https://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 16 Jun 2020 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita artisti Mariano Rizzo: Da Finoglio al Guercio i miei romanzi parlano dei personaggi del passato https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n4206-mariano-rizzo--da-finoglio-al-equot;guercioequot;-i-miei-romanzi-parlano-dei-personaggi-del-passato Mariano Rizzo: Da Finoglio al Guercio i miei romanzi parlano dei personaggi del passato

BARI – «Nei miei romanzi riverso una grande passione: quella per la storia». Parole del  33enne Mariano Rizzo (nella foto), scrittore barese che nei suoi libri unisce la finzione narrativa agli studi bibliografici su personaggi e luoghi del passato. Abbiamo intervistato l’autore, approfittando dell’uscita della sua seconda opera: “Terra d’ombra”.   Quando nasce il tuo amore per la scrittura? Ho sempre vissuto tra i libri e già da adolescente composi racconti brevi che furono pubblicati su diversi siti e in raccolte di brani letterari. Nel 2019 ho editato il mio primo vero lavoro: “Storie di tenebre nella storia di Puglia”, ispirato alle

BARI – Pur non avendo vinto può vantarsi di essere stato uno dei cinque finalisti dell’importante concorso internazionale “Acoustic Guitarist of the Year 2020”, dedicato ai migliori chitarristi acustici esordienti. Lui è Danny Trent (nella foto), nome d’arte di Daniele Trentadue, 36enne musicista barese. Lo abbiamo intervistato. Partiamo dal contest: deluso per non aver vinto? Per me arrivare in finale è stato già un grande traguardo: sono stato selezionato tra centinaia di chitarristi provenienti da tutto il mondo. Mi sono venute le “vertigini” a stare lì su tra i cinque prescelti. Alla fine si è imposto l’australiano Alan Gogoll, che è stato proclamato vincitore il 20 dicembre scorso, ma posso comunque dire di essere soddisfatto. Parlaci dell’]]> Thu, 7 Jan 2021 09:05:00 +0100 Cedro: Nelle mie canzoni rendo protagonista la tradizionale e soave fisarmonica https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n4120-cedro--nelle-mie-canzoni-rendo-protagonista-la-tradizionale-e-soave-fisarmonica Cedro: Nelle mie canzoni rendo protagonista la tradizionale e soave fisarmonica

CASTELLANA GROTTE - «Nelle mie canzoni è protagonista la fisarmonica: un antico strumento che richiama le tradizioni popolari della mia Puglia». Parole del 27enne Pierpaolo Mingolla, in arte Cedro (nella foto), cantautore originario di Oria, in provincia di Brindisi, ma ormai trapiantato a Castellana Grotte, nel barese. Lo scorso 28 settembre ha pubblicato il suo primo Ep: “Fiorire sfiorire”. Lo abbiamo intervistato. Come nasce la tua passione per la musica? Con la fisarmonica. Mio padre ne conservava una nell’armadio e un giorno, spinto dalla curiosità, l’ho presa in mano e ho cominciato a suonarla, prima come passatempo e poi

]]>
Fri, 6 Nov 2020 12:45:00 +0100
I Tankarp: Percussioni e arpa insieme per rilassare e ipnotizzare chi ci ascolta https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3991-i-equot;tankarpequot;--percussioni-e-arpa-insieme-per-rilassare-e-ipnotizzare-chi-ci-ascolta I Tankarp: Percussioni e arpa insieme per rilassare e ipnotizzare chi ci ascolta

BARI - «Vogliamo trasmettere a chi ci ascolta sonorità rilassanti e ipnotizzanti che possano favorire il benessere psichico». Parole dei Tankarp (nella foto), duo formato dal 33enne percussionista barese Giorgio Finestrone e dal 31enne arpista slovacco Jakub Rizman. Abbiamo intervistato Giorgio. Quando nasce il progetto Tankarp? Nel 2018, anno in cui io e Jakub ci siamo conosciuti grazie a un insegnante che avevamo in comune, trovandoci da subito in sintonia. Entrambi volevamo infatti discostarci dai canoni convenzionali e abbiamo deciso così di provare a suonare insieme. Qual è il vostro percorso musicale?<

]]>
Wed, 1 Jul 2020 14:29:00 +0100
Il duo Lorenzo Anelli & Francesco Borrelli: La nostra musica contro la vita moderna https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3940-il-duo-lorenzo-anelli-e-francesco-borrelli--la-nostra-musica-contro-la-vita-moderna Il duo Lorenzo Anelli & Francesco Borrelli: La nostra musica contro la vita moderna

BARI - «Il nostro disco è un urlo di ribellione contro la vita moderna, sempre più condizionata negativamente dalla tecnologia». Sono le parole del duo barese Lorenzo Anelli & Francesco Borrelli (22 anni il primo, 26 il secondo), che il 2 maggio scorso hanno pubblicato su Youtube e Spotify il loro primo lavoro: “Daydream”. Li abbiamo incontrati. Partiamo dalle origini. Com'è nata la vostra passione per la musica? (Risponde Lorenzo, chitarrista) Ho iniziato a suonare a 6 anni, grazie agli insegnamenti di mio padre, anche lui chitarrista. Ho poi frequentato per 7 anni il Conservatorio, appassionandomi all’armonia classica e alle musiche per colonne sono

]]>
Fri, 12 Jun 2020 11:51:00 +0100
Tancredi Di Paola regista barese a Los Angeles: I miei film Thriller con un cuore https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3869-tancredi-di-paola-regista-barese-a-los-angeles--i-miei-film-thriller-con-un-equot;cuoreequot; Tancredi Di Paola regista barese a Los Angeles: I miei film Thriller con un cuore

LOS ANGELES – Lo intervistammo nell’ottobre del 2012 quando presentò al Galleria di Bari il suo primo film: “L’eroe”. Da allora sono passati quasi 8 anni e il 24enne regista barese Tancredi Di Paola (nella foto) ne ha fatta di strada, in tutti i sensi. Lavora infatti negli Stati Uniti, a Los Angeles, ed è arrivato a dirigere e produrre una serie di cortometraggi che hanno raccolto premi e consensi. L’ultimo, un thriller, si intitola  “83rd Street”, ed è stato presentato in numerosi festival europei e americani. Abbiamo parlato con Tancredi. Partiamo dalla tua ultima opera. Si chiama “83rd street” ed è un cortometraggio che ho finito di realizzare alla fine

]]>
Fri, 8 May 2020 11:52:00 +0100
Il rapper Xeno: Il mio brano Covid-19 sull'emergenza che allontana ma unisce https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3811-il-rapper-xeno--il-mio-brano-equot;covid-19equot;-sull-emergenza-che-allontana-ma-unisce Il rapper Xeno: Il mio brano Covid-19 sull'emergenza che allontana ma unisce

BARI - «Ho deciso di dedicare un brano alla situazione che stiamo vivendo, scritto durante questa strana quarantena». Parole del 20enne Cosimo Insalata (nella foto), in arte Xeno, rapper barese che ha pubblicato il mese scorso il pezzo musicale “Covid-19”. Lo abbiamo intervistato. Partiamo dalla canzone dedicata all’emergenza Coronavirus. Si chiama “Covid-19”: l’ho pubblicato sul mio profilo Instagram (fresh_xeno) lo scorso 17 marzo. Ritrae la situazione che stiamo vivendo in questo triste periodo di quarantena: un qualcosa che pur allontanandoci

]]>
Mon, 4 May 2020 12:47:00 +0100
Il Marco Boccia trio: Il nostro jazz si ispira alle teorie sulla gravita terrestre https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3839-il-equot;marco-boccia-trioequot;--il-nostro-jazz-si-ispira-alle-teorie-sulla-gravita-terrestre Il Marco Boccia trio: Il nostro jazz si ispira alle teorie sulla gravita terrestre

BARI – «Tutti i pezzi rappresentano una declinazione della gravità, ricordata con la forza delle note e con il nome dei singoli brani». Parole del 48enne musicista barese Marco Boccia, fondatore del “Marco Boccia Trio” (nella foto), gruppo jazz composto anche da Martino Cardasco e Gianlivio Liberti, che quest’anno ha pubblicato il suo secondo lavoro: “Gravity”. Abbiamo intervistato il leader della band.  Partiamo dalle origini: quando hai cominciato a suonare? Da ragazzino avevo un gruppo rock e suonavo il basso. Poi pian piano mi sono evoluto: ho iniziato a frequentare il Conservatorio e mi sono diplomato in contrabbasso, passando dalla musica leggera a quella da camera. Sono entrato così a far parte di alcune orchestre. Anche se il jazz ha cominciato sempre più ad attrarre la mia attenzione, tanto da farmi “convertire” nel 201

]]>
Mon, 20 Apr 2020 19:47:00 +0100
Savino Carbone: Attraverso i miei documentari voglio riscattare storie di marginalita https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3807-savino-carbone--attraverso-i-miei-documentari-voglio-riscattare-storie-di-marginalita Savino Carbone: Attraverso i miei documentari voglio riscattare storie di marginalita

BITONTO - «Attraverso il racconto voglio riscattare storie di marginalità e debolezza». Parole del 28enne Savino Carbone, regista esordiente e fotoreporter di Bitonto, che nel 2019 ha realizzato il suo primo documentario: “Libertà”, un lavoro che è riuscito a presentare in diversi festival internazionali, dall’India alla Francia. Lo abbiamo intervistato. Come sei arrivato alla macchina da presa? Ho iniziato lavorando in giornali locali come cronista, poi pian piano mi sono avvicinato al mondo del giornalismo visivo, cimentandomi sia con il videoreportage che con il fotogiornalismo. Proprio per questo ho studiato con

BARI – È barese la vincitrice del Premio “Fabrizio De André”, riservato a giovani e impegnati cantautori italiani. Lei è Viviana Strambelli, in arte Lamine (nella foto): nata a Trapani, da mamma siciliana e papà barese, ha vissuto dai 6 mesi di vita tra Santo Spirito e Bitonto. La giovane musicista (che non ci rivela la sua età), ha ricevuto l’ambìto riconoscimento lo scorso 19 gennaio a Roma, convincendo la giuria con il suo brano “Non è tardi”. L’abbiamo intervistata.

PALO DEL COLLE – “A coffee with Nietzsche” è il curioso titolo del primo Ep del 38enne Matteo Palermo (nella foto), cantautore e chitarrista di Palo del Colle, in provincia di Bari. Il giovane, che ha pubblicato il suo album il 25 agosto scorso, unisce il rock all’elettronica e canta i brani in inglese. Lo abbiamo intervistato.  Quando nasce la tua passione per il rock? All’inizio degli anni 90: avevo 11 anni quando sentii “The final countdown” degli Europe e mi innamorai perdutamente dell’hard rock. Ogni volta che ascoltavo un assolo di chitarra sognavo di stare sul palco: ne costruii addirittura una di cartone facendo finta di suonare. Diventa

]]>
Fri, 10 Jan 2020 13:14:00 +0100
Il progressive rock dei Prometheo: Cantiamo di fuochi rapiti e di amori insensati https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3663-il-progressive-rock-dei-prometheo--cantiamo-di-fuochi-rapiti-e-di-amori-insensati Il progressive rock dei Prometheo: Cantiamo di fuochi rapiti e di amori insensati

BARI – «Prometeo, il titano che offrì agli uomini la conoscenza, cosa direbbe oggi se vedesse in che modo abbiamo utilizzato il suo dono?». È questo il filo conduttore di “D’un fuoco rapito, d’un giovane uomo, d’un amore insensato”, album d’esordio dei Prometheo (nella foto), gruppo barese che si ispira al progressive rock degli anni 70. È formato da giovani di età compresa tra i 22 e i 31 anni: Andrea Tarquilio (voce), Alessandro Memmi (chitarra), Andrea Maddaloni (basso), Andrea Siano (tastiera e sintetizzatore) e Alessandro Cellamare (batteria). Li abbiamo intervistati. Partiamo dagli esordi: la band nasce 11 anni fa… È stata creata nel 2008 sotto l’impulso di Alessandro Memmi, unico membro superstite della formazione originale e principale compositore e autore dei nostri brani. In questi anni

]]>
Tue, 10 Dec 2019 10:05:00 +0100
Il comico barese Daniele Condotta: Nei miei sketch ironizzo sui rapporti di coppia https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3612-il-comico-barese-daniele-condotta--nei-miei-sketch-ironizzo-sui-rapporti-di-coppia Il comico barese Daniele Condotta: Nei miei sketch ironizzo sui rapporti di coppia

BARI - «È la coppia la mia principale fonte di ispirazione: tra fidanzati e coniugi si creano sempre situazioni paradossali». Parole del 33enne comico barese Daniele Condotta (nella foto), che dopo aver mosso i primi passi come cabarettista, da qualche anno sta postando con successo su Youtube video e sketch divertenti. Migliaia di visualizzazioni che non sono passate inosservate, visto che l’attore è riuscito anche a pubblicare un suo libro (“Uomini vs Donne-Manuale di sopravvivenza alle relazioni di coppia”), edito nel settembre scorso da Baldini e Castoldi. Abbiamo intervistato Daniele. Da dove nasce il tuo personaggio? Tutto parte dal mio amore per Toti e Tata e la Very Strong Family: da piccolino, guardando questi comici in televisione, sognavo un giorno di poter essere io “dall’altra parte”. E così nel 2010, quando avevo 2

]]>
Fri, 18 Oct 2019 12:21:00 +0100
I video di 3lamestudio: quando i personaggi dei cartoni parlano e gesticolano come i baresi https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3615--i-video-di-equot;3lamestudioequot;--quando-i-personaggi-dei-cartoni-parlano-e-gesticolano-come-i-baresi-  I video di 3lamestudio: quando i personaggi dei cartoni parlano e gesticolano come i baresi

BARI – C’è “Heidi pugliese”, “Lupin cozzalo” e persino “Goldrake muratore”. Di che parliamo? Dei video che da qualche mese stanno spopolando su Youtube: mostrano una serie di personaggi dei cartoni animati anni 70-80 parlare in dialetto e gesticolare come i baresi. Le clip sono firmate da “3lamestudio”, una sigla dietro la quale si nasconde una sola persona: R., giovane della provincia di Bari che ha deciso di rimanere anonimo perché in passato è stato vittima di stalking. Lo abbiamo intervistato.
]]> Wed, 16 Oct 2019 13:16:00 +0100 Benzo Diaz: La mia trap diversa dalle altre nei testi meno droga e piu denuncia sociale https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3541-benzo-diaz--la-mia-trap-diversa-dalle-altre-nei-testi-meno-droga-e-piu-denuncia-sociale Benzo Diaz: La mia trap diversa dalle altre nei testi meno droga e piu denuncia sociale

BARI – «Il mio auspicio è quello di portare chi mi ascolta a credere nei propri sogni». Si presenta così il barese Simone Massari (nella foto), in arte Benzo Diaz, trapper 30enne che con i suoi testi affronta temi di denuncia sociale. Lo abbiamo intervistato. Partiamo dal tuo pseudonimo: è molto curioso… Deriva da una fase spiacevole della mia vita. Da piccolo a scuola sono stato vittima di bullismo e successivamente ho avuto altri problemi personali che mi hanno portato a condurre un’esistenza ansiosa. Ho dovuto anche seguire una terapia a base di psicofarmaci, che per fortuna ora ho interrotto. Tra questi medicinali c’era la benzodiazepine, da cui deriva appunto il mio nome d’arte. Quando hai iniziato a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo? Intorno ai 15 anni, quando con il nome di “Se

]]>
Thu, 20 Jun 2019 13:08:00 +0100
Il 21enne Gianeto: Con il mio indie-pop canto tutto cio che mi passa per la testa https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3522-il-21enne-gianeto--con-il-mio-indie-pop-canto-tutto-cio-che-mi-passa-per-la-testa Il 21enne Gianeto: Con il mio indie-pop canto tutto cio che mi passa per la testa

BARI – «Scrivo tutto ciò che mi passa per la testa, in maniera sincera e trasparente». Parole del cantante e polistrumentista barese Mario Terrone, in arte Gianeto (nella foto), che a soli 21 anni è già riuscito a farsi produrre da una casa discografica un "45 giri" dal titolo Poliestere. Lo abbiamo intervistato.    Partiamo dall’inusuale nome d’arte: come te lo sei inventato? Dalla mia passione per l’astronomia. Sin da bambino mi divertivo a scovare gli appellativi più strani degli astri e una volta lessi di una luna di Saturno che si chiamava Giapeto. Così quando ho dovuto scegliere il nome d’arte mi sono ricordato di quel satellite: cambiando una lettera è diventato Gianeto, il “mio” pianeta. La tua passione per la musica invece da dove nasce?
]]> Tue, 4 Jun 2019 12:44:00 +0100 I mille volti di Alice: una coppia di fidanzati canta l'amore sulla scena pop barese https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3425-equot;i-mille-volti-di-aliceequot;--una-coppia-di-fidanzati-canta-l-amore-sulla-scena-pop-barese I mille volti di Alice: una coppia di fidanzati canta l'amore sulla scena pop barese

BARI – «È stata la musica ad unirci e non sarà certo lei a separarci». Parole di Debora Monno (barese di 26 anni) e Nicola Radogna (casamassimese di 29), in arte “I mille volti di Alice” (nella foto), gruppo pop che affacciatosi sulla scena quattro anni fa punta tutto sul feeling tra i due giovani, coppia sia nella vita che sul palco. Quando avete mosso i primi seri passi nell’ambito musicale? (Risponde Nicola) Tutto è iniziato quando ci siamo conosciuti, alla fine del 2014. Io all’epoca avevo già scritto alcuni brani, ma pur suonando la chitarra discretamente non sapevo cantare. Al contrario Debora aveva già all’attivo un album di cover firmato con il padre (anche

]]>
Fri, 8 Feb 2019 10:26:00 +0100
Il clown Christian Lisco: Coinvolgo il pubblico con la comicita del mio Mr.Big https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3418-il-clown-christian-lisco--coinvolgo-il-pubblico-con-la-comicita-del-mio-equot;mr.bigequot; Il clown Christian Lisco: Coinvolgo il pubblico con la comicita del mio Mr.Big

BARI -  “Signore e signori, bambine e bambini, ho il grande piacere di presentarvi un artista d’oltreoceano di fama internazionale: accogliamolo con un grande applauso”. Sono le parole altisonanti che accompagnano l’entrata in scena del 29enne artista di strada barese Christian Lisco, in arte “Mr.Big” (nella foto). Nel suo spettacolo comico lui unisce giocoleria e “clownerie” a gag da cabaret fondate sull’assiduo coinvolgimento del pubblico. Lo abbiamo incontrato. Come hai iniziato? Tutto è  nato a 17 anni, quando dopo aver frequentato un cor

]]>
Fri, 25 Jan 2019 13:10:00 +0100
Duo barese trionfa ad Arezzo Wave come miglior gruppo: e il Walter Celi Project https://www.barinedita.it/giovani-artisti-crescono/n3410-duo-barese-trionfa-ad-arezzo-wave-come-equot;miglior-gruppoequot;--e-il-walter-celi-project Duo barese trionfa ad Arezzo Wave come miglior gruppo: e il Walter Celi Project

BARI –  Un duo barese trionfa all’Arezzo Wave, il più importante concorso italiano dedicato a musicisti emergenti. Si tratta del Walter Celi Project (nella foto), composto dal 30enne batterista e polistrumentista Walter Celi e dal 26enne trombettista Donni Balice, che il 10 gennaio sono riusciti ad aggiudicarsi il premio come “miglior gruppo”. Abbiamo intervistato l’ideatore e fondatore della band. Walter qual è stato il percorso che vi ha portati a vincere l’Arezzo Wave? Avevamo inviato i singoli “Kill the name” e “Surprise” alla giuria: siamo così stati chiamati nel giugno del 2018 per la selezione regionale a Torre dell'Orso, sulla

BARI - «La mia è una missione: sento la necessità di divulgare il dialetto barese, ovunque». Parole del 37enne Emanuele Zambetta (nella foto), compositore vernacolare che, come il poeta Sante Diomede, si impegna a tener viva la memoria della lingua della propria città. Lo abbiamo incontrato. È nata prima la passione per la scrittura o per il dialetto? Per il dialetto, senz’altro. Nasco infatti come studioso amatoriale del barese, dopo aver passato la mia infanzia con nonne che mi hanno permesso di apprendere anche i