barinedita sul brefotrofio nasce il docufilm di Alessandro Piva

BARI – Il regista barese Alessandro Piva trae spunto da un servizio di Barinedita per realizzare il documentario dal titolo “Fratelli di culla”, in uscita nel prossimo autunno. Il film racconterà infatti la storia del brefotrofio del capoluogo pugliese, l’istituto di via Amendola che dagli anni 30 fino agli anni 90 del 900 accolse i neonati indesiderati e abbandonati dai genitori. Ente a cui la nostra testata ha

]]>
Thu, 11 Jan 2024 12:33:00 +0100
La storia di Vito delle bombole e del vecchio mestiere di portare il gas nelle case dei baresi https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5047-la-storia-di-equot;vito-delle-bomboleequot;-e-del-vecchio-mestiere-di-portare-il-gas-nelle-case-dei-baresi La storia di Vito delle bombole e del vecchio mestiere di portare il gas nelle case dei baresi

BARI – Sono rimasti in pochi e continuano a consegnare e montare le bombole del gas nelle case di chi ancora le utilizza. Sono i “bombolai”, figure che svolgono un mestiere nato negli anni Cinquanta, quando questi pesanti recipienti entrarono nelle abitazioni di tutti per riscaldare gli ambienti e cucinare. Un lavoro oggi poco richiesto, visto che ormai la stragrande maggioranza delle abitazioni sono allacciate alla più comoda e sicura rete del gas metano, ma non del tutto scomparso. Ci sono infatti zone di Bari, come il

BARI – Competizioni in cui dei poeti si sfidano recitando i propri versi, non limitandosi però a declamarli, ma dando particolare importanza al ritmo della recitazione e alla teatralità dei movimenti del corpo, il tutto senza accompagnamento musicale né oggetti di scena. È questa l’essenza dei “poetry slam”, format nati nell’America degli anni 80 e diffusisi in tutto il mondo. (Vedi foto galleria) Le esibizioni possono avvenire all’interno di un pub o di una libreria, per strada o persino su una barca, come è successo al porto di

BARI – Quando la passione per la fotografia incontra l’amore per la natura. È il binomio alla base dell’attività dell’Afni (Associazione fotografi naturalisti italiani), un sodalizio nato a Milano nel 1989 che dal 2019 è presente con una sua sezione anche in Puglia, dove raccoglie 25 membri provenienti da tutta la regione. Gli amatori dello scatto, che hanno un’età che va dai 30 ai 68 anni, amano immergersi nella natura per catturarne i dettagli più particolari e, attraverso le proprie immagini, sensibilizzare al rispetto per l’ambiente. I soggetti prescelti possono essere paesaggi, fiori, piante, animali inseriti in contesti montani, boschivi o marini.

BARI – Un negozio di pellicce che ha chiuso i battenti all’inizio del nuovo millennio dopo essere stato portato avanti da un’intera dinastia familiare per oltre ottant’anni. Parliamo di “Trione”, punto di riferimento della moda barese per quasi un secolo, il cui punto vendita principale si trovava in via Argiro ad angolo con via Abate Gimma. Una longevità commerciale resa possibile grazie all’impegno di tutta

]]> Thu, 7 Dec 2023 14:00:00 +0100 Casamassima la grandiosa Universita Islamica e in vendita. Il prezzo: 5 milioni e mezzo di euro https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5027-casamassima-la-grandiosa-universita-islamica-e-in-vendita.-il-prezzo--5-milioni-e-mezzo-di-euro Casamassima la grandiosa Universita Islamica e in vendita. Il prezzo: 5 milioni e mezzo di euro

CASAMASSIMA – “Straordinario e suggestivo complesso immobiliare con elementi orientali”. Recita così l’annuncio di vendita, apparso sul sito di una nota agenzia, di una delle strutture più particolari del Barese: la grandiosa e mai ultimata Università Islamica, di cui parlammo in un precedente articolo. Un enorme immobile che giace abbandonato da più di trent’anni sul ciglio della statale 100, all’altezza di

BARI – Gli anziani di Santo Spirito lo ricordano con lo stesso nome di un popolare giocattolo per bambini, ma questo luogo rimanda a una delle pagine più nere della storia del quartiere a nord di Bari. Parliamo della Stacchini, meglio nota come "Ioio": la polveriera che il 26 luglio 1951 fu teatro dell'esplosione di un grosso ordigno bellico che provocò tre morti e diversi feriti. Un episodio che ha segnato la memoria di intere generazioni di santospiritesi e che abbiamo ricostruito con l’aiuto della nipote di una delle vittime, la docente e scrittrice ]]> Tue, 28 Nov 2023 12:05:00 +0100 Si muovono di notte al buio e in altura allo scopo di rimirar le stelle: sono gli astrofili pugliesi https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n5010-si-muovono-di-notte-al-buio-e-in-altura-allo-scopo-di-equot;rimirar-le-stelleequot;--sono-gli-astrofili-pugliesi- Si muovono di notte al buio e in altura allo scopo di rimirar le stelle: sono gli astrofili pugliesi

BARI – Armati di telescopio, si muovono di notte sulle alture e nei punti più bui del territorio pugliese con un solo scopo: ammirare e fotografare pianeti, galassie e nebulose. Sono gli “astrofili”, appassionati dell’osservazione della volta celeste che, in mancanza di osservatori e luoghi appositamente attrezzati, si dotano della strumentazione adatta per andare tutti insieme a “rimirar le stelle”.

BARI – «Mi diverte fare la spesa qui: scelgo i prodotti con le mie mani, chiacchiero con i venditori contrattando sul prezzo, risparmio e passo anche il tempo». Sono le parole della 78enne Rosita, che spiegano il motivo per cui a Bari c’è ancora chi continua a fare la spesa al mercato rionale, preferendolo all’onnipresente supermercato. Negli ultimi decenni infatti il modo di acquistare i prodotti alimentari si è trasformato radicalmente, soprattutto nelle grandi città. I piccoli negozi e i mercati hanno ceduto il passo a minim

]]> Fri, 10 Nov 2023 13:46:00 +0100 Un futuro in cui i robot lavoreranno al posto dell'uomo: e il mondo sognato dai paradisti https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4992-un-futuro-in-cui-i-robot--lavoreranno-al-posto-dell-uomo--e-il-mondo-sognato-dai-equot;paradistiequot; Un futuro in cui i robot  lavoreranno al posto dell'uomo: e il mondo sognato dai paradisti

Sognano una società completamente automatizzata, in cui l’uomo non avrà più bisogno di lavorare. Sono i paradisti, esponenti del “Paradismo”: movimento nato in Francia nel 2008 e sbarcato in Italia tre anni dopo, che propugna il “paradiso in terra”, ovvero un mondo senza fatica, stress e sfruttamento. Una condizione raggiungibile attraverso la tecnologia, che permetterà la creazione di robot in grado di sostituire l’uomo in tutti i mestieri. Insomma i paradisti credono che ciò che è stato immaginato in tanti film di fantascienza e in libri quali quelli del romanziere Isaac Asimov possa divenire realtà. «Non è un’utopia - afferma il 72

]]>
Thu, 2 Nov 2023 12:30:00 +0100
La storia di Mr.Locations: gira il mondo per visitare i luoghi celebrati dai film degli anni 80 https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4984-la-storia-di-equot;mr.locationsequot;--gira-il-mondo-per-visitare-i-luoghi-celebrati-dai-film-degli-anni-80 La storia di Mr.Locations: gira il mondo per visitare i luoghi celebrati dai film degli anni 80

Dall’inquietante albergo di Shining al salotto di casa Goonies, dalla strada che vide ET prendere il volo sulla bicicletta al paesino americano che ospitò le riprese di Rambo. Sono queste alcune delle locations rese celebri dai film americani degli anni 80: luoghi che il 43enne catanese Boris Migliore ha deciso di “collezionare”. Sì perché lui da tempo gira il mondo per visitare i posti prestati ai set cinematografici. (Ved

]]>
Wed, 25 Oct 2023 12:11:00 +0100
Passi frenetici musica swing e tanta allegria: a Bari 250 persone ballano ovunque il lindy hop https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4977-passi-frenetici-musica-swing-e-tanta-allegria--a-bari-250-persone-ballano-ovunque-il-equot;lindy-hopequot; Passi frenetici musica swing e tanta allegria: a Bari 250 persone ballano ovunque il lindy hop

BARI – Gonne a ruota, ritmi saltellanti, tanta allegria e musica swing. Sono questi gli ingredienti del “lindy hop”, danza afro-americana nata negli anni 20 ad Harlem e tornata prepotentemente in auge negli ultimi tempi. Anche Bari non ha resistito al suo richiamo: nel capoluogo pugliese è infatti nata una lindy hop community, un gruppo di ballerini di ogni età che si incontra ovunque per liberare la propria energia tra passi frenetici, vivacità, spontaneità e improvvisazione. (Vedi foto galleria) A portare il ballo nel capoluogo pugliese sono stati nel 2016 il 37en

]]>
Tue, 17 Oct 2023 12:03:00 +0100
Rose miele e olio d'oliva: quando i massaggi si praticavano con cio che si aveva nell'orto https://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4976-rose-miele-e-olio-d-oliva--quando-i-massaggi-si-praticavano-con-cio-che-si-aveva-nell-orto Rose miele e olio d'oliva: quando i massaggi si praticavano con cio che si aveva nell'orto

BARI – Rose, miele, salvia, alloro, olio d’oliva e matterelli: sono gli ingredienti dei massaggi “di una volta”: pratiche casalinghe messe in atto al fine di rilassare il corpo in un’epoca in cui l’industria del “beauty” ancora non esisteva. Quando infatti il wellness, le creme per il viso, le maschere o lo shiatzu ancora dovevano entrare a far parte della quotidianità delle donne pugliesi, erano gli elementi naturali a entrare in gioco per ringiovanire la pelle, eliminare la cellulite e attenuare dolori muscolari e piccoli malesseri.   &

]]>
Mon, 16 Oct 2023 14:03:00 +0100