di Annamaria Lacalamita

Il gioco delle freccette: tra Dart Club, lunghi tornei e indifferenza del Coni
BARI – «Non siamo affiliati al Coni, è vero, ma le freccette non sono solo un gioco solo “da pub” ». Parola di Luciano Caserta, presidente della Federazione italiana gioco freccette, che ci ha parlato di questo “sport” che pare fosse già praticato dai puritani inglesi che nel 1620, sulla nave Mayflower, raggiunsero gli Stati Uniti d'America.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nonostante il Coni non abbia elevato ancora i giocatori di freccette allo status di “sportivi” («ma qualcosa sta cambiando», afferma Caserta), in Italia a freccette si gioca e vengono organizzati tornei regionali e nazionali, maschili e femminili.  Si gareggia singolarmente o in squadre formate da due, quattro, sei o otto elementi. Le finali del campionato italiano si svolgono a Bologna.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«I tornei sono molto lunghi - ci informa Caserta - iniziano la mattina e finiscono la sera, sono a eliminazione e i giocatori devono superare diversi turni. Non ci sono limiti d’età e tutti possono partecipare, l'importante è essere tesserati dalla nostra federazione. Resistenza, allenamento fisico e calma sono le doti da possedere: è fondamentale non agitarsi, oltre ad avere naturalmente una buona mira».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Per tesserarsi bisogna recarsi presso uno dei Dart club presenti in Italia  (“dart” in inglese vuol dire freccetta) e la quota annua da versare ammonta a circa 35 euro. Questi club sono delle associazioni dilettantistiche affiliate alla Figf che si formano secondo statuto e devono avere minimo 5 membri. In Italia ce ne sono 111 e raccolgono quasi duemila giocatori.  Anche in Puglia ne è presente uno: il Filipino Dart Club di Bari, che conta sette tesserati.  

E c’è anche una Nazionale. «L'Italia partecipa alla Coppa del mondo, alla Coppa europea e alla coppa del Mediterraneo – spiega Caserta -. In Nazionale entrano i quattro giocatori che durante l’anno hanno totalizzato più punti».  Esistono anche dei tornei Pdc (Professional darts corporation), che si disputano in Inghilterra e mettono in palio parecchio denaro. Possono parteciparvi solo i giocatori più meritevoli, selezionati attraverso un sistema di ranking che tiene conto dei punteggi ottenuti nelle gare ufficiali. Gli italiani comunque difficilmente raggiungono questi livelli.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Quanto al regolamento, nel gioco delle freccette si parte dal punteggio di 501 al quale man mano si sottraggono i punti che si effettuano. Vince chi arriva a zero. Il bersaglio ha un diametro di 45 cm ed è formato da venti settori indicati con i numeri dall’uno al venti. L’anello esterno raddoppia i punti, quello interno li triplica, il centro vale 50 punti mentre l’anello intorno ad esso 25. Il bersaglio è appeso ad una parete e il centro si trova a 173 cm da terra, mentre la distanza di tiro deve essere di 2,37 metri dal bersaglio.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Le freccette prima erano di bronzo o di legno, materiali poco maneggevoli, ora invece sono composte da una punta di acciaio e un fusto di metallo e la loro lunghezza non può superare i 30,5 centimetri e il peso massimo di 50 grammi. Durante la gara per un tiro vengono utilizzate al massimo tre freccette. Se per caso una di queste rimbalza o cade dal bersaglio, non potrà essere rilanciata.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma qual è la bellezza di questo gioco? «Durante una partita di freccette - risponde il presidente - si è soli contro sè stessi e il bersaglio. E’ così che si scopre il proprio grado di emotività».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
Il sito della Federazione Italiana Gioco Freccette: www.figf-italia.it

Il video della partita Italia contro Spagna per la World Cup Of Darts 2013:


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved