https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita inchieste Vino: in Puglia c'e anche quello barese ma e meno conosciuto e diffuso. Ecco perche https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4243-vino--in-puglia-c-e-anche-quello-equot;bareseequot;-ma-e-meno-conosciuto-e-diffuso.-ecco-perche Vino: in Puglia c'e anche quello barese ma e meno conosciuto e diffuso. Ecco perche

BARI – Può definirsi la “cenerentola” del vino pugliese. Ci riferiamo alla terra barese, area in cui a differenza del Salento, del tarantino o del foggiano, si producono e commercializzano bottiglie solo da vent’anni a questa parte. Eppure nella zona le cantine non mancano: alcune hanno addirittura una tradizione secolare. Allora perché Negramaro, Nero di troia o Primitivo di Manduria sono riusciti a imporsi prima e meglio del

]]>
Tue, 2 Mar 2021 11:55:00 +0100
Da Santo Spirito a Torre a Mare: viaggio tra i 21 storici stabilimenti balneari di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4242-da-santo-spirito-a-torre-a-mare--viaggio-tra-i-21-storici-stabilimenti-balneari-di-bari Da Santo Spirito a Torre a Mare: viaggio tra i 21 storici stabilimenti balneari di Bari

BARI – Sono complessivamente 21. Alcuni hanno poche cabine e ombrelloni, altri si estendono su aree di notevole grandezza, tutti però possono definirsi “storici”, perchè aperti da decenni. Parliamo dei lidi baresi, stabilimenti balneari che sono riusciti a ritagliarsi uno spazio sui 30 chilometri di litorale cittadino. La maggior parte dei bagni sorge comunque nelle ex frazioni (Santo Spirito,  Palese, San Giorgio e Torre a Mare) e questo a causa del “furto” operato dal

BARI - «È nata in cattività e questo è un fattore che la rende imprevedibile e quindi pericolosa». Parole di Flavio Pesce, medico veterinario occupato presso il Cras (Centro di recupero per animali selvatici) di Matera. A lui, in qualità di esperto di specie esotiche, abbiamo infatti chiesto di farci conoscere meglio la pantera nera che sta sconvolgendo le cronache baresi. Era il 15 Gennaio 2020 quando, a San Severo, un uomo segnalò di aver visto un grosso felino, probabilmente scappato dall’abitazione di un privato (si presume la villa di un “boss”). Da allora, dopo aver vagato per mesi nelle campagne del foggiano, il mammifero è sceso sino in terra di Bari dove è stato avvistato nei paesi a sud-est del capoluogo. Innanzitutto, di che specie animale parli

]]>
Fri, 19 Feb 2021 13:41:00 +0100
Bari la vita dei 203 gattari tesserati dal Comune: Spese per i mici tutte a nostro carico https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4220-bari-la-vita-dei-203-gattari-equot;tesseratiequot;-dal-comune--spese-per-i-mici-tutte-a-nostro-carico Bari la vita dei 203 gattari tesserati dal Comune: Spese per i mici tutte a nostro carico

BARI – «Il tesserino ci gratifica, ma la situazione non è cambiata granchè: siamo sempre noi a sostenere tutte le spese per la cura dei mici». Parola dei “gattari” baresi, persone che quotidianamente si occupano delle colonie feline, “comitive” protette dalla legge 281/91. Sono questi volontari infatti a fornire cibo, medicine, cuccette e ogni agio ai pelosi a quattro zampe che vivono in condomini, giardini, stazi

]]>
Thu, 18 Feb 2021 12:29:00 +0100
Uova di razza cipree fiori di posidonia: tutte le meraviglie che il mare porta sulle spiagge https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4228-uova-di-razza-cipree-fiori-di-posidonia--tutte-le-meraviglie-che-il-mare-porta-sulle-spiagge Uova di razza cipree fiori di posidonia: tutte le meraviglie che il mare porta sulle spiagge

BARI – Uova di razza e di squalo, conchiglie di varie forme e colori, ossi di seppia, “olive”, fiori di posidonia. Sono solo alcune delle “meraviglie” in cui è possibile imbattersi passeggiando su una qualsiasi spiaggia: organismi portati a riva dal mare quotidianamente, ma di cui molti continuano a ignorare l’origine. Con l’aiuto del 35enne biologo marino Michele De Gioia, siamo quindi andati alla scoperta dei misteriosi “residui” che affollano gli arenili dell’Adriatico. (Vedi foto galleria)
]]> Wed, 17 Feb 2021 14:37:00 +0100 Due piste da ballo una pizzeria e cinque piscine: viaggio tra i resti del Vivaldi Club di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4221-due-piste-da-ballo-una-pizzeria-e-cinque-piscine--viaggio-tra-i-resti-del-vivaldi-club-di-bari Due piste da ballo una pizzeria e cinque piscine: viaggio tra i resti del Vivaldi Club di Bari

BARI – Due piste da ballo, una pizzeria, un bar, un ampio giardino e persino cinque piscine di ogni dimensione. Sino a 14 anni fa, a pochi chilometri dal centro di Bari, si trovava un enorme locale che richiamava migliaia di persone. Il suo nome era Vivaldi Club ed era caratterizzato dal fatto di ospitare eventi di ogni genere: dalle “serate danzanti” ai concerti dal vivo, dalla mangiata in compagnia agli spettacoli comici. Era aperto in qualsiasi mese dell’anno: un club per tutte e quattro le stagioni quindi, proprio come quelle composte dal grande musicista di cui portava il nome. Fondato nel 1986 come Phenomena, nel 1989 si ingrandì per trasformarsi nel Vivaldi. Al club si entrava previa iscrizione annuale, anche se le famiglie socie (che arrivarono a essere quasi trecento) potevano invitare ospiti esterni che pagavano solo la consumazio

]]>
Thu, 11 Feb 2021 13:32:00 +0100
Gino Boccasile l'artista dimenticato dalla sua Bari: Ha pagato la vicinanza al Fascismo https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4219-gino-boccasile-l-artista-dimenticato-dalla-sua-bari--ha-pagato-la-vicinanza-al-fascismo Gino Boccasile l'artista dimenticato dalla sua Bari: Ha pagato la vicinanza al Fascismo

BARI – A ricordare il suo nome ci sono solo l’intitolazione di una strada al San Paolo e una fredda targa in via Prospero Petroni. Sì perché Bari pare aver dimenticato di aver dato i natali al grande Gino Boccasile, pittore e illustratore che ha segnato il periodo del “cartellonismo”, ovvero l’arte pubblicitaria legata alle antiche réclame.

BARI – Vendono di tutto: dall’acqua alla birra, dai cerotti ai dentifrici, dal latte alla pasta, sino ad arrivare a preservativi e bambole gonfiabili. Parliamo dei distributori automatici h24, “bazar” che negli ultimi anni sono spuntati come funghi in ogni paese e quartiere, aumentando la quantità e la qualità dei servizi offerti. A Bari attualmente ci sono 40 punti vendita di questo tipo, aperti a qualsiasi ora del giorno e della n

]]> Wed, 3 Feb 2021 14:47:00 +0100 Figli tolti ai genitori il giudice minorile: L'allontanamento e sempre l'ultima soluzione https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4211-figli-tolti-ai-genitori-il-giudice-minorile--l-allontanamento-e-sempre-l-ultima-soluzione Figli tolti ai genitori il giudice minorile: L'allontanamento e sempre l'ultima soluzione

BARI – Tempo fa ci siamo occupati di una delicata questione, quella dei genitori a cui vengono “tolti” i figli perché considerati incapaci di occuparsi del loro benessere e sostentamento. All’epoca, dopo una serie di segnalazioni che ponevano l’accento sulla presunta facilità con cui venivano presi questi provvedimenti, intervistammo un’assistente sociale. Quest’ultima difese l’operato della propria categoria, sottolineando come alla fine a decidere è sempre e solo il giudice minorile, il quale può stabilire l’allontanamento «anche e nonostante il parere contrario degli assistenti». Abbiamo quindi scelto, viste anche le decine e decine di reazioni all’articolo, di parlare propri

]]>
Thu, 28 Jan 2021 14:05:00 +0100
Bari e quel suo acre odore del mare: dato dalle preziose praterie di alghe e posidonia https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4209-bari-e-quel-suo-acre-odore-del-mare--e-dato-dalle-preziose-praterie-di-alghe-e-posidonia Bari e quel suo acre odore del mare:  dato dalle preziose praterie di alghe e posidonia

BARI – Il loro odore acre è ciò che contraddistingue il mare barese. Perché il litorale del capoluogo pugliese non sarà attraente come quello di Polignano, di Monopoli o del Salento, ma è dotato di una caratteristica ben precisa: profuma. Da cosa è dato questo olezzo? Dalle alghe e dalle piante fanerogame, come la preziosa posidonia, di cui il fondale è ricco. Certo, spesso questi organismi si spiaggiano e, se non rimossi subito, avviano un

]]>
Wed, 27 Jan 2021 14:07:00 +0100
Ferrovia Bari a una svolta: palazzi liberati mare che si avvicina citta non piu divisa https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4195-ferrovia-bari-a-una-svolta--palazzi-liberati-mare-che-si-avvicina-citta-non-piu-divisa Ferrovia Bari a una svolta: palazzi liberati mare che si avvicina citta non piu divisa

BARI – Addio ai palazzi affacciati sulle rotaie, al mare separato dal centro urbano e a una città divisa in due. Bari si appresta a una svolta epocale, al più grande cambiamento degli ultimi cinquant’anni: la variante “collo d’oca” del nodo ferroviario, che porterà entro il 2025 allo spostamento di gran parte del tracciato su cui viaggiano i treni (vedi anche foto).  Da luglio scorso sono infatti partiti i lavori che trasformeranno la geografia del capoluogo pugliese. Oggi infatti i binari delle Ferrovie dello Stato tagliano di netto la città. E se nella zona centrale

BARI – Una strada che, seppur situata a due passi dal centro, racchiude al suo interno botteghe abbandonate, locali decadenti occupati da senzatetto, palazzine al limite della vivibilità e persino l’unico passaggio a livello rimasto in città. Parliamo di via Oberdan, proseguimento dell’extramurale che collega il quartiere San Pasquale al ]]> Fri, 8 Jan 2021 13:01:00 +0100 Mosaici cristalli e foglie d'oro: viaggio tra le sofisticate insegne storiche di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4173-mosaici-cristalli-e-foglie-d-oro--viaggio-tra-le-sofisticate-insegne-storiche-di-bari Mosaici cristalli e foglie d'oro: viaggio tra le sofisticate insegne storiche di Bari

BARI – «Un tempo le insegne erano eleganti e sofisticate, fatte per resistere negli anni. Oggi invece conta prevalentemente “colpire” con effetti luce e colori, talvolta però in maniera un po’ troppo appariscente». Sono le parole del 43enne Mariano Argentieri, titolare di uno studio di grafica barese, che ci ha guidati all’interno di un mondo molto particolare: quello delle targhe dei negozi che, poste sopra le vetrine, annunciano il nome dell’attività. A Bari ne sopravvivono ancora di molto antiche, contraddistinte per i caratteri elaborati e per i materiali con cui sono fatte, tra i quali legno, metallo e vetro. ]]> Fri, 18 Dec 2020 12:36:00 +0100 Dal mangiare la carta allo strapparsi i peli: guida ai disturbi psicologici piu inconsueti https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4168-dal-mangiare-la-carta-allo-strapparsi-i-peli--guida-ai-disturbi-psicologici-piu-inconsueti Dal mangiare la carta allo strapparsi i peli: guida ai disturbi psicologici piu inconsueti

C’è chi mangia compulsivamente la carta, chi si strappa peli e capelli, chi non esce mai di casa e chi passa tutta la sua vita davanti a uno specchio. Sono alcuni dei comportamenti legati ai disturbi psicologici, alterazioni che colpiscono migliaia di individui. Alla loro origine ci sono anomalie genetiche, ma anche problemi derivanti dal contesto familiare, sociale e culturale. Alcuni sono più comuni, come attacchi d’ansia, anoressia e sindrome depressive, altri invece sono più rari e si manifestano con atteggiamenti che rasentano la follia.

BARI – Sono incontri speciali, avvengono poche volte nella vita e conducono a rapporti in grado di stravolgere la propria esistenza. Parliamo delle cosiddette “affinità elettive”, quei rari legami che nascono in maniera del tutto naturale, creando una sintonia perfetta tra individui. Il nome è stato coniato dal grande scrittore tedesco J.W.V Goethe, che nel 1809 pubblicò il romanzo “Le affinità elettive”, in cui faceva un parallelismo tra gli elementi chimici e i rapporti interpersonali. Secondo l’autore, così come ad esempio l’acqua si mescola perfettamente con l’alcol (al contrario dell’olio), allo stesso modo ci sono individui che sono fatti per unirsi, compenetrandosi e influenzandosi a vicenda, senza perdere la propria unicità. Una vera e propria

]]> Wed, 9 Dec 2020 14:53:00 +0100 Scorzone bianchetto e uncinato: sono i ricercati e prelibati tartufi pugliesi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4154-equot;scorzoneequot;-equot;bianchettoequot;-e-equot;uncinatoequot;--sono-i-ricercati-e-prelibati-tartufi-pugliesi Scorzone bianchetto e uncinato: sono i ricercati e prelibati tartufi pugliesi

BARI – Ce ne sono di otto tipi, alcuni dei quali arrivano a costare anche migliaia di euro al chilogrammo. Parliamo dei tartufi, quei pregiati funghi sotterranei presenti e ricercati anche in Puglia per via del loro sapore unico. In regione ne sono diffuse tre specie (lo scorzone, il bianchetto e l'uncinato), mentre altre cinque sono molto più rare da rinvenire (il nero pregiato, il tartufo nero, il nero di Bagnoli Irpino, il brumale e il bianco). Per conoscere meglio il particolare mondo di questi miceti ipogei, abbiamo parlato con il 46enne Aldo Ferrante, presidente dell’Associazione tartufai Alta Murgia e con il 55enne Vito Leccese, consigliere dell’Associazione tartufai pugliesi.

]]>
Tue, 1 Dec 2020 13:10:00 +0100
Il mondo dei 900 apicoltori pugliesi: Un buon miele Nasce dal rispetto per l'ambiente https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4132-il-mondo-dei-900-apicoltori-pugliesi--un-buon-miele-nasce-dal-rispetto-per-l-ambiente Il mondo dei 900 apicoltori pugliesi: Un buon miele Nasce dal rispetto per l'ambiente

BARI – Sono quasi 900 e grazie ai loro preziosi insetti producono non solo dell’ottimo miele ma anche integratori quali polline, pappa reale e propoli. Parliamo degli apicoltori della Puglia, una regione quest’ultima il cui clima si rivela ideale per l’allevamento delle api. Per conoscere più da vicino questo mondo fatto di arnie, regine e fuchi, abbiamo parlato con la 30enne agronoma Maria Donnaloia e il 40enne veterinario Fabio Silvestre. I due, oltre ad essere allevatori professionisti (lei nel brindisino, lui nel tarantino) sono entrambi tecnici dell’Arap, l’Associazione regionale apicoltori pugliesi nata nel 2012 dalla fusione di due associazioni provinciali baresi con quella di Lecce. (Vedi foto ga

]]>
Mon, 16 Nov 2020 14:15:00 +0100
Autori libri distribuzione e grandi eventi: e il mondo delle 23 case editrici baresi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4091-autori-libri-distribuzione-e-grandi-eventi--e-il-mondo-delle-23-case-editrici-baresi Autori libri distribuzione e grandi eventi: e il mondo delle 23 case editrici baresi

BARI - La Stilo con i suoi autori slavi, la Wip che "scava" nel genere esoterico, la Gelsorosso e il suo legame con la Puglia, la Cacucci fonte di volumi universitari di Economia e Giurisprudenza. É il variegato mondo delle case editrici baresi, la maggior parte delle quali sono riuscite, nel tempo, a specializzarsi ognuna in un particolare settore. Nel capoluogo pugliese se ne contano ben 23: Adda, Cacucci, Dedalo, Di Marsico, Edipuglia, Edizioni di Pagina, Falvision, Fasi di

]]>
Mon, 19 Oct 2020 13:30:00 +0100
Foto inedite e nuove rivelazioni: quando i sovietici portarono a Bari il maresciallo Tito https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4067-foto-inedite-e-nuove-rivelazioni--quando-i-sovietici-portarono-a-bari-il-maresciallo-tito Foto inedite e nuove rivelazioni: quando i sovietici portarono a Bari il maresciallo Tito

BARI – Foto inedite e nuove rivelazioni: la storia che vi abbiamo raccontato nel marzo scorso si arricchisce di ulteriori elementi e certezze. Mesi fa scrivemmo infatti dell’inedito passato di Palese, quartiere di Bari (all’epoca frazione) che durante la Seconda guerra mond

]]>
Tue, 29 Sep 2020 11:36:00 +0100
Dall'ottimo cardoncello al velenoso amanita muscaria: guida ai funghi della terra di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4063-dall-ottimo-cardoncello-al-velenoso-equot;amanita-muscariaequot;--guida-ai-funghi-della-terra-di-bari Dall'ottimo cardoncello al velenoso amanita muscaria: guida ai funghi della terra di Bari

BARI – C’è il Russula delica, chiamato in dialetto “u Paparazz”, il Pleurotus eryngii (l'ottimo cardoncello), il Lactarius (definito “squant”, come la ricotta) e persino alcuni tartufi. Parliamo di funghi, per la precisione di quelli presenti nel barese: un territorio che può vantare numerose specie di miceti, alcuni dei quali anche velenosissimi. (Vedi foto galleria) Per scoprirne di più su questo variegato e “prelibato” mondo, ci siamo fatti guidare dal 67enne micologo professionista Ignazio Molfetta, ch

]]>
Thu, 24 Sep 2020 13:58:00 +0100