http://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 10 Jun 2003 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita storie e interviste Bari chiude la storica pizzeria "Continental": era attiva dal 1966 http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4025-bari-chiude-la-storica-pizzeria-equot;continentalequot;--era-attiva-dal-1966- Bari chiude la storica pizzeria "Continental": era attiva dal 1966

BARI - «Ci ho provato, ma andare avanti non conviene più». Sono le parole del 70enne Mimmo Lorusso, (nella foto) cuoco e proprietario della storica pizzeria Continental, una delle più antiche di Bari attiva com'è dal 1966. Purtroppo però dopo 54 anni il locale di Corso Cavour è prossimo alla chiusura: l'8 agosto aprirà infatti per l'ultima cena. «Il lockdown e le attuali norme

]]>
Sun, 2 Aug 2020 17:47:00 +0100
Paura dei ladri e niente panni stesi: quando il balcone a Bari si trova al piano terra http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4024-paura-dei-ladri-e-niente-panni-stesi--quando-il-balcone-a-bari-si-trova-al-piano-terra Paura dei ladri e niente panni stesi: quando il balcone a Bari si trova al piano terra

BARI – «Ma la signora come fa a stendere?». Sono le parole di una bambina, pronunciate davanti a una delle palazzine che caratterizzano la parte di Bari adiacente Parco 2 Giugno. In quell’area infatti, così come nel vicino quartiere San Marcello e nella zona del Carcere, ci sono edifici che presentano balconi situati a non più di un metro di distanza da terra: così bassi quasi da toccare il marciapiede sottostante. (Vedi foto galleria) Naturalmente ciò comporta numerosi disagi a chi abita quegli appartamenti, anche se i residenti paiono averci fatto quasi l’abitudine, un po’ come avv

]]>
Wed, 29 Jul 2020 14:49:00 +0100
Nessun menu cameriere decisionista prezzo fisso e tondo: e il servizio "alla barese" http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4021-nessun-menu-cameriere-decisionista-prezzo-fisso-e-tondo--e-il-servizio-equot;alla-bareseequot; Nessun menu cameriere decisionista prezzo fisso e tondo: e il servizio "alla barese"

BARI – «Facciamo qualche antipasto al centro e poi procediamo con un paio di assaggini di primo?». Questa è una delle classiche frasi che è possibile ascoltare in uno dei ristoranti tipici di Bari, lì dove oltre a offrire i piatti della tradizione culinaria si porta avanti, da sempre, un modo tutto “speciale” di servire ai tavoli. Nei locali “made in Bari” infatti è difficile che venga proposto il menù: è sempre il cameriere a “decidere” ciò che il cliente mangerà: è lui di fatto

]]>
Tue, 28 Jul 2020 14:10:00 +0100
Quando alle feste patronali c'era Hameluk: l'uomo che vendeva le pastiglie "miracolose" http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4017-quando-alle-feste-patronali-c-era-hameluk--l-uomo-che-vendeva-le-pastiglie-equot;miracoloseequot; Quando alle feste patronali c'era Hameluk: l'uomo che vendeva le pastiglie "miracolose"

Non c’era festa patronale a cui non partecipasse, con il suo fez rosso in testa, la sua tunica bianca, i suoi lunghi baffi e soprattutto le sue “miracolose” caramelle. Parliamo del mitico Hameluk, nome d’arte di Giovanni Siciliano, un uomo originario di Gallipoli che ha animato tra gli anni 60 e 80 tutte le sagre e le fiere pugliesi. (Vedi foto galleria) Lui aveva creato un vero e proprio personaggio, ispirato ai venditori ambulanti delle kasbah marocchine. Era infatti impossibile non notarlo, per il modo in cui era vestito, per i manifesti che arricchivano la sua bancarella e per

]]>
Mon, 27 Jul 2020 14:03:00 +0100
Bari la storia di "Peppino ue op": il fornaio equilibrista che consegnava a domicilio http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4016-bari-la-storia-di-equot;peppino-ue-opequot;--il-fornaio-equilibrista-che-consegnava-a-domicilio Bari la storia di "Peppino ue op": il fornaio equilibrista che consegnava a domicilio

BARI – L’anno scorso vi abbiamo parlato del forno “pubblico” in pietra situato a San Pasquale vecchia, uno dei pochi rimasti in città. Prima però Bari era piena zeppa di questi luoghi, dove chi non aveva una cucina in casa poteva portare i propri alimenti per farli cuocere. Tra questi non si può non menzionare un forno che è stato attivo sino a 18 anni fa. Situato in strada Boccapianola, a pochi passi dal ]]> Fri, 24 Jul 2020 14:34:00 +0100 Addio a un altro storico "pezzo" di Bari: chiude la cartoleria Favia attiva dal 1876 http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4010-addio-a-un-altro-storico-equot;pezzoequot;-di-bari--chiude-la-cartoleria-favia-attiva-dal-1876 Addio a un altro storico "pezzo" di Bari: chiude la cartoleria Favia attiva dal 1876

BARI – Un altro pezzo di storia del commercio barese chiude definitivamente i battenti. La cartoleria “Favia”, attiva in città dal lontano 1876, non riaprirà più. Nonostante la fine del lockdown infatti, il negozio ad angolo tra piazza Umberto e via Andrea da Bari ha deciso di mantenere per sempre le sue serrande abbassate. L’emergenza Covid è stata però solo la classica “goccia che ha fatto traboccare il vaso”. Da tempo l’esercizio stava soffrendo la spietata concorrenza derivante dall&rsquo

]]>
Fri, 17 Jul 2020 12:42:00 +0100
Calafatare rattapite varcheceddare: sono gli antichi mestieri "di mare" baresi http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4008-calafatare-rattapite-varcheceddare--sono-gli-antichi-mestieri-equot;di-mareequot;-baresi Calafatare rattapite varcheceddare: sono gli antichi mestieri "di mare" baresi

BARI – C’è chi ripara la chiglia delle barche (u calafatàre), chi raccoglie in acqua “manualmente” piccoli crostacei e pesciolini (u rattapìte), chi carica e scarica le merci dalle navi (u vastàse de u muele) e chi di notte, munito di lampara, si dedica sui gozzi alla pesca di polpi e “ciambotto” (u varcheceddàre). Parliamo degli antichi mestieri "di mare": occupazioni che hanno da sempre impiegato i baresi, soprattutto in tempi di povertà. Lavori che oggi risultano pressochè scomparsi o in alcuni casi completamente trasformati. Anche perché nel frattempo Bari ha perso un po’ il contatto con il suo Adriatico, che è possibile “toccare” solo in pochi e limitati p

]]>
Thu, 16 Jul 2020 15:22:00 +0100
San Sebastiano il paese distrutto tre volte dal Vesuvio: Viviamo con l'ansia http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4006-san-sebastiano-il-paese-distrutto-tre-volte-dal-vesuvio--viviamo-con-l-ansia San Sebastiano il paese distrutto tre volte dal Vesuvio: Viviamo con l'ansia

SAN SEBASTIANO AL VESUVIO – Un paese distrutto e ricostruito tre volte, che vive con la costante paura di un imminente disastro. È la storia di San Sebastiano al Vesuvio, centro di 9mila anime in provincia di Napoli che, come dice il suo nome, è situato ai piedi dell’attivo e pericoloso vulcano campano. La cittadina si trova infatti sul versante occidentale del cratere ed è tra quelle inserite nella cosiddetta “zona rossa”, la più a rischio in caso di eruzione. (Vedi foto galleria) A San Sebastiano, è il caso di dirlo, con il

]]>
Wed, 15 Jul 2020 13:23:00 +0100
Balli concerti tornei e gioco d'azzardo: la storia del "Circolo Unione" di Santo Spirito http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n4004-balli-concerti-tornei-e-gioco-d-azzardo--la-storia-del-equot;circolo-unioneequot;-di-santo-spirito Balli concerti tornei e gioco d'azzardo: la storia del "Circolo Unione" di Santo Spirito

BARI – Balli maestosi, concerti di dive sanremesi, tornei di tennis, concorsi di bellezza, gioco d’azzardo. Questo e molto altro è stato il Circolo Unione di Santo Spirito, un club che ha animato le serate del borgo marinaro barese dal 1948 sino agli anni 90 del secolo scorso. (Vedi foto galleria) Come tutti i circoli simili (a Bari ne è presente uno storico all’interno del Teatro Petruzzelli), anche quello di Santo Spirito si propose da subito ]]> Tue, 14 Jul 2020 14:58:00 +0100 Bari l'avventura del "Fantarca": il cinema che correva in aiuto dei bambini del San Paolo http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3999-bari-l-avventura-del-equot;fantarcaequot;--il-cinema-che-correva-in-aiuto-dei-bambini-del-san-paolo Bari l'avventura del "Fantarca": il cinema che correva in aiuto dei bambini del San Paolo

BARI – Un baluardo culturale posto all’interno di un rione da sempre isolato e “difficile”, che per 19 anni è riuscito a dare un’altra possibilità a tanti bambini e adolescenti. Parliamo della splendida storia del “Fantarca”, un cinema barese nato nel 1985 nel quartiere San Paolo che sino al 2004, anno della sua chiusura, ha attratto non solo spettatori adulti ma anche ragazzini che uti

]]> Fri, 10 Jul 2020 14:42:00 +0100 Professione "car designer": Le auto Tutte uguali. Il computer ha sostituito il talento http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3998-professione-equot;car-designerequot;--le-auto-tutte-uguali.-il-computer-ha-sostituito-il-talento Professione "car designer": Le auto Tutte uguali. Il computer ha sostituito il talento

Le automobili non sono solo ruote e motori, ma anche e forse soprattutto carrozzerie, ideate dai “car designer”, veri e propri artisti che donano alle macchine le forme più disparate. Nomi come Pininfarina, Bertone, Ghia, Giugiaro, sono entrati nella storia per aver creato veicoli dalle linee rivoluzionarie che hanno incantato generazioni di automobilisti. Il tutto con un occhio sempre alla mobilità, all’abitabilità e alla sicurezza. Nel nuovo millennio però si sta assistendo a una sorta di “omologazione” dell’aerodinamica, con le case produttrici che si limitano sempre più a percorrere un sentiero già tracciato, senza rischiare e sperimentare dal punto di vista stilistico. Abbi

]]>
Wed, 8 Jul 2020 13:48:00 +0100
Roger Milla Skuhravy e Italia-Inghilterra: la storia dei Mondiali "baresi" del 1990 http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3994-roger-milla-skuhravy-e-italia-inghilterra--la-storia-dei-mondiali-equot;baresiequot;-del-1990- Roger Milla Skuhravy e Italia-Inghilterra: la storia dei Mondiali "baresi" del 1990

BARI - Il 7 Luglio di 30 anni fa si chiudeva per Bari il Campionato mondiale di calcio 1990. Il capoluogo pugliese infatti, assieme ad altre 11 città italiane, fu protagonista delle indimenticabili “notti magiche”, ospitando ben 5 partite dell’importante manifestazione sportiva. L’ultima ad andare in scena fu quella amara tra Italia ed Inghilterra valevole per il terzo posto ma che vide comunque gli Azzurri imporsi sui Leoni per 2-1. Attraverso ricordi e foto mai pubblicate prima abbiamo ripercorso quel mese entusiasmante. L’attesa – L’attesa per Italia 90 era enorme. Aspettando di conoscere le squadre che avrebbero giocato a Bari, i tifosi (soprattutto più giovani) raccoglievano gadget quali

]]>
Tue, 7 Jul 2020 13:44:00 +0100
Gusti dimensioni ricette e locali storici: tutto cio che c'e da sapere sul panzerotto barese http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3989-gusti-dimensioni-ricette-e-locali-storici--tutto-cio-che-c-e-da-sapere-sul-panzerotto-barese Gusti dimensioni ricette e locali storici: tutto cio che c'e da sapere sul panzerotto barese

BARI – È uno dei prodotti culinari più importanti e diffusi della gastronomia barese e si prepara ovunque: in casa, nei panifici, nelle rosticcerie, nei bar e nelle pizzerie. Parliamo del panzerotto fritto, un godurioso piatto che condivide con la focaccia il primato di “street food” più amato in città. Di varie dimensioni e gusti, deve il nome alla sua rotonda “panza” che si apre “rompendosi”, face

]]>
Fri, 3 Jul 2020 14:11:00 +0100
Sannicandro il bombardamento del 1943 e la miracolosa statua della Madonna: la storia http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3988-sannicandro-il-bombardamento-del-1943-e-la-miracolosa-statua-della-madonna--la-storia Sannicandro il bombardamento del 1943 e la miracolosa statua della Madonna: la storia

SANNICANDRO DI BARI – Uno dei capitoli più drammatici e dolorosi della storia di Sannicandro di Bari, che ha dato però il via a un culto molto sentito tra tutti gli abitanti del centro a sud del capoluogo pugliese. È questo un aspetto poco raccontato del bombardamento aereo che colpì il paese la notte tra il 25 e il 26 giugno del 1943, durante la Seconda Guerra Mondiale. Quel giorno la Royal Air Force attaccò il borgo antico, uccidendo 89 persone e distruggendo numerosi edifici situati vicino al

BARI - Un rudere abbandonato nel quartiere Carrassi che ha ospitato in passato una singolare attività diffusa soprattutto nei primi decenni del 900: la produzione del ghiaccio. È la storia di un edificio che si trova tra due alti palazzi in via Laterza, quasi ad angolo con via Giulio Petroni: occupa un vasto spazio circoscritto nascosto da cancelli, cartelloni pubblicitari e da un muro perimetrale. Ciò che si può intravedere dalla strada è un fatiscente stabile color crema ricoperto di erbacce con finestre e ingressi murati, che si affianca a una villa d’epoca, anch’essa inutilizzata. ]]> Fri, 19 Jun 2020 14:27:00 +0100 Un villaggio di pietra nascosto nel traffico di Bari: e il mondo incantato di Jerry De Florio http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3976-un-villaggio-di-pietra-nascosto-nel-traffico-di-bari--e-il-mondo-incantato-di-jerry-de-florio Un villaggio di pietra nascosto nel traffico di Bari: e il mondo incantato di Jerry De Florio

BARI - C’è un luogo a Bari dove regna sovrana la pietra: statue, trulli, animali, rovine romane, capitelli, casse armoniche e spade nella roccia. È il mondo di Ruggiero De Florio, detto Jerry, 54enne che con il marmo, il tufo e la terracotta riesce a dar forma a tutto ciò che gli passa per la testa. (Vedi foto galleria) Il posto è nascosto da una cancellata verde presente in via Domenico Cotugno, poco dopo aver superato il trafficatissimo incrocio tra viale Papa Giovanni XXIII e

BARI – Furono tra i protagonisti della belle époque barese di fine 800/inizio 900: influenti e ricchi, legarono indissolubilmente il loro nome a uno dei più celebri monumenti di Bari, quel Teatro che si staglia da 117 anni su corso Cavour. Parliamo di Antonio e Onofrio: i fratelli Petruzzelli. (Vedi foto galleria) Va detto subito:

SAMMICHELE DI BARI – Una tradizione lunga 400 anni, che affonda le sue origini nei primi seicenteschi edifici realizzati dal conte Michele Vaaz. Parliamo di un’usanza tipica di Sammichele di Bari, i cui residenti fino a poco tempo fa erano soliti far crescere una vite rampicante sull’uscio della propria casa, in segno di buon auspicio ma anche per proteggersi dal sole. Le dimore in pietra del centro storico che avevano questa caratteristica venivano chiamate proprio “vignali”. A uno o due piani al massimo, occupate più che altro da contadini, si trovavano soprattutto nei pressi del Castello Caracciolo. (Vedi foto galleria) Questi edifici, ancora presenti in quartieri come Casamicciola<

]]> Tue, 9 Jun 2020 14:26:00 +0100 Bari la storia di &quot;Nanine du mmiire&quot;: l'ultimo garzone della cantina Calandriidde http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n3953-bari-la-storia-di-equot;nanine-du-mmiireequot;--l-ultimo-garzone-della-cantina-calandriidde Bari la storia di &quot;Nanine du mmiire&quot;: l'ultimo garzone della cantina Calandriidde

BARI – Ogni giorno monta sul suo fidato “Ciao” e gira tra le vie del centro storico per consegnare carichi di acqua, birra e altre bevande. Lui si chiama Gaetano Allegrezza, ma per tutti è “Nanìne du mmìire” (Nanino del vino), nomignolo che gli è stato affibbiato per il suo trascorso in una delle “cantine” più famose della città, quella “du Calandrìidde”. Questo allegro 75enne infatti non è solo un conosciutissimo “personaggio” di Bari Vecchia, ma anche la memoria storica di un tempo in cui il vino si vendeva sfuso e si consumava in compagnia. A Bari

BARI – Si trovavano ovunque, ogni nonna ne aveva sempre una scorta e i supermercati le utilizzavano come resto al posto delle 10 lire. Parliamo dei “fruttini siciliani”, detti anche “siciliane” o “tenerini”, caramelle che hanno caratterizzato la giovinezza di generazioni di bambini, dagli anni 50 agli 80. Bianche e di forma rotonda, erano al gusto di frutta. Ad ogni varietà corrispondeva un colore diverso della carta (in cui erano avvolte con un doppio fiocco): dal giallo del limone all’arancione del mandarino, passando per il rosso della fragola o il verde della mela. Il loro segreto era l’estrema dolcezza (si trattava praticamente di palline di zucchero) e la consistenza (dure al primo morso e

]]> Wed, 3 Jun 2020 14:22:00 +0100