di Francesco Sblendorio

Carmine Gautieri, 13esimo allenatore-ex calciatore del Bari
BARI - A volte ritornano. Firmando per il Bari, Carmine Gautieri è diventato l’89esimo allenatore della storia dei “galletti”, il 13esimo ad accettare il ruolo di “mister” dopo aver già vestito la maglia biancorossa da giocatore. Tra i suoi 12 predecessori ci sono allenatori che hanno fatto la storia del calcio italiano e personaggi entrati nel mito della Bari pallonara. Molti di questi erano baresi di nascita e quindi particolarmente legati ai colori biancorossi. Ma non sono mancati gli stranieri, soprattutto agli albori del calcio barese, quando i “profeti” del pallone venivano spesso ricercati tra coloro che si erano già messi in luce all’estero.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Fu l’ungherese Janos Hajdu il primo a sedersi sulla panchina della Bari (all’epoca si chiamava così, al femminile) dopo aver già calcato i campi del capoluogo pugliese da giocatore. Fine anni ‘20, l’AS Bari non esisteva ancora e il tifo calcistico cittadino era diviso tra Ideale e Liberty. Di quest’ultimo Hajdu fu cannoniere tra il 1924 e il 1926. Dopo la fusione delle due società, avvenuta nel 1928, fu lo stesso Hajdu, questa volta in veste di allenatore, a ottenere la prima promozione nella serie A a girone unico della storia biancorossa, nel 1930-31.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nel 1935 arrivò la seconda promozione in A, grazie al contributo di Luigi Ferrero che poi divenne allenatore del Bari nel 1940-41. Nel frattempo si era già messa in luce la stella di Raffaele Costantino. Dopo una lunga militanza nel Liberty, dal ’22 al ’28, divenne il giocatore simbolo del Bari dal ’28 al ’30 e poi ancora dal ’35 al ’39. Terminata la carriera di calciatore, prese subito la guida tecnica del Bari che allenò a più riprese, addirittura 8, tra quello stesso 1939 e il 1952. Contribuì per 7 giornate della stagione 1946-47 a portare il Bari al settimo posto in serie A, il massimo risultato mai raggiunto nella storia del club. Una stagione in cui, nonostante gli ottimi risultati, sulla panchina si succedettero 3 allenatori.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Di quella squadra facevano parte, tra gli altri, Paolo Giammarco e i baresi Francesco Capocasale e Onofrio Fusco, tutti diventati allenatori dei galletti negli anni successivi. L’esperienza di Giammarco durò solo pochi mesi nel 1951, mentre Capocasale e Fusco sedettero a più riprese sulla panchina biancorossa. Il primo ben 5 volte, non consecutive, tra il 1949 e il 1965, ottenendo la doppia promozione dalla IV Serie alla B nel biennio 1953-55. Nel corso delle sue numerose esperienze da mister biancorosso, Capocasale non è mai retrocesso e più volte ha conquistato promozioni e insperate salvezze. Per questo si guadagnò i soprannomi di “invincibile” e “uomo della provvidenza”. Fu anche il primo giocatore laureato (in Economia e Commercio) della storia dei galletti e al termine della carriera fu insignito della medaglia d’oro del Comune di Bari. Meno fortunata l’esperienza di Fusco, la cui carriera di mister si limitò alle 3 volte in cui sedette sulla panchina barese, nel ’61, ’62 e ’65.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Tornando indietro nel tempo, troviamo un altro ungherese, Ferenc Plemich, già allenatore-giocatore dell’Ideale nel 1927-28 e poi mister del Bari per due volte, nel 1948 e nel 1949. Un altro barese, Ambrogio Alfonso, giocò in biancorosso tra il 1937 il 1940 per poi guidare il Bari nel 1950-51.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Non era barese di nascita, ma si formò calcisticamente nelle giovanili biancorosse Tommaso Maestrelli. Vestì la maglia del Bari due volte, dal 1939 al 1948 e poi dal ’53 al ’57. Una lunga militanza che gli permise di ottenere la promozione in A nel 1941-42 e il doppio salto di categoria dal ’53 al ’55 con Capocasale in panchina. Tornò a Bari come allenatore per una sola stagione nel 1963-64. Dieci anni dopo Maestrelli avrebbe portato la Lazio a conquistare il suo primo storico scudetto. Negli anni ‘50 militò in biancorosso anche Gianni Seghedoni (nel ’54-’55 e poi dal ’56 al ’61) che tornò nel capoluogo pugliese in veste di mister nel 1975-76.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


E arriviamo ai più recenti. Un altro barese, Arcangelo Sciannimanico, fu bandiera del Bari dal 1973 al 1978, ottenendo la promozione in B nel 1976-77. A lungo allenatore vincente della Primavera biancorossa negli anni ‘90, fu chiamato a sostituire Fascetti a conclusione della pessima stagione 2000-2001, culminata con la retrocessione in B. A lui fu affidata la ripartenza dalla serie cadetta, ma l’avventura di Sciannimanico sulla panchina della prima squadra durò solo pochi mesi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Con lui, tra il 1976 e il 1978, giocò nel Bari anche Giuseppe Materazzi che dopo 15 anni rilevò la panchina biancorossa conquistando la promozione in A nel 1994. Dopo una prima esperienza da mister dei galletti tra il ’93 e il ’95, Materazzi tornò in Puglia a inizio 2007 conducendo il Bari alla salvezza in serie B e guidandolo fino al Natale dello stesso anno. Tra i giocatori del primo Bari di Materazzi c’era proprio Gautieri che proseguirà la serie dei “ritorni” in biancorosso.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
  ANNI DA CALCIATORE DEL BARI ANNI DA ALLENATORE DEL BARI
JANOS HAJDU 1924-1926 (Liberty) 1930-31
LUIGI FERRERO 1932-1937 1940-41
FERENC PLEMICH 1927-1928 (Ideale) 1927-28 (Ideale), 1948, 1949
AMBROGIO ALFONSO 1937-1940 1950-51
PAOLO GIAMMARCO 1941-1943, 1946-1951 1951
RAFFAELE COSTANTINO 1922-1928 (Liberty), 1928-1930, 1935-1939 1939-40, 1941, 1942-43, 1944-45, 1946, 1948-49, 1950, 1951-52
TOMMASO MAESTRELLI 1938-48, 1953-57 1963-64
FRANCESCO CAPOCASALE 1936-1939, 1945-1947 1949-50, 1950, 1953-1956, 1959-1961, 1964-65
ONOFRIO FUSCO 1937-1943, 1945-1947 1961, 1962, 1965
GIANNI SEGHEDONI 1954-55, 1956-1961 1975-76
ARCANGELO SCIANNIMANICO 1973-1978 2001
GIUSEPPE MATERAZZI 1976-1978 1993-1995, 2007
CARMINE GAUTIERI 1993-1996 2013-


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved