di Duccio Curione e *preparatore atletico del Monopoli

Bari, formazione logica e bel gioco: nonostante il pari la strada è quella giusta
BARI - Un pareggio bugiardo. Quello che ha affrontato domenica il Virtus Entella è stato senza dubbio il miglior Bari della stagione. Padrone del campo per tutta la partita, ha sfoderato corsa, gioco, volontà e determinazione. Eppure anche ieri la vittoria è mancata. Tra errori di mira, sfortuna e grandi parate del portiere avversario, la squadra non è riuscita a capitalizzare le tante occasioni create.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Peccato, ma la strada è quella giusta. Finalmente mister Stellone sta puntando sugli uomini più adeguati e sulla formazione più logica. Da Micai, ritornato in porta dopo due turni in panchina, alla conferma di Fedato e Martinho, che hanno garantito imprevedibilità e guizzi vincenti. Intoccabile poi la coppia centrale di centrocampo formata da Valiani e Fedele.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


L’attacco, orfano di Maniero per 70 minuti, ha visto Brienza e De Luca dialogare alla perfezione, con il primo autore di un eurogol. Non considerando la disattenzione che ha portato al pareggio di Iacoponi, bene anche la difesa, nella quale è stato finalmente schierato sulla sinistra un mancino naturale come Daprelà.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

A parte dunque l’inevitabile amarezza per un risultato francamente ingiusto, la partita di ieri fa ben sperare per il futuro. Sempre più forte si fa però l’attesa di una vittoria che ormai manca da tempo. A Frosinone, lì dove Stellone ha fatto tanto bene, il Bari dovrà definitivamente cambiare la sua rotta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Duccio Curione
Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved