https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita inchieste Bari 9 settembre 1943: la storia dell'eroica difesa del Porto e della cacciata dei nazisti https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4392-bari-9-settembre-1943--la-storia-dell-eroica-difesa-del-porto-e-della-cacciata-dei-nazisti Bari 9 settembre 1943: la storia dell'eroica difesa del Porto e della cacciata dei nazisti

BARI – “Da queste mura il 9 settembre 1943 Michele Romito oppose resistenza all’esercito tedesco unendo il coraggio dei suoi quindici anni a quello del popolo di Bari Vecchia e dei soldati del generale Bellomo, contribuendo così a salvare la città e il suo Porto dalla furia distruttiva dei Nazisti”. È quanto recita una lastra commemorativa posta sulla Muraglia, in largo Vito Maurogiovanni, a memoria di quello che fu uno dei più eroici episodi avvenuti a Bari nel periodo bellico: la difesa del Porto. Il capoluogo pugliese fu

]]>
Thu, 9 Sep 2021 13:45:00 +0100
L'iconico Lungomare: la strada costiera piu lunga d'Italia che allontano Bari dall'Adriatico https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4390-l-iconico-lungomare--la-strada-costiera-piu-lunga-d-italia-che-allontano-bari-dall-adriatico L'iconico Lungomare: la strada costiera piu lunga d'Italia che allontano Bari dall'Adriatico

BARI – Un simbolo incontrastato di Bari che con i suoi 16 chilometri rappresenta la strada costiera più lunga d’Italia. Parliamo del Lungomare, opera realizzata durante il Fascismo che, per quanto maestosa e amata, da quasi cento anni ha allontanato il capoluogo pugliese dall’Adriatico. (Vedi foto galleria) Realizzato tra il 1926 e il 1932 per volere di Araldo Di Crollalanza, podestà di Bari e ministro ai Lavori Pubblici, costeggia sette quartieri cambiando nome a seconda del tratto che percorre. Su di esso si affacciano palazzi ed edifici maestosi, alcuni

]]>
Wed, 8 Sep 2021 14:19:00 +0100
I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale: Ecco come lottiamo contro i tombaroli https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4387-i-carabinieri-del-nucleo-tutela-patrimonio-culturale--ecco-come-lottiamo-contro-i-tombaroli I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale: Ecco come lottiamo contro i tombaroli

BARI – È stata la più grande confisca di beni archeologici della storia della Puglia. Parliamo del ritrovamento di 782 reperti archeologici trafugati da vari siti pugliesi: un vero e proprio tesoro “custodito” da anni nella casa di un collezionista di Anversa, in Belgio. Lo scorso 21 giugno all’interno del Castello Normanno-Svevo di Bari si è tenuta la mostra di questi oggetti appartenu

]]>
Tue, 7 Sep 2021 12:02:00 +0100
Io lo avevo detto: ecco cosa c'e di vero dietro le profezie che si autoadempiono https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4370-io-lo-avevo-detto--ecco-cosa-c-e-di-vero-dietro-le-equot;profezie-che-si-autoadempionoequot; Io lo avevo detto: ecco cosa c'e di vero dietro le profezie che si autoadempiono

«Se crediamo fortemente che un nostro pensiero possa avverarsi, saremo portati a far di tutto affinchè accada». Parola del 36enne psicoterapeuta Marco Magliozzi, che ha svolto uno studio sul fenomeno definito dagli esperti “profezia che si autoavvera” o “profezia che si autoadempie”. Si tratta di un meccanismo mentale che conduce a modificare le proprie azioni facendo sì che una convinzione, positiva o negativa, alla fine si realizzi per davvero. Un processo che non ha nulla di “magico”, ma che al contrario, noto anche  come “effetto Rosenthal” o “effetto “Pigmalione”, è stato analizzato da sociologi e psicologi. Per approfondire l’argomento abbiamo intervistato Magliozzi. Che cos’è una “profezia che si autoavvera”?
]]> Fri, 16 Jul 2021 10:44:00 +0100 Scheletri olle e monete: ecco i resti della Bari romana rinvenuti sotto via Argiro https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4360-scheletri-olle-e-monete--ecco-i-resti-della-equot;bari-romanaequot;-rinvenuti-sotto-via-argiro Scheletri olle e monete: ecco i resti della Bari romana rinvenuti sotto via Argiro

BARI – «Finalmente abbiamo delle testimonianze tangibili di come poteva essere Bari durante l’Età Romana». Sono le parole di Caterina Annese, funzionario della Soprintendenza che domenica scorsa, nella cornice di Palazzo Simi, ha svelato al pubblico un pezzo di grande storia cittadina. Parliamo delle spoglie di 15 baresi vissuti tra il II secolo a.C. e il I secolo d.C., rinvenute nel sottosuolo di via Argiro, durante lavori di manutenzione idraulica.

]]>
Thu, 8 Jul 2021 11:50:00 +0100
Bari quello storico centro sportivo ai piedi del Faro: ora e una discarica a cielo aperto https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4353-bari-quello-storico-centro-sportivo-ai-piedi-del-faro--ora-e-una-discarica-a-cielo-aperto Bari quello storico centro sportivo ai piedi del Faro: ora e una discarica a cielo aperto

BARI – Reti distrutte, divise abbandonate, trofei e gagliardetti confusi tra i rifiuti e soprattutto tanta erba sintetica, il tutto ai piedi del maestoso Faro di San Cataldo svettante sul mare. È ciò che resta di uno storico impianto sportivo del quartiere Marconi in cui si sono allenate generazioni di giovani baresi, tra cui i cestisti dell’Arx, veterana squadra di basket locale. Un luogo oggi ridotto a discarica a cielo aperto che attende una riqualificazione promessa dal Comune. ]]> Tue, 29 Jun 2021 13:32:00 +0100 Le possessioni Sono solo costruzioni mentali: Ma spesso fede e scienza si mischiano https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4339-le-possessioni-sono-solo-costruzioni-mentali--ma-spesso-fede-e-scienza-si-mischiano Le possessioni Sono solo costruzioni mentali: Ma spesso fede e scienza si mischiano

TARANTO – «La possessione si ha quando una persona è convinta di essere “abitata” da uno spirito. In realtà però si tratta solo di una costruzione mentale e culturale: la scienza infatti non ha mai accertato un caso concreto». Sono le parole di Armando De Vincentiis, psicoterapeuta tarantino che da più di vent’anni si occupa di psicologia dei fenomeni religiosi per conto del Cicap (Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sulle pseudoscienze) Puglia, di cui è anche coordinatore. Parliamo dell’istituto che, fondato da Piero Angela nel 1989, cerca di scardinare le credenze legate al cosiddetto “paranormale”. Tra queste c’&e

]]>
Thu, 10 Jun 2021 09:26:00 +0100
Infiammazioni nodulari ai piedi dei bambini ricerca barese svela: C'entra il Coronavirus https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4334-infiammazioni-nodulari-ai-piedi-dei-bambini-ricerca-barese-svela--c-entra-il-coronavirus Infiammazioni nodulari ai piedi dei bambini ricerca barese svela: C'entra il Coronavirus

BARI - «Siamo stati gli unici al mondo a investigare e ora possiamo affermarlo: i bambini che presentano strane infiammazioni ai piedi hanno quasi certamente contratto il Coronavirus». Parole del dermatologo barese Francesco Mazzotta, autore assieme ad altri suoi colleghi di un’importante ricerca pubblicata nell’aprile scorso sulla prestigiosa rivista scientifica Pediatric Reports. Lui, insieme con dieci medici di Bari e provincia (Giuseppe Ingravallo, Leonardo Resta, Sara Sablone, Gerardo Cazzato, Antonietta Cimmino, Roberta Rossi, Anna Colagrande, Beniamino Ferrante, Teresa Troccoli, Ernesto Bonifazi) ha fatto luce su un fenomeno che era stato riscontrato, a partire dalla primavera d

]]>
Thu, 3 Jun 2021 13:10:00 +0100
Pedresine zambane crianze: quando il dialetto barese deriva da greco arabo e spagnolo https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4332-pedresine-zambane-crianze--quando-il-dialetto-barese-deriva-da-greco-arabo-e-spagnolo Pedresine zambane crianze: quando il dialetto barese deriva da greco arabo e spagnolo

BARI – Pedresìne? Deriva dal greco. Tavùte? Dall’arabo. E criànze? Ha origine spagnola. Come detto il dialetto barese, pur discendendo dal latino, nel corso dei secoli ha preso in prestito una serie di termini provenienti da Paesi stranieri. E questo perché durante i suoi 4mila anni di storia la città è stata conquistata e dominata da numerosi popoli arrivati da ogni dove, che qui hanno lasciato tracce anche nell’architettura, nella

BARI  – Non solo edifici, capannoni e fabbriche come la Fibronit, ma anche navi: “navi della morte”. Il terribile fenomeno dell’esposizione all’amianto, la fibra killer che negli anni ha ucciso migliaia di lavoratori, non ha interessato unicamente immobili, ma anche grandi imbarcazioni costruite con questo materiale tossico. E a pagarne le spese sono stati i tanti marittimi che hanno prestato servizio su natanti con tubi, valvole, guarnizioni e circuiti realizzati con il minerale cancerogeno. Dal 2008 c’è però chi sta dando un supporto legale alle famiglie di coloro che sono morti a causa dell’amiant

]]>
Fri, 28 May 2021 10:47:00 +0100
Corato gli intriganti simboli di Palazzo Catalano: compendio di antica massoneria e vizi capitali https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4314-corato-gli-intriganti-simboli-di-palazzo-catalano--compendio-di-antica-massoneria-e-vizi-capitali Corato gli intriganti simboli di Palazzo Catalano: compendio di antica massoneria e vizi capitali

CORATO – Fregi che richiamano i vizi capitali, decori in pietra con scene di caccia e soprattutto simboli che rievocano i primordi della Massoneria. Nel centro storico di Corato si trova un particolare edificio del XVI secolo: si chiama Palazzo Catalano e il suo prospetto offre intriganti e antichi dettagli che lo rendono unico nel suo genere. Se infatti è tipico in palazzi costruiti tra l’800 e il 900 (periodo dell’ascesa della borghesia) ]]> Tue, 11 May 2021 13:23:00 +0100 Bari Stadio del nuoto: la desolazione della grande piscina scoperta. a rischio crollo https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4301-bari-stadio-del-nuoto--la-desolazione-della-grande-piscina-scoperta.-e-a-rischio-crollo Bari Stadio del nuoto: la desolazione della grande piscina scoperta.  a rischio crollo

BARI – Calcinacci a terra, solai divelti, colonne portanti pericolanti. È lo “spettacolo” offerto dalla grande vasca esterna dello Stadio del Nuoto di Bari, più noto come Piscine Comunali. Costruito negli anni Settanta e riqualificato completamente per ospitare i Giochi del Mediterraneo del 1997, il complesso è il fiore all’occhiello delle infrastrutture sportive baresi. Ma oggi la sua gloriosa piscina scoperta di 50 metri, una delle più grandi del Sud Italia, è inagibile a causa dell’avanzato stato di degrado. È infatti dal 2019 che la vasca dell’outdoor è chiusa per cedimenti strutturali. Da allora, nonostante promesse di ripristino e riprogettazione fatte dal Comune (proprietario dello stadio), nulla è

]]> Mon, 3 May 2021 00:05:00 +0100 Da uagnone a bbuatte: tutte le parole del dialetto barese che provengono dal francese https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4303-da-uagnone-a-bbuatte--tutte-le-parole-del-dialetto-barese-che-provengono-dal-francese Da uagnone a bbuatte: tutte le parole del dialetto barese che provengono dal francese

BARI – “Se Parigi avesse il mare sarebbe una piccola Bari”. Il famoso detto ben si presta a rappresentare una realtà che caratterizza il capoluogo pugliese: quella dell’origine francese di alcune parole dialettali. Lo abbiamo detto più volte: la città nel corso dei secoli è stata conquistata e dominata dalle popolazioni straniere più disparate, ognuna delle quali ha lasciato importanti tracce nell’architettura, nelle arti,

BARI – C’è Isabella d’Aragona che ridisegnò la città, la battagliera Anna Quintavalle che guidò una rivolta per il pane e suor Elia di San Clemente che divenne l’unica beata barese. Per non parlare poi della duchessa-regina Bona Sforza, sepolta nella Basilica di San Nicola e della benefattrice Ave Fornari Clerici, fondatrice dell’ente “Goccia del latte”. Insomma nei secoli al capoluogo pugliese non sono mancate donne di grande valore in grado di distinguersi in vari campi, eppure solo a quattro di loro è stata intitolata una strada, un giardino o un piazza. Siamo andati a scoprire la storia di queste illustri figure femminili c

]]> Tue, 20 Apr 2021 11:46:00 +0100 Bari la storia delle Acciaierie Scianatico: Lavoravamo con forni da 1600 gradi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4279-bari-la-storia-delle-acciaierie-scianatico--lavoravamo-con-forni-da-1600-gradi Bari la storia delle Acciaierie Scianatico: Lavoravamo con forni da 1600 gradi

BARI – Una fabbrica abbandonata dagli anni 90 che per oltre mezzo secolo è stata un fulcro produttivo di Bari e di tutto il Sud Italia. Si tratta delle gloriose ex Acciaierie Scianatico, “monumento dell’archeologia industriale” il cui scheletro giace in via Ammiraglio Caracciolo, nel quartiere Marconi di Bari. Ve ne parlammo quando visitammo i suoi interni, che rappresentano oggi una sorta di “giungla apocalittica”. Il gigante è stato infa

]]>
Fri, 9 Apr 2021 10:43:00 +0100
Dallo slavo Ladisa al greco Straziota: quando i cognomi provengono dai popoli stranieri https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4277-dallo-equot;slavoequot;-ladisa-al-equot;grecoequot;-straziota--quando-i-cognomi-provengono-dai-popoli-stranieri Dallo slavo Ladisa al greco Straziota: quando i cognomi provengono dai popoli stranieri

BARI – Spano e Calò? Hanno provenienza greca. Rossiello? Ebraica. Lopez ed Erriquez? Sono spagnoli. Gadaleta? È normanno. Sì perché i cognomi non derivano soltanto da appellativi, aggettivi e mestieri, ma nel caso di una città come Bari, che nei secoli è stata “aperta” a svariate dominazioni, traggono la loro origine anche dalla presenza in Puglia dei popoli stranieri. Per scoprire le radici di alcuni dei

BARI – Un altro edificio storico di Bari sta per essere aggiunto alla lista dei tanti suoi predecessori abbattuti negli anni trascorsi. Stavolta è il turno di Villa Vera, una graziosa dimora di inizi 900 che sorge su via Amendola. (Vedi foto galleria) Da sempre nascosta da un grande cancello e dal rigoglioso giardino circostante, la struttura è riapparsa agli occhi dei passanti in questi giorni, quando è stato demolito parte del muro perimetrale che la racchiudeva. Entro poche ore anche lei dovrà però subire l’azione delle ruspe, ch

]]> Thu, 25 Mar 2021 11:16:00 +0100 Bari: tra caravelle chiese leggendarie e ziazi la storia della festa di San Nicola https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4267-bari--tra-caravelle-chiese-leggendarie-e-equot;ziaziequot;-la-storia-della-festa-di-san-nicola Bari: tra caravelle chiese leggendarie e ziazi la storia della festa di San Nicola

BARI – Anche quest’anno, a causa del Covid, non andrà in scena la festa più sentita dai baresi: quella di San Nicola. Tre giorni di celebrazioni (7,8 e 9 maggio) che ricordano quando, nel 1087, 62 marinai partiti da Myra condussero a Bari le spoglie del santo. Una solennità che da secoli racconta di caravelle, chiese leggendarie, pellegrinaggi, colonne miracolose, quadri misteriosi e statue venerate dai fedeli. Abbiamo così ripercorso la storia della traslazione delle ossa del

BARI – Come si dice "che vuoi?" in dialetto barese? Dipende, se siamo in città si dirà cə uè?, ma ci basterà  spostarci a Carbonara per ascoltare uno stretto cə uə?, a Torre a Mare un trascinato cə vuə? e a Santo Spirito un diretto cè vu?. Sì perché, nonostante

MOLFETTA – Diceva lo scrittore spagnolo Ramón Gómez de la Serna: “Nulla dà al bambino tanta tristezza come veder la giostra perdere velocità”. Se poi un intero lunapark è fermo da anni, ci si può rendere conto di quanto una struttura creata per il divertimento possa diventare un luogo tetro e desolato. È questo il triste caso di Miragica, colossale parco situato nella zona industriale di Molfetta, a ridosso della statale 16. (Vedi foto galleria) Aperto nella primavera del 2009, ha chiuso infatti i battenti nel 2018 a causa del fa

]]> Thu, 11 Mar 2021 11:53:00 +0100