http://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 10 Jun 2003 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita Bari il Palazzo dell'Aeronautica: tempio del volo che fu "fatale" a Marlene Dietrich http://www.barinedita.it/reportage/n3487-bari-il-palazzo-dell-aeronautica--tempio-del-volo-che-fu-equot;fataleequot;-a-marlene-dietrich Bari il Palazzo dell'Aeronautica: tempio del volo che fu "fatale" a Marlene Dietrich

BARI – Il suo austero profilo si staglia sul lungomare Nazario Sauro da più di ottant’anni, affiancato da altri edifici monumentali eretti davanti all’Adriatico durante il Fascismo. Parliamo del Palazzo dell’Aeronautica, costruito nel 1935 dall’architetto Saverio Dioguardi, autore anche del vicino e ben più eclettico

BARI – Con 14mila ingressi è stato il monumento italiano più visitato durante le Giornate Fai di Primavera, tenutesi il 23 e il 24 marzo scorsi. Parliamo della Banca d’Italia, palazzo istituzionale barese normalmente chiuso ai turisti. Proprio per questo c’era molta curiosità attorno allo stabile, che non ha tradito le attese, svelando maestosi saloni, preziose vetrate e dettagli che richiamano gli edifici rinascimentali. (Vedi foto galleria) La sua storia parte da lontano. È infatti il 1863 quando la &ldquo

]]>
Tue, 2 Apr 2019 12:18:00 +0100
Villa De Sario l'elegante edificio dell'800 situato nella zona piu spettrale di Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3470-villa-de-sario-l-elegante-edificio-dell-800-situato-nella-zona-piu-spettrale-di-bari Villa De Sario l'elegante edificio dell'800 situato nella zona piu spettrale di Bari

BARI – Si trova in mezzo al nulla, tra l’area dell’ex Fibronit in via di bonifica e un cantiere bloccato per problemi di inquinamento. Parliamo dell’elegante Villa De Sario, edificio risalente alla metà dell’Ottocento che si erge all’inizio di via Caldarola, nel quartiere Japigia di Bari (foto 1). Seppur vincolato, il fabbricato &

]]>
Wed, 27 Mar 2019 13:08:00 +0100
Giochi di luce fenicotteri e leggende: l'incanto delle saline di Margherita di Savoia http://www.barinedita.it/reportage/n3466-giochi-di-luce-fenicotteri-e-leggende--l-incanto-delle-saline-di-margherita-di-savoia Giochi di luce fenicotteri e leggende: l'incanto delle saline di Margherita di Savoia

MARGHERITA DI SAVOIA – Una torre del  500 che ammaliò il poeta Tonino Guerra, affascinanti colonie di fenicotteri, giochi di luce al tramonto e tutta la bellezza di un lembo di terra stretto tra le vasche e il mare. È l’incanto offerto dalle saline di Margherita di Savoia, le più grandi d’Europa: 3871 ettari che regalano scorci davvero suggestivi. (Vedi foto galleria) L’area, divenuta riserva naturale nel 1977, è lunga ben 20 chilometri e larga cinque: comincia nella periferia nord del paese e termina nel centro limitrofo di Zapponeta, “toccando” anche i comuni interni di Trinitapoli e

BARI – Nel novembre scorso la ruota panoramica è ritornata a grande richiesta sulla “rotonda”, permettendo grazie ai suoi 55 metri di ammirare Bari dall’alto. Ma accanto alla ruota si trova un edificio ancora più elevato che dà la possibilità ai fortunati visitatori di assaporare una vista unica sulla città, oltretutto senza “l’ansia” che il giro si esaurisca in pochi minuti. Parliamo del Palazzo della Provincia, simbolo di Bari che abbiamo già descritto in un precedente articolo. Oggi però vogliamo soffermarci su ciò che si vede sulla cima, dai suoi 62,5 metri di altezza. ]]> Wed, 20 Mar 2019 12:32:00 +0100 Bari Santa Teresa dei Maschi: quel tempio barocco prima salvato e poi trasformato http://www.barinedita.it/reportage/n3465-bari-santa-teresa-dei-maschi--quel-tempio-barocco-prima-salvato-e-poi-trasformato Bari Santa Teresa dei Maschi: quel tempio barocco prima salvato e poi trasformato

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e

BARI – È uno dei simboli di Bari: con la sua torre che si erge sul lungomare Nazario Sauro. Parliamo del Palazzo della Provincia, un edificio eclettico che nasconde al suo interno saloni sfarzosi e imponenti sculture, oltre a regalare, dall’alto dei suoi 62,5 metri di altezza, una vista mozzafiato sulla città. (Vedi foto galleria) Costruito tra il 1932 e il 1935 dall’architetto

BARI – È detta du prévete perché il territorio su cui sorge apparteneva nel 700 a un prete. Stiamo parlando di una storica cava ormai in disuso situata su viale Europa: quella da cui negli anni 20 e 30 del secolo scorso si prelevò il tufo necessario per costruire il lungomare di Bari. (Vedi foto galleria) Come è noto il capoluogo pugliese un tempo si affacciava direttamente sull’Adriatico. D’estate venivano anche montate delle palafitte in leg

]]> Fri, 15 Mar 2019 12:16:00 +0100 Spinazzola maestoso e dimenticato: e l'ottocentesco "Ponte dei 21 archi" http://www.barinedita.it/reportage/n3460-spinazzola-maestoso-e-dimenticato--e-l-ottocentesco-equot;ponte-dei-21-archiequot; Spinazzola maestoso e dimenticato: e l'ottocentesco "Ponte dei 21 archi"

SPINAZZOLA – Un antico ponte “fantasma” che si erge maestoso su una valle verde e incontaminata. Parliamo dell’ottocentesco “Ponte dei 21 archi”: seppur in disuso da otto anni continua ad arricchire l’agro di Spinazzola con il suo profilo in pietra, solenne e armonioso. (Vedi foto galleria) Il viadotto, eretto fra il 1888 e il 1891 in Contrada Macchia, permetteva ai binari della tratta Gioia del Colle-Rocchetta Sant’Antonio di passare dalla Murgia

]]>
Thu, 14 Mar 2019 10:03:00 +0100
Polignano di fronte a Porto Cavallo c'e un piccolo castello: masseria "La Compra" http://www.barinedita.it/reportage/n3458-polignano-di-fronte-a-porto-cavallo-c-e-un-piccolo-castello--masseria-equot;la-compraequot; Polignano di fronte a Porto Cavallo c'e un piccolo castello: masseria "La Compra"

POLIGNANO A MARE – Si chiama “La Compra”. È una masseria del XVII secolo  e si staglia di fronte al passaggio che permette ai bagnanti di accedere alla popolare spiaggia di Porto Cavallo, situata tra San Vito e Polignano. I frequentatori del posto quindi la conoscono bene, anche se in pochi in realtà hanno provato ad avvicinarsi per osservarla da vicino. Un peccato, perché avrebbero scoperto un mondo fatto di caditoie, saracinesche e misteriosi stemmi sopravvissuti all’interno di quello che pare un vero e proprio piccolo castello.

BARI - Siamo nell’estate del 1959, a Bari: un video in bianco e nero inquadra una strada solcata da un carretto trainato da un cavallo. Nulla lascia immaginare che quel luogo semideserto è in realtà via Amendola, trafficatissima arteria che oggi congiunge la statale 100 con la città. Parliamo di una strada di tre chilometri in continua trasformazione, che negli anni ha visto la costruzione di alti edifici e da alcuni mesi è oggetto di un allargamento a quattro corsie che le cambierà ulteriormente volto. Nonostante tutto l’antica via

]]> Tue, 5 Mar 2019 11:59:00 +0100 Il Piccinni riapre dopo nove anni: viaggio alla scoperta del teatro piu antico di Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3448-il-piccinni-riapre-dopo-nove-anni--viaggio-alla-scoperta-del-teatro-piu-antico-di-bari- Il Piccinni riapre dopo nove anni: viaggio alla scoperta del teatro piu antico di Bari

BARI – È il teatro più antico di Bari: inaugurato nel lontano 1854 fu il primo dei dieci templi dello spettacolo che all’inizio del secolo scorso punteggiavano il famoso “miglio dei teatri” del capoluogo pugliese. Parliamo del Piccinni, gioiello neoclassico che dopo nove anni di chiusura forzata sarà finalmente restituito ai cittadini nella prossima primavera. Noi, approfittando di una visita straordinaria promossa dal Fai, domenica scorsa siamo andati a sbirciare al suo interno. (Vedi foto galleria) Il politeama si erge maestoso, con il suo portico co

]]>
Wed, 27 Feb 2019 13:59:00 +0100
Bari la Vallisa: millenaria e gloriosa chiesa che "celebra" ormai solo spettacoli http://www.barinedita.it/reportage/n3441-bari-la-vallisa--millenaria-e-gloriosa-chiesa-che-equot;celebraequot;-ormai-solo-spettacoli- Bari la Vallisa: millenaria e gloriosa chiesa che "celebra" ormai solo spettacoli

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo

BARI -  Un quartiere “difficile”, segnato da negozi chiusi, povertà e problemi riguardanti l’ordine pubblico. Parliamo del Libertà: un rione barese che tra le sue vie nasconde però anche tanta bellezza. Qui infatti “r

]]> Thu, 31 Jan 2019 10:37:00 +0100 Dipinti miracolosi chiese necropoli e inquietanti ossari: a Ceglie c'e il "Buterrito" http://www.barinedita.it/reportage/n3419-dipinti-miracolosi-chiese-necropoli-e-inquietanti-ossari--a-ceglie-c-e-il-equot;buterritoequot; Dipinti miracolosi chiese necropoli e inquietanti ossari: a Ceglie c'e il "Buterrito"

BARI - Una chiesa di periferia, un affresco "miracoloso", una necropoli millenaria, un inquietante ossario. É il biglietto da visita di Santa Maria di Buterrito, semisconosciuto luogo di culto di Ceglie del Campo, rione a sud di Bari. Un sito dalle mille sorprese che abbiamo deciso di andare a visitare (Vedi foto galleria). Per raggiungere la zona dal centro del quartiere bisogna imboccare la provinciale in direzione

BARI – Un luogo che unisce grande storia e incredibile bellezza, ma che resta ancora oggi difficilmente visitabile e quindi sconosciuto alla maggioranza dei cittadini. Parliamo dell’angolo di Bari Vecchia che accoglie i resti della chiesa e del monastero di San Benedetto, strutture religiose medievali inglobate nel complesso barocco di San Michele Arcangelo. Un sito leggendario: basti pensare che qui nel 1087 vennero ospitate le ossa di San Nicola in attesa della costruzione della Basilica.

BARI – Un quartiere nato nel 1950 che per lungo tempo ha rappresentato più un “paese” che un rione, lontano com’era dal resto della città ma dotato di negozi, scuole, chiese e persino di una squadra di calcio. Parliamo del Villaggio del Lavoratore, sobborgo nato all’ombra della Stanic ed edificato proprio per dare un’abitazione alle migliaia di lavoratori occupati nella grande raffineria. Una zona di Bari che però, dopo aver assistito alla chiusura dell’industria nel 1976, ha cominciato pian piano a perdere la

]]> Thu, 20 Dec 2018 11:55:00 +0100 Bari Sant'Anna: il quartiere "giovane abitato da giovani" che vive di speranza http://www.barinedita.it/reportage/n3394-bari-sant-anna--il-quartiere-equot;giovane-abitato-da-giovaniequot;-che-vive-di-speranza Bari Sant'Anna: il quartiere "giovane abitato da giovani" che vive di speranza

BARI – Un rione “giovane popolato da giovani” che pian piano, nonostante mille difficoltà, sta riuscendo a crearsi una sua identità, tra speranze e progetti. Parliamo di Sant’Anna, zona sorta a partire dal 2010 tra la statale 16 e la ferrovia, a sud del quartiere Japigia e a nord di San Giorgio. Un complesso residenziale popolato da tremila persone, più che altro coppie con figli piccoli, che hanno investito i propri risparmi nell’acquisto del loro primo appartamento. Nel 2013 visitammo il rione barese,

BARI – Un’area di 500mila metri quadrati inutilizzata e inaccessibile compresa fra via Bruno Buozzi, viale Europa e il Canale Lamasinata. Stiamo parlando della zona di Bari in cui un tempo sorgeva la Stanic, la gigantesca raffineria che fu attiva dal 1937 al 1976. Creato dai gruppi italiani Agip e Aipa con sigla Anic, lo stabilimento cambiò denominazione  nel 1950, quando la società passò nelle mani dell’Eni e dell’americana Standard oil company. Per quarant’anni produsse benzina, paraffine e oli lubrificanti creati dal petrolio proveniente dalla vicina Albania e dagli anni 50

TORITTO – Dalla “cervellata” alla mandorla Filippo Cea, dall’olio extravergine all’“intorchiata”. Quando si parla di Toritto, centro di 8mila anime a sud-ovest di Bari, è impossibile prescindere dai suoi tanti ed eccellenti prodotti tipici, citati in tutte le guide agroalimentari della Puglia.  In pochi però conoscono il paese in sé, caratterizzato da un piccolo ma suggestivo borgo costellato da antichi monumenti. Per questo, unendo buon cibo e cultura, ci siamo immersi tra le viuzze  di Trìtt. (Vedi foto galleria) Per raggiungere il paese da Bari imbocchiamo la

]]> Tue, 4 Dec 2018 11:48:00 +0100