https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita inchieste Sogni provini allenamenti e divertimento: alla scoperta del mondo delle scuole calcio https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4461-sogni-provini-allenamenti-e-divertimento--alla-scoperta-del-mondo-delle-scuole-calcio Sogni provini allenamenti e divertimento: alla scoperta del mondo delle scuole calcio

BARI – Rappresentano il luogo dove i ragazzini imparano a giocare a pallone, sperando di diventare un giorno dei campioni. Sono le scuole calcio, strutture nelle quali tecnici del settore insegnano i fondamenti dello sport più amato al mondo, in alcuni casi accompagnando i giovani verso il professionismo. (Vedi foto galleria) Le scuole però non ci sono state sempre. Prima si giocava nelle piazze, negli oratori e sui

BARI – Vendono beni normalmente presenti in casa come detersivi, shampoo, sapone, ma anche alimenti quali pasta e legumi, tutti però rigorosamente senza imballaggi. Sono i negozi “zero waste”, esercizi che smerciano prodotti sfusi limitando al minimo la produzione di rifiuti. I prodotti qui vengono offerti “alla spina”, ovvero all’interno di appositi dispositivi di erogazione chiamati dispenser, da cui i clienti possono prelevare le quantità desiderate e pagare successivamente al chilo. È necessario naturalmente avere con sé un recipiente che si può portare da casa o procurarsi sul posto. Un diverso modo di fare la spesa quindi, che permette non solo di risparmiare il costo del packaging e di evitare sprechi di cibo, ma anche di adottare abitudini ecologiche sostenibili. Meno contenitori vuol dire infat

]]>
Wed, 24 Nov 2021 13:00:00 +0100
Da Vito Di Cagno ad Antonio Decaro: la storia dei 20 sindaci di Bari dal 1946 ad oggi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4459-da-vito-di-cagno-ad-antonio-decaro--la-storia-dei-20-sindaci-di-bari-dal-1946-ad-oggi Da Vito Di Cagno ad Antonio Decaro: la storia dei 20 sindaci di Bari dal 1946 ad oggi

BARI – In 75 anni di Repubblica ce ne sono stati in tutto 20 (più cinque commissari prefettizi). Parliamo dei sindaci di Bari che hanno guidato l’amministrazione municipale dal Secondo dopoguerra in poi: personalità tra le più diverse riuscite a presiedere il Palazzo di Città anche per 10 anni consecutivi. Il primo di loro fu Vito Antonio Di Cagno, designato nel 1946, l’attuale è Antonio Decaro, al suo secondo mandato. (Vedi foto galleria) Avvalendoci anche di

BARI – Sono solo 18 (su 827), ma hanno segnato la storia calcistica contribuendo in alcuni casi a importanti vittorie. Parliamo di quei giocatori nati in Puglia che hanno fatto parte della Nazionale maggiore disputando con l’Italia almeno una partita. Tra di loro ci sono sei leccesi (Causio, Conte, Moriero, Materazzi, Miccoli, Pellè), cinque baresi (Costantino, Cassano, Legrottaglie, Mesto, Caputo), tre foggiani (Carapellese, Rizzitelli, Padalino), un tarantino (Costagliola),  un

]]> Fri, 19 Nov 2021 13:01:00 +0100 Se le ville non permettono il libero accesso al mare: che fare in mancanza di una legge https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4457-se-le-ville-non-permettono-il-libero-accesso-al-mare--che-fare-in-mancanza-di-una-legge Se le ville non permettono il libero accesso al mare: che fare in mancanza di una legge

BARI – A Bari ci sono tratti di litorale che possono definirsi quasi “privati”. È il caso ad esempio della zona di Fesca compresa tra Palese e Lama Balice, ma anche di quella parte costiera di Torre a Mare che va dal bar “Ske” al Lido dell’Aeronautica. In entrambe le situazioni parliamo infatti di più di un chilometro di battigia raggiungibile solo circumnavigando terreni, rimessaggi per barche e soprattutto complessi di villette. (Vedi foto galleria) E se a Fesca l’acqua non

]]>
Thu, 18 Nov 2021 13:50:00 +0100
Bari intervista a un padre confessore: Il peccato che crea piu angoscia resta il tradimento https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4446-bari-intervista-a-un-equot;padre-confessoreequot;--il-peccato-che-crea-piu-angoscia-resta-il-tradimento Bari intervista a un padre confessore: Il peccato che crea piu angoscia resta il tradimento

BARI - «Il numero delle confessioni è in forte calo, anche se i peccati rimangono sempre gli stessi. E tra questi, quello che proprio le persone non riescono a tenere per sé, è sicuramente il tradimento». Sono le parole di M., prete barese che da dieci anni svolge il ruolo di “padre confessore”: lui ascolta le ammissioni di colpa dei fedeli per poi assolverli aiutandoli a riconciliarsi con sé stessi e con Dio. Un compito che è cambiato molto nel corso del tempo. Il “senso del peccato” è generalmente meno forte, ma nel frattempo i sacerdoti hanno imparato a dialogare maggiormente con il penitente, non limitandosi a impartire solo preghiere di costrizione. Per comprendere la trasformazione di questa figura abbiamo così intervistato M., che ci ha chiesto, vista la sua delicata mansione, di rimanere anonimo.]]> Tue, 9 Nov 2021 13:46:00 +0100 Modugno Piccinni Canudo e Caffariello: tutti i grandi artisti partoriti dalla terra di Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4443-modugno-piccinni-canudo-e-caffariello--tutti-i-grandi-artisti-partoriti-dalla-terra-di-bari Modugno Piccinni Canudo e Caffariello: tutti i grandi artisti partoriti dalla terra di Bari

BARI – C’è lo scrittore di Bari Nicola Lagioia vincitore del Premio Strega e direttore del Salone del libro di Torino, il comico capursese Luca Medici (Checco Zalone) che spopola al botteghino con i suoi film di satira sociale e il rapper molfettese Michele Salvemini (Caparezza) che ironizza con le sue rime invitando a venire “a ballare in Puglia”. Sono questi i nomi di quei personaggi, nati nel barese, che stanno risplendendo oggi nel panorama artistico nazionale. La lunga storia del capoluogo pugliese e della sua provincia è però piena zeppa di musicisti, cantanti o pittori che hanno

]]>
Thu, 4 Nov 2021 15:49:00 +0100
Dal Cervone succhiavacche alla velenosa Vipera: alla scoperta degli 8 serpenti pugliesi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4440-dal-cervone-equot;succhiavaccheequot;-alla-velenosa-vipera--alla-scoperta-degli-8-serpenti-pugliesi Dal Cervone succhiavacche alla velenosa Vipera: alla scoperta degli 8 serpenti pugliesi

BARI - C’è il lunghissimo Cervone “succhiavacche”, l’acquatica Natrice, l’aggressivo Biacco e la pericolosa Vipera. Sono i nomi di alcune delle otto specie di serpenti che popolano le campagne e le coste pugliesi: rettili che si nascondono silenziosi tra sterpaglie, massi e pozze d’acqua. Animali che nell’immaginario collettivo continuano a far paura, nonostante siano perlopiù innocui per l’uomo. (Vedi foto galleria) Per conoscere più da vicino il loro mondo abbiamo parlato con il 54enne Alessandro Vlora, biologo e membro del ]]> Fri, 29 Oct 2021 13:41:00 +0100 Le piscine storiche di Bari: chiuse Payton e Delfini resistono Cus e Stadio del Nuoto https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4437-le-piscine-storiche-di-bari--chiuse-payton-e-delfini-resistono-cus-e-stadio-del-nuoto Le piscine storiche di Bari: chiuse Payton e Delfini resistono Cus e Stadio del Nuoto

BARI – Sono 14 e accolgono nelle loro vasche bambini, amatori ed atleti affermati. Parliamo delle piscine baresi, impianti sportivi sparsi per tutta la città e nati in differenti epoche. Le più antiche, inaugurate tra gli anni 60 e 80, erano quattro: il Cus, lo Stadio del Nuoto, la Payton e i Delfini. “Erano” perché, poche settimane fa, le ultime due hanno chiuso i battenti dopo decenni di attività. La Payton ha detto così addio alla sua sede aperta dal 1976 in viale Kennedy. I motivi, si legge sul loro sito internet, sono legati al “periodo socio-economico molto complesso come quello dell’emergenza Covid, che ha comportato una serie di cambiamenti e innovazioni&r

]]> Thu, 28 Oct 2021 14:24:00 +0100 La storia dell'affondamento della nave Galilea: salpata dalla Grecia non arrivo mai a Bari https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4430-la-storia-dell-affondamento-della-nave-galilea--salpata-dalla-grecia-non-arrivo-mai-a-bari La storia dell'affondamento della nave Galilea: salpata dalla Grecia non arrivo mai a Bari

BARI – Era salpata da Patrasso in direzione Bari la mattina del 28 marzo 1942, ma nel porto del capoluogo pugliese non ci arrivò mai, inghiottita dal mare a poche miglia dalla costa greca. Questa fu la sorte della nave Galilea, piroscafo militare italiano colpito da un missile inglese durante la Seconda Guerra Mondiale. (Vedi foto galleria) Una vicenda che, seppur drammatica, continua a essere poco conosciuta e raccontata. Eppure nel tragico eve

]]>
Wed, 27 Oct 2021 09:35:00 +0100
Rinascente Upim e Standa: la storia degli indimenticabili grandi magazzini baresi https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4424-rinascente-upim-e-standa--la-storia-degli-indimenticabili-equot;grandi-magazziniequot;-baresi Rinascente Upim e Standa: la storia degli indimenticabili grandi magazzini baresi

BARI – La prima ad aprire fu La Rinascente nel 1922, seguita dall’Upim nel 1929, mentre la Standa arrivò all’inizio degli anni 60. Sono questi gli storici e indimenticabili nomi dei “grandi magazzini” baresi, luoghi enormi che vendevano merci diversissime tra loro: vestiti, scarpe, soprammobili, cosmetici, saponi, giocattoli, articoli di cancelleria e per la casa. Dei “paradisi dello shopping” dove era possibile acquistare prodotti provenienti da tutta Italia, in cui le commesse erano vestite in maniera inappuntabile e che, posti su più piani, erano dotati di avanguardistiche scale mobili. Antesignani degli attuali ipermercati, giunsero tutti dal Nord Italia, portando anche al Sud l’idea di “spesa in grande” in precedenza diffusasi in Inghilterra e in Francia grazie

]]>
Thu, 21 Oct 2021 14:28:00 +0100
La storia dei supermercati baresi. Il primo apri nel 1967 in corso Sonnino: era Tarantini https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4414-la-storia-dei-supermercati-baresi.-il-primo-apri-nel-1967-in-corso-sonnino--era-equot;tarantiniequot; La storia dei supermercati baresi. Il primo apri nel 1967 in corso Sonnino: era Tarantini

BARI – Il pioniere fu Tarantini che aprì nel 1967 in corso Sonnino, al quale seguirono poco tempo dopo Carlone in via Concilio Vaticano II e Colella in corso Mazzini. Sono questi i nomi dei primi supermercati baresi: negozi che inglobarono in un

]]>
Fri, 15 Oct 2021 13:03:00 +0100
Quel curioso torrino che fa capolino su un palazzo di Bari Vecchia: che funzione aveva https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4409-quel-curioso-torrino-che-fa-capolino-su-un-palazzo-di-bari-vecchia--che-funzione-aveva Quel curioso torrino che fa capolino su un palazzo di Bari Vecchia: che funzione aveva

BARI – Un comignolo, una torre di vedetta o un semplice elemento decorativo? Su una palazzina di strada Santa Teresa dei Maschi, nel cuore di Bari Vecchia, fa capolino da secoli un particolarissimo quanto misterioso torrino. (Vedi foto galleria) Non ce ne sono di simili nel centro storico: a una prima occhiata pare un misto tra un piccolo obelisco e un minareto. In più è quasi invisibile, osservabile unicamente da una determinata angolazione e solo se si alza notevolmente lo sguardo.  Per scoprirlo, dando le spalle alla seicentesca

BARI – La Cattedrale di Bari è dedicata ufficialmente a Santa Maria dell’Assunta, ma è conosciuta da tutti come “Cattedrale di San Sabino”. Il motivo? Nella sua cripta si nascondono da più di mille anni le reliquie del primo patrono della città. Solo che in pochi lo sanno. Un tempo veneratissimo, il vescovo di

BARI – Pochi giorni fa abbiamo dato notizia dell’ennesimo “delitto architettonico” perpetrato a danno di un edificio storico: la demolizione di Villa Vera, dimora liberty di inizio 900 situata in via Amendola. Una pratica, quella di distruggere strutture antiche, che negli ultimi tempi ha ripreso vigore grazie a leggi (come il Piano Casa) che “invogliano” ad abbattere e ricostruire, ma che in realtà ha segnato la

BARI – “Da queste mura il 9 settembre 1943 Michele Romito oppose resistenza all’esercito tedesco unendo il coraggio dei suoi quindici anni a quello del popolo di Bari Vecchia e dei soldati del generale Bellomo, contribuendo così a salvare la città e il suo Porto dalla furia distruttiva dei Nazisti”. È quanto recita una lastra commemorativa posta sulla Muraglia, in largo Vito Maurogiovanni, a memoria di quello che fu uno dei più eroici episodi avvenuti a Bari nel periodo bellico: la difesa del Porto. Il capoluogo pugliese fu

]]> Thu, 9 Sep 2021 13:45:00 +0100 L'iconico Lungomare: la strada costiera piu lunga d'Italia che allontano Bari dall'Adriatico https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4390-l-iconico-lungomare--la-strada-costiera-piu-lunga-d-italia-che-allontano-bari-dall-adriatico L'iconico Lungomare: la strada costiera piu lunga d'Italia che allontano Bari dall'Adriatico

BARI – Un simbolo incontrastato di Bari che con i suoi 16 chilometri rappresenta la strada costiera più lunga d’Italia. Parliamo del Lungomare, opera realizzata durante il Fascismo che, per quanto maestosa e amata, da quasi cento anni ha allontanato il capoluogo pugliese dall’Adriatico. (Vedi foto galleria) Realizzato tra il 1926 e il 1932 per volere di Araldo Di Crollalanza, podestà di Bari e ministro ai Lavori Pubblici, costeggia sette quartieri cambiando nome a seconda del tratto che percorre. Su di esso si affacciano palazzi ed edifici maestosi, alcuni

]]>
Wed, 8 Sep 2021 14:19:00 +0100
I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale: Ecco come lottiamo contro i tombaroli https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4387-i-carabinieri-del-nucleo-tutela-patrimonio-culturale--ecco-come-lottiamo-contro-i-tombaroli I Carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale: Ecco come lottiamo contro i tombaroli

BARI – È stata la più grande confisca di beni archeologici della storia della Puglia. Parliamo del ritrovamento di 782 reperti archeologici trafugati da vari siti pugliesi: un vero e proprio tesoro “custodito” da anni nella casa di un collezionista di Anversa, in Belgio. Lo scorso 21 giugno all’interno del Castello Normanno-Svevo di Bari si è tenuta la mostra di questi oggetti appartenu

]]>
Tue, 7 Sep 2021 12:02:00 +0100
Io lo avevo detto: ecco cosa c'e di vero dietro le profezie che si autoadempiono https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4370-io-lo-avevo-detto--ecco-cosa-c-e-di-vero-dietro-le-equot;profezie-che-si-autoadempionoequot; Io lo avevo detto: ecco cosa c'e di vero dietro le profezie che si autoadempiono

«Se crediamo fortemente che un nostro pensiero possa avverarsi, saremo portati a far di tutto affinchè accada». Parola del 36enne psicoterapeuta Marco Magliozzi, che ha svolto uno studio sul fenomeno definito dagli esperti “profezia che si autoavvera” o “profezia che si autoadempie”. Si tratta di un meccanismo mentale che conduce a modificare le proprie azioni facendo sì che una convinzione, positiva o negativa, alla fine si realizzi per davvero. Un processo che non ha nulla di “magico”, ma che al contrario, noto anche  come “effetto Rosenthal” o “effetto “Pigmalione”, è stato analizzato da sociologi e psicologi. Per approfondire l’argomento abbiamo intervistato Magliozzi. Che cos’è una “profezia che si autoavvera”?
]]> Fri, 16 Jul 2021 10:44:00 +0100 Scheletri olle e monete: ecco i resti della Bari romana rinvenuti sotto via Argiro https://www.barinedita.it/bari-report-notizie/n4360-scheletri-olle-e-monete--ecco-i-resti-della-equot;bari-romanaequot;-rinvenuti-sotto-via-argiro Scheletri olle e monete: ecco i resti della Bari romana rinvenuti sotto via Argiro

BARI – «Finalmente abbiamo delle testimonianze tangibili di come poteva essere Bari durante l’Età Romana». Sono le parole di Caterina Annese, funzionario della Soprintendenza che domenica scorsa, nella cornice di Palazzo Simi, ha svelato al pubblico un pezzo di grande storia cittadina. Parliamo delle spoglie di 15 baresi vissuti tra il II secolo a.C. e il I secolo d.C., rinvenute nel sottosuolo di via Argiro, durante lavori di manutenzione idraulica.

]]>
Thu, 8 Jul 2021 11:50:00 +0100