https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita inchieste Carnevale addio innocenza: I ragazzini non si mascherano piu per loro e una festa infantile https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5077-carnevale-addio-innocenza--i-ragazzini-non-si-mascherano-piu-per-loro-e-una-festa-infantile Carnevale addio innocenza: I ragazzini non si mascherano piu per loro e una festa infantile

BARI – «Ormai a mascherarsi restano solo i più piccoli: a 9/10 anni i bambini si sentono già grandi e i costumi diventano per loro qualcosa di cui vergognarsi». A parlare è il 45enne Michele Sogari, titolare assieme a suo padre Eugenio di una storica azienda barese che vende giocattoli all’ingrosso. Loro, anche quest’anno, hanno messo sul mercato svariati vestiti di Carnevale: principesse, cowboy, poliziotti, supereroi di vario genere, personaggi dei cartoni animati e delle serie tv di maggior successo. Ma, come avviene, ormai da tempo, hanno registrato un calo di interesse da parte dei ragazzini nei confronti di quella che invece ha sempre rappresen

]]>
Mon, 12 Feb 2024 13:59:00 +0100
Bari tra le citta piu popolose d'Europa: e all'87esimo posto su 90.277 comuni https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5078-bari-tra-le-citta-piu-popolose-d-europa--e-all-87esimo-posto-su-90.277-comuni Bari tra le citta piu popolose d'Europa: e all'87esimo posto su 90.277 comuni

BARI – E pensare che nel 1861, anno del primo censimento della storia d’Italia, Bari contava solo 44.572 anime. Da allora il capoluogo pugliese è cresciuto notevolmente, soprattutto a partire dagli anni 60 del 900, quando raggiunse e si attestò sui 300mila abitanti. Oggi la città è al 9° posto nella classifica dei comuni più popolosi del Belpaese con 316.169 residenti (dopo Firenze e prima di Catania): un dato stabile, praticamente lo stesso da vent’anni a questa parte.  Ma se la posizione di Bari nella graduat

]]>
Fri, 9 Feb 2024 10:35:00 +0100
Menorah catacombe scritte sulla pietra: i resti della millenaria presenza ebraica a Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5074-menorah-catacombe-scritte-sulla-pietra--i-resti-della-millenaria-presenza-ebraica-a-bari Menorah catacombe scritte sulla pietra: i resti della millenaria presenza ebraica a Bari

BARI – Sei lastre tombali, due ipogei ormai sepolti e un’iscrizione all’interno di un’abitazione privata. Queste sono le poche tracce rimaste della presenza ebraica a Bari, popolo che abitò il capoluogo pugliese per oltre un millennio fino alla sua espulsione avvenuta nel 1541. (Vedi foto galleria) Di certo si sa che i giudei giunsero in Puglia come schiavi dopo la distruzione di Gerusalemme nel 70 d.C. ad opera dell’imperatore romano Tito e nel corso dei secoli trovarono casa a Otranto, Taranto, Trani e anche a Bari. Nel V secolo una loro comunità era stanziata nei pressi del cosiddetto Mons

]]>
Fri, 2 Feb 2024 13:14:00 +0100
Dall'Umbertino al Quartierino da Santa Fara a San Marcello: viaggio tra le 50 zone di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5062-dall-umbertino-al-quartierino-da-santa-fara-a-san-marcello--viaggio-tra-le-50-zone-di-bari Dall'Umbertino al Quartierino da Santa Fara a San Marcello: viaggio tra le 50 zone di Bari

BARI – Dall’Umbertino a Pane e Pomodoro, da San Marcello al Quartierino, dal Villaggio del Lavoratore a Sant’Anna. Di che parliamo? Delle 50 zone (più 10 sottozone) in cui è possibile suddividere Bari: grande città a cui va ormai stretta la rigida distinzione amministrativa in quartieri, circoscrizioni e municipi. Perché il capoluogo pugliese è formato da aree anche molto differenti tra loro per storia, posizione geografica, profilo architettonico e ceto sociale dei suoi residenti. Zone che non è possibile racchiudere all’interno di poche denominazioni ufficiali. Ad esempio: se io risiedo in via Tripoli, vicino al Faro, non dirò mai che abito nel qu

]]>
Thu, 25 Jan 2024 12:16:00 +0100
Bari addio a Villa Tilde: la dimora liberty di via Amendola che non doveva essere abbattuta https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5063-bari-addio-a-villa-tilde--la-dimora-liberty-di-via-amendola-equot;che-non-doveva-essere-abbattutaequot; Bari addio a Villa Tilde: la dimora liberty di via Amendola che non doveva essere abbattuta

BARI – Un altro nome si è aggiunto oggi al lungo “necrologio architettonico” di Bari. Stavolta a essere abbattuta è stata Villa Tilde, dimora liberty di inizio 900 posta alla fine di via Amendola, strada che già aveva assistito alla demolizione di Villa Vera e della vecchia sede

]]>
Tue, 23 Jan 2024 18:24:00 +0100
Un osservatorio inattivo e due soli punti di osservazione: nel Barese non si ammirano le stelle https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n5033-un-osservatorio-inattivo-e-due-soli-equot;punti-di-osservazioneequot;--nel-barese-non-si-ammirano-le-stelle Un osservatorio inattivo e due soli punti di osservazione: nel Barese non si ammirano le stelle

BARI – Un osservatorio inattivo dal 2018 e due punti di osservazione: è quanto offre il territorio barese in materia di astronomia. Perché a Bari e provincia non è facile ammirare le stelle “da vicino”: sono infatti pochissime le strutture che ospitano telescopi. (Vedi foto galleria) L’unico osservatorio pubblico è quello di Acquaviva delle Fonti, chiuso però da cinque anni. Realizzato negli anni 80 lungo la provinciale per Santeramo,

Si chiamano “trend” e sono video postati su TikTok che raggiungono lo scopo di divenire popolari, tanto da venire imitati da migliaia di utenti che danno luogo a sfide ("challenge") su chi riesce a eseguirli al meglio. Si tratta di clip brevi e veloci, con contenuti che vanno dai balletti alle imitazioni di personaggi dei videogiochi, dal playback con la voce di artisti famosi all’ingurgitare in poco tempo grandi quantità di cibo. Mostrano quindi azioni superficiali, a volte prive di senso, ma proprio per questo facilmente riproducibili  dalla “massa” di giovanissimi che abitano questa

BARI - Imponenti querce e torrenti impetuosi, paurosi orsi e figli di Giove, monaci in fuga e collane disperse. Sono alcuni dei fatti e personaggi che hanno ispirato i nomi dei 40 paesi in provincia di Bari. Se infatti il toponimo del capoluogo pugliese deriva probabilmente dal termine messapico baorra usato con il significato di casa/riparo, la denominazione dei comuni limitrofi prende origine da millenarie leggende, elementi naturali, e monumenti antichissimi. Acquaviva delle Fonti - L’abbondanza d’acqua ha sempre segnato la storia di

BARI – Vi abbiamo già raccontato la storia del leggendario Albergo Diurno, struttura sotterranea in stile Liberty che fu inaugurata nel 1929 in corso Vittorio Emanuele, a Bari. Un luogo che per decenni fu frequentato da coloro che volevano prendersi cura di se stessi: al suo interno si trovavano infatti  docce, vasche, terme ed era possibile anche farsi stirare un vestito, tagliarsi barba e capelli, sottoporsi a manicure e pedicure. Il Diurno chiuse nel 1971, anche se nel 1983 il Comune decise di riaprirlo. Fu messa in atto un’importante ristrutturazione, furono spesi soldi pubblici,

]]>
Tue, 3 Oct 2023 09:25:00 +0100
La lunga storia di Santo Spirito il borgo marinaro da sempre conteso tra Bari e Bitonto https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4955-la-lunga-storia-di-santo-spirito-il-borgo-marinaro-da-sempre-conteso-tra-bari-e-bitonto La lunga storia di Santo Spirito il borgo marinaro da sempre conteso tra Bari e Bitonto

BARI – Nato e cresciuto attorno al suo porticciolo, colorato dai tradizionali gozzi da pesca e difeso da un’imponente torre di guardia del 500, Santo Spirito si presenta come un pittoresco borgo marinaro che porta con sé una storia lunga più di 2mila anni. E questo a dispetto della storica

BARI – La maggioranza delle azioni sono state cedute a un socio strategico, la produzione è stata decentrata in varie sedi, la fabbrica storica è stata chiusa, ma il suo nome continua a essere associato alla città di Bari, della quale rappresenta una delle industrie più antiche. Parliamo della Saicaf (Società Anonima Industria Caffè), la torrefazione fondata nel 1932 che per decenni ha sparso l’inconfondibile aroma di caffè per le vie del capoluogo pugliese. Un’azienda che negli ultimi tempi ha rivisto complemente il suo assetto. La sede di

BARI – Sono state, almeno fino al secolo scorso, le scuole superiori più frequentate di Bari e hanno attratto negli anni migliaia e migliaia di ragazzi. Parliamo degli istituti tecnici commerciali, meglio conosciuti come “scuole di ragioneria”. Fondate nella seconda metà dell’800 come istituti regi, hanno subito nel tempo diverse trasformazioni, diversificando la propria offerta e ramificandosi in diversi indirizzi. Oggi hanno assunto il nome di “istituti tecnici economici” e, pur mantenendo un discreto numero di iscritti, hanno perso l’appeal di una volta, quando venivano preferiti ai licei grazie a un diploma spendibile in vari ambiti lavorativi. A Ba

]]> Fri, 28 Jul 2023 14:05:00 +0100 Palazzo Gazzetta: nel 1982 si salvo una vittoria alata ma giace nei depositi della Pinacoteca https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4928-palazzo-gazzetta--nel-1982-si-salvo-una-vittoria-alata-ma-giace-nei-depositi-della-pinacoteca Palazzo Gazzetta: nel 1982 si salvo una vittoria alata ma giace nei depositi della Pinacoteca

BARI – Ci siamo più volte occupati del triste abbattimento del Palazzo della Gazzetta: il maestoso edificio in stile liberty che fu distrutto nella notte di ferragosto del 1982, dopo aver dominato per 55 anni la piazza della stazione di Bari. Vi abbiamo anche raccontato come a salvarsi dalla demolizione furono solo quattro telamoni: possenti statue un tempo inglobate nei vani delle finestre a pianterreno, che dopo essere state abbandonate in un

]]>
Tue, 25 Jul 2023 00:04:00 +0100
Gentili ma poco intraprendenti: cosa c'e dietro il timido rapporto tra baresi e turisti stranieri https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4909-gentili-ma-poco-intraprendenti--cosa-c-e-dietro-il-timido-rapporto-tra-baresi-e-turisti-stranieri Gentili ma poco intraprendenti: cosa c'e dietro il timido rapporto tra baresi e turisti stranieri

BARI – «I baresi? Sono un po’ timidi e difficilmente si avvicinano ai turisti, ma se siamo noi a fare il primo passo a quel punto basta veramente poco per diventare “friends for life”». Le parole del 59enne danese Michael, habitué delle vacanze estive in Puglia, riassumono perfettamente l’atteggiamento dei cittadini del capoluogo pugliese nei confronti degli stranieri. Perché Bari da un paio d’anni a questa parte è stata presa d’assalto dai turisti. Una novità assoluta per una città che sorge alla periferia dell’Europa,

BARI – Cinque orme impresse nella roccia probabilmente appartenute a degli anchilosauri, animali corazzati che vissero a Bari 100 milioni di anni fa. È l’importante scoperta fatta a Santo Spirito, rione del capoluogo pugliese, dove a due passi dal mare sono state rinvenute delle impronte di dinosauro risalenti al periodo Cretaceo inferiore. Accompagnati dall'88enne geologo Vincenzo Colonna, colui che ci ha segnalato il ritrovamento, siamo così andati  a visitare il sito preistorico, posto sul

BARI – Santo Spirito come Picone. L’ex frazione a nord del capoluogo pugliese, così come il “rione del Policlinico”, è caratterizzata da un succedersi di strade che vanno in salita e in discesa: un qualcosa che la distingue nettamente dal circostante e pianeggiante territorio barese. Il motivo? Il suo nucleo sorge all’interno di un’antichissima conca. (Vedi foto galleria) Centom

]]> Wed, 28 Jun 2023 13:17:00 +0100 Flacco Socrate Scacchi Fermi Salvemini Cirillo: la storia degli antichi licei di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4899-flacco-socrate-scacchi-fermi-salvemini-cirillo--la-storia-degli-antichi-licei-di-bari Flacco Socrate Scacchi Fermi Salvemini Cirillo: la storia degli antichi licei di Bari

BARI – Sono tra le scuole più antiche di Bari e hanno formato nel corso dei decenni migliaia di ragazzi, fornendo loro un’istruzione finalizzata al successivo accesso all’Università. Parliamo dei licei classici e scientifici, regolamentati per la prima volta nel 1859 attraverso la legge Casati, ma in realtà esistenti già dalla fine del 700 come “Regi Licei” gestiti dal clero, i quali erogavano corsi di studi mirati per future professioni come avvocato, medico e ingegnere. Oggi a Bari, tra le scuole statali, sono presenti tre licei scientifici "storici" (Scacchi, Fermi, Salvemini) e due classici (

BARI – Un litorale variegato, fatto di calette, alte scogliere e fondali ricchi di vegetazione, che nulla ha da invidiare ad altri tratti di costa pugliesi, ma che irrimediabilmente, arrrivata l’estate, si sporca. Alzi infatti la mano chi, facendo un bagno a Molfetta,

BARI –  Mani, gambe, braccia e piedi seppelliti come fossero cadaveri, in attesa di essere ricongiunti, un giorno, al loro “legittimo proprietario”. È quanto prevede il dpr n. 285 del 1990, che regolamenta una particolare inumazione: quella degli arti amputati. In molti sepolcreti italiane è infatti presente un’area dedicata a parti del corpo recise durante operazioni chirurgiche. A Bari ad esempio, per via di mancanza di spazio nel principale camposanto cittadino, un “cimitero degli arti” è presente nel quartiere

BARI – Più di 140 voli al giorno che collegano il capoluogo pugliese a oltre 80 città di 27 Paesi sparsi in tre continenti, per un traffico che nel 2022 ha superato i 6 milioni di passeggeri. Questi i numeri, oggi, dell’aeroporto Karol Wojtyla di Bari-Palese: una realtà in continua crescita che, di pari passo con il boom del turismo in Puglia, in meno di vent’anni ha più che triplicato i viaggiatori in transito. La storia dell’aerostazione ci porta però indietro di oltre 90 anni, raccontandoci un mondo molto diverso da quello odierno. (Vedi foto galleria)<

]]> Mon, 15 May 2023 13:31:00 +0100