di Mina Barcone

I ''Baristhenics'': 30 ragazzi che volteggiano su tubi, pali e muri della città
BARI - Se passeggiando per strada dovesse capitarvi di vedere dei ragazzi volteggiare sui pali o arrampicarsi sui muri, attenzione, non vi trovate di fronte ad acrobati scappati da un circo, ma a una nuova frontiera del fitness: il Calisthenics. Il termine calistenia deriva dal greco Kalòs (bello) e Sthenos (forza) e può essere tradotto quindi con “bellezza della forza”. Molto simile alla ginnastica, si differenza da questo sport anche perché gli esercizi si praticano per strada (da qui il nome anche di “street workout”), utilizzando transenne, tubi, pali, sui quali ci si arrampica eseguendo acrobazie ed evoluzioni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Domenica scorsa a Poggiofranco, nella piazzetta compresa di via Pappacena e via Caccuri, una ventina di giovani si sono dati appuntamento per un meeting (vedi foto galleria e video). Utilizzando le strutture per l’arrampicata presenti nel parco giochi di quella zona e a ritmo di hip hop “sparato” a tutto volume, i ragazzi hanno mostrato ai baresi che cosa è la calistenia. E si sono dati anche un nome: i “Baristhenics”.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Siamo un gruppo di allenamento calistenico, in cui si allenano ragazzi di Bari e provincia», ci ha spiegato il fondatore Daniele Inverardi, 27enne che ha iniziato il Calisthenics  in un momento in cui, a causa di ristrettezze economiche, non poteva permettersi un abbonamento in palestra.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Al Sud come disciplina è ancora poco conosciuta - continua Daniele- ma noi abbiamo iniziato in quattro e adesso abbiamo superato i trenta “atleti” e cerchiamo di organizzare meeting con altri gruppi di Lecce, Taranto, Brindisi, Matera, Trani e Molfetta».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Pur non essendo ancora stato riconosciuto da alcuna federazione, il Calisthenics si sta pian piano diffondendo. «In Italia - spiega il 27enne - ogni regione ha come punto di riferimento una o piu' “crew “, gruppi a cui chiedere pareri e perfezionarsi e che organizzano vari contest. Ovviamente non c'è un coach che ci allena. Io sono un istruttore di pugilato e cerco di dare consigli a chi si avvicina per la prima volta a questo sport, ma tutti noi cresciamo confrontandoci».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Tutta un’altra storia però rispetto al Canada, all’Australia e soprattutto agli Stati Uniti, Paese dove domina l’atleta conosciuto come “Hannibal For The King” , che con i suoi video spopola su youtube e ha contribuito a far conoscere questo sport.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Allenarsi in questo modo risulta comunque abbastanza accessibile, visto che non si hanno bisogno di attrezzatture particolari. Ad esempio il "pull up" è un esercizio dove una qualunque sbarra viene afferata con entrambe le mani e ci si solleva mantenendo la schiena dritta. Da questa posizione si possono poi muovere le gambe creando ad esempio con il corpo un angolo di 90 gradi, ma le variazioni possono essere molteplici in base anche alla fantasia dell'atleta.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Il nostro intento ora è quello di far conoscere il più possibile quest’attività sportiva a Bari, cercando piano piano di riuscire a coinvolgere quante più persone possibili – afferma il 27enne -. Anche perchè grazie a questi meeting spesso si avvicina gente che ci guarda incuriosita e alle volte inizia anche a provare».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il video dei “Baristhenics” impegnati in alcuni esercizi:


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Mina Barcone
Scritto da

Lascia un commento
  • antonio - si sono presi il titolo di rappresentanti del calisthenics quando c'era gente a bari che lo faceva prima di loro ... un po di umilta !!!
  • Giuliano - non siamo i rappresentanti di niente, noi lo pratichiamo e cerchiamo di aggregarci, di crescere e di farci conoscere, per scuotere qualcosa nella città, nelle altre provincie, nella regione... è uno sport umile di per se, ci alleniamo con quello che abbiamo, non gareggiamo per titoli o coppe e non prendiamo un soldo. l'umiltà è anche non giudicare chi non si conosce. se c'era qualcuno prima di noi dovrebbe essere orgoglioso di questo progetto e magari è bene conoscersi, scambiare opinioni, metodi di allenamento ecc... tanti saluti e grazie per l'articolo. :)
  • daniele - Ciao Antonio!la cosa che l'italiano medio sa fare meglio di tutti è invidiare e criticare prima di fare,come detto da giuliano non prendiamo un soldo e rappresentiamo cio che facciamo ossia il calisthenics e lo street workout..cè chi dietro una tastiera critica e chi invece con umilta diffonde qualcosa che non sia l'ignoranza
  • Elena - bravi ragazzi ben detto!!!!!!!!
  • Gianluca - Articolo scritto da una completa incompetente. Informarsi prima no? Calisthenics e Street workout sono due cose differenti

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved