http://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 10 Jun 2003 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita Palazzo Colonna De Robertis: un fiabesco edificio nascosto nel rione Liberta di Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3420-palazzo-colonna-de-robertis--un-fiabesco-edificio-nascosto-nel-rione-liberta-di-bari Palazzo Colonna De Robertis: un fiabesco edificio nascosto nel rione Liberta di Bari

BARI -  Un quartiere “difficile”, segnato da negozi chiusi, povertà e problemi riguardanti l’ordine pubblico. Parliamo del Libertà: un rione barese che tra le sue vie nasconde però anche tanta bellezza. Qui infatti “r

]]>
Thu, 31 Jan 2019 10:37:00 +0100
Dipinti miracolosi chiese necropoli e inquietanti ossari: a Ceglie c'e il "Buterrito" http://www.barinedita.it/reportage/n3419-dipinti-miracolosi-chiese-necropoli-e-inquietanti-ossari--a-ceglie-c-e-il-equot;buterritoequot; Dipinti miracolosi chiese necropoli e inquietanti ossari: a Ceglie c'e il "Buterrito"

BARI - Una chiesa di periferia, un affresco "miracoloso", una necropoli millenaria, un inquietante ossario. É il biglietto da visita di Santa Maria di Buterrito, semisconosciuto luogo di culto di Ceglie del Campo, rione a sud di Bari. Un sito dalle mille sorprese che abbiamo deciso di andare a visitare (Vedi foto galleria). Per raggiungere la zona dal centro del quartiere bisogna imboccare la provinciale in direzione

BARI – Un luogo che unisce grande storia e incredibile bellezza, ma che resta ancora oggi difficilmente visitabile e quindi sconosciuto alla maggioranza dei cittadini. Parliamo dell’angolo di Bari Vecchia che accoglie i resti della chiesa e del monastero di San Benedetto, strutture religiose medievali inglobate nel complesso barocco di San Michele Arcangelo. Un sito leggendario: basti pensare che qui nel 1087 vennero ospitate le ossa di San Nicola in attesa della costruzione della Basilica.

BARI – Un quartiere nato nel 1950 che per lungo tempo ha rappresentato più un “paese” che un rione, lontano com’era dal resto della città ma dotato di negozi, scuole, chiese e persino di una squadra di calcio. Parliamo del Villaggio del Lavoratore, sobborgo nato all’ombra della Stanic ed edificato proprio per dare un’abitazione alle migliaia di lavoratori occupati nella grande raffineria. Una zona di Bari che però, dopo aver assistito alla chiusura dell’industria nel 1976, ha cominciato pian piano a perdere la

]]>
Thu, 20 Dec 2018 11:55:00 +0100
Bari Sant'Anna: il quartiere "giovane abitato da giovani" che vive di speranza http://www.barinedita.it/reportage/n3394-bari-sant-anna--il-quartiere-equot;giovane-abitato-da-giovaniequot;-che-vive-di-speranza Bari Sant'Anna: il quartiere "giovane abitato da giovani" che vive di speranza

BARI – Un rione “giovane popolato da giovani” che pian piano, nonostante mille difficoltà, sta riuscendo a crearsi una sua identità, tra speranze e progetti. Parliamo di Sant’Anna, zona sorta a partire dal 2010 tra la statale 16 e la ferrovia, a sud del quartiere Japigia e a nord di San Giorgio. Un complesso residenziale popolato da tremila persone, più che altro coppie con figli piccoli, che hanno investito i propri risparmi nell’acquisto del loro primo appartamento. Nel 2013 visitammo il rione barese,

BARI – Un’area di 500mila metri quadrati inutilizzata e inaccessibile compresa fra via Bruno Buozzi, viale Europa e il Canale Lamasinata. Stiamo parlando della zona di Bari in cui un tempo sorgeva la Stanic, la gigantesca raffineria che fu attiva dal 1937 al 1976. Creato dai gruppi italiani Agip e Aipa con sigla Anic, lo stabilimento cambiò denominazione  nel 1950, quando la società passò nelle mani dell’Eni e dell’americana Standard oil company. Per quarant’anni produsse benzina, paraffine e oli lubrificanti creati dal petrolio proveniente dalla vicina Albania e dagli anni 50

TORITTO – Dalla “cervellata” alla mandorla Filippo Cea, dall’olio extravergine all’“intorchiata”. Quando si parla di Toritto, centro di 8mila anime a sud-ovest di Bari, è impossibile prescindere dai suoi tanti ed eccellenti prodotti tipici, citati in tutte le guide agroalimentari della Puglia.  In pochi però conoscono il paese in sé, caratterizzato da un piccolo ma suggestivo borgo costellato da antichi monumenti. Per questo, unendo buon cibo e cultura, ci siamo immersi tra le viuzze  di Trìtt. (Vedi foto galleria) Per raggiungere il paese da Bari imbocchiamo la

]]> Tue, 4 Dec 2018 11:48:00 +0100 Masserie torri chiese millenarie: viaggio tra i dimenticati tesori di Lama San Giorgio http://www.barinedita.it/reportage/n3384-masserie-torri-chiese-millenarie--viaggio-tra-i-dimenticati-tesori-di-lama-san-giorgio Masserie torri chiese millenarie: viaggio tra i dimenticati tesori di Lama San Giorgio

TRIGGIANO - Costruzioni millenarie, torri di avvistamento e antiche masserie abbandonate. Sono alcuni dei tesori nascosti lungo Lama San Giorgio, uno dei nove ex fiumi di Bari. Anni fa la visitammo per ammirarne le bellezze naturali, oggi invece siamo tornati per riscoprirne la ricca storia, purtroppo poco conosciuta: basti pensare che custodisce persino una chiesa dove furono conservate per una notte le ossa di San Nicola, patrono della città. Il lungo solco parte da

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo spesso chiusi al pu

]]> Thu, 29 Nov 2018 18:02:00 +0100 Bari centrale dell'Enel: la storia del colosso industriale in via di smantellamento http://www.barinedita.it/reportage/n3382-bari-centrale-dell-enel--la-storia-del-colosso-industriale-in-via-di-smantellamento Bari centrale dell'Enel: la storia del colosso industriale in via di smantellamento

BARI – Con le sue due alte ciminiere bianche e rosse ha costituito per sessant’anni uno dei simboli industriali di Bari, ma ora la storia della grande centrale termoelettrica dell’Enel è giunta alla fine: è in atto infatti la sua dismissione, che la porterà a essere completamente smantellata nel giro di poco tempo. Il colosso sorge in via Bruno Buozzi, di fronte all'ex mulino Paradies e non lontano dall'unico frantoio tradizionale della città. Ma soprattutto confina con l'estesa area un tempo occupata dalla

]]>
Wed, 28 Nov 2018 12:53:00 +0100
L'oasi di Torre Calderina: fra terra e mare un rifugio per piante e animali rari http://www.barinedita.it/reportage/n3380-l-oasi-di-torre-calderina--fra-terra-e-mare-un-rifugio-per-piante-e-animali-rari L'oasi di Torre Calderina: fra terra e mare un rifugio per piante e animali rari

MOLFETTA - Ci sono posti che regalano ancora paesaggi selvaggi in cui la natura tenta faticosamente di riprendersi i suoi spazi. È il caso dell'oasi di Torre Calderina, lì dove resiste un lembo di costa capace di regalare avvistamenti di piante e animali ormai divenuti estremamente rari. (Vedi foto galleria) L’area, protetta da vincoli paesaggistici, si trova a metà strada tra Molfetta e Bisceglie. Per raggiungerla da Bari è necessario percorrere la stat

]]>
Tue, 27 Nov 2018 13:12:00 +0100
Bari nasconde un luogo sublime e leggendario: il Monastero di San Nicolo dei Greci http://www.barinedita.it/reportage/n3370-bari-nasconde-un-luogo-sublime-e-leggendario--il-monastero-di-san-nicolo-dei-greci Bari nasconde un luogo sublime e leggendario: il Monastero di San Nicolo dei Greci

BARI – Una fuga di archi a tutto sesto che, diramandosi da capitelli e alte colonne, vanno  a toccare l’azzurro del cielo, mentre lo sguardo del visitatore si pone estasiato verso l’infinito. Questa è la sensazione che abbiamo provato quando abbiamo ammirato per la prima volta uno dei luoghi più affascinanti, leggendari e nascosti di Bari Vecchia: il Monastero di San Nicolò dei Greci. Siamo al numero 7 di strada dei Bianchi Dottula. Qui, di fronte all’omonimo Palazzo barocco (con annessa

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo sp

]]> Thu, 15 Nov 2018 13:51:00 +0100 Bari la triste fine dell'elegante San Bartolomeo: adibita a cucina per le suore http://www.barinedita.it/reportage/n3366-bari-la-triste-fine-dell-elegante-san-bartolomeo--adibita-a-cucina-per-le-suore Bari la triste fine dell'elegante San Bartolomeo: adibita a cucina per le suore

BARI – Tra le tante chiese di Bari Vecchia è quella a cui è toccata la fine più triste: adibita a cucina per alcune suore. Parliamo dell’antica San Bartolomeo: costruita nel 1075, poi distrutta da Guglielmo il Malo nel 1156 e infine riedificata nel 1180. Attiva fino agli anni 80 del secolo scorso, è stata in seguito sconsacrata e svuotata, anche se il suo elegante profilo continua a stagliarsi tra i panni stesi sulla viuzza omonima che collega str

]]>
Tue, 13 Nov 2018 11:03:00 +0100
La Basilica rivelata: viaggio tra i tesori nascosti del monumento simbolo di Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3360-la-basilica-rivelata--viaggio-tra-i-tesori-nascosti-del-monumento-simbolo-di-bari La Basilica rivelata: viaggio tra i tesori nascosti del monumento simbolo di Bari

BARI – Altari d’argento riccamente decorati, variopinti affreschi trecenteschi, preziosi soffitti, antichi cibori. La Basilica di San Nicola, monumento simbolo del centro storico di Bari, nasconde angoli non visibili a cittadini e turisti: aree non aperte al pubblico che svelano bellezza, storia e leggenda. Noi grazie a un permesso speciale siamo riusciti ad accedere al “santuario segreto”, ed è stata una rivelazione. (Vedi foto galleria) La grande chiesa si trova in pia

]]>
Fri, 9 Nov 2018 13:17:00 +0100
Santa Maria degli Angeli: la chiesa che ricorda l'arrivo di San Francesco a Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3363--santa-maria-degli-angeli--la-chiesa-che-ricorda-l-arrivo-di-san-francesco-a-bari  Santa Maria degli Angeli: la chiesa che ricorda l'arrivo di San Francesco a Bari

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo spesso chiusi al pu

]]>
Thu, 8 Nov 2018 13:28:00 +0100
Bari quella chiesetta rossa che spunta tra Ikea e industrie abbandonate: e San Ciro http://www.barinedita.it/reportage/n3362-bari-quella-chiesetta-rossa-che-spunta-tra-ikea-e-industrie-abbandonate--e-san-ciro Bari quella chiesetta rossa che spunta tra Ikea e industrie abbandonate: e San Ciro

BARI - Una minuscola cappella che fa capolino tra industrie abbandonate, caserme, stazioni ferroviarie e multinazionali del legname. È il biglietto da visita della rossa chiesetta di San Ciro, piccolo luogo di culto chiuso da più di dieci anni che sorge in quella zona del quartiere Mungivacca di Bari dominata dall’Ikea. Avvistammo l’edificio religioso già quattro anni fa, durante il primo reportage in questa particolare area ai margini del capoluogo pugliese, ma all’epoca non riuscimmo a risalire alla sua storia. Siamo così tornati alla carica per cercare di svelarne finalmente i seg

]]>
Wed, 7 Nov 2018 13:27:00 +0100
Bari sontuoso ed "esoterico": alla scoperta dei segreti di Palazzo Ingami-Scalvini http://www.barinedita.it/reportage/n3355-bari-sontuoso-ed-equot;esotericoequot;--alla-scoperta-dei-segreti-di-palazzo-ingami-scalvini Bari sontuoso ed "esoterico": alla scoperta dei segreti di Palazzo Ingami-Scalvini

BARI – È tra gli edifici più misteriosi, affascinanti ed eleganti di tutta Bari e conferisce a un angolo del quartiere Murat un tocco di immaginario medioevale con le sue facciate popolate da bestie, fiere e draghi. Parliamo del Palazzo Ingami-Scalvini, uno dei massimi esempi di architettura eclettica della città.   Una struttura di cui ci eravamo già occupati in passato, sia durante il nostro giro tra i

BARI – Il suo nome non deriva da quello di nobili proprietari e ricchi feudatari, ma dall’appellativo dato a un grande e celebre cantante. Quella di cui stiamo parlando è Masseria Caffariello, edificio storico tra i più isolati e “imboscati” della terra di Bari, posto com’è in una grande zona di campagna modugnese situata tra la Motorizzazione, l’ospedale San Paolo e Lama Balice. La struttura prende il nome da colui che l’ha fatta costruire: Gaetano Majorano, m

]]> Fri, 19 Oct 2018 14:23:00 +0100 Tra restauri fedeli e rivoluzioni architettoniche ecco il "nuovo" Teatro Margherita http://www.barinedita.it/reportage/n3346-tra-restauri-fedeli-e-rivoluzioni-architettoniche-ecco-il-equot;nuovoequot;-teatro-margherita Tra restauri fedeli e rivoluzioni architettoniche ecco il "nuovo" Teatro Margherita

BARI – Primo edificio in cemento armato della città, teatro della tarda belle époque, night club americano, cinema: tutto questo è stato dal 1914 il Margherita di Bari. Si tratta di uno dei simboli del capoluogo pugliese: una struttura liberty che, grazie al sapiente uso di palafitte, si pone adagiata sul mare, protetta dai Moli Sant’Antonio e San Nicola. Il politeama, in disuso da ben 28 anni, sta finalmente tornando agli antichi splendori, grazie a un monumentale lavoro di consolidamento, restauro e riqualificazione che, iniziato nel 2001, dovrebbe terminare nel 2019. Per lui si prevede un futuro museale: sarà infatti uno dei fulcri del nuovo “Polo de

]]>
Wed, 17 Oct 2018 13:58:00 +0100