di Barinedita

L'autunno  arrivato anche in Puglia: come proteggere la nostra pelle dal freddo?
Nell’ultimo mese l’abbassamento delle temperature e il vento si sono fatti sentire anche a Bari, rendendo evidente come ormai la bella stagione sia definitivamente alle spalle. Uno degli inconvenienti maggiori di questo cambio di stagione, però, è l’effetto che il clima autunnale può avere sulla nostra cute, dato che il freddo la secca e la screpola, essendo tra le cause più comuni dell’arrossamento della pelle con tutte le conseguenze che ne derivano. Vediamo dunque come proteggere la nostra cute dagli attacchi del clima autunnale.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Idratare la pelle dall’interno

Tutti sanno quanto è importante utilizzare una crema idratante sulla cute arrossata, in modo tale da lenirla e da ripristinare la sua elasticità. In realtà è altrettanto importante agire internamente, dunque idratando in modo costante il nostro organismo, per ottenere un effetto che possa dirsi davvero concreto. In questo senso, si consiglia di bere almeno 2 litri di acqua al giorno, anche se con il freddo sentiamo meno lo stimolo della sete.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

No ai bagni troppo caldi

La pelle in autunno e in inverno è più sensibile proprio per via delle condizioni atmosferiche che deve affrontare, ed quindi è opportuno evitare di stressarla oltremodo. Questo vuol dire ad esempio lasciar perdere per un po’ le docce e i bagni troppo caldi, che potrebbero acuire lo stress e peggiorare i rossori. L’acqua troppo calda, infatti, impoverisce la barriera idrolipidica posta a protezione della cute, esponendo quest’ultima a maggiori problemi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Curare l’alimentazione

È risaputo che l’alimentazione ha un impatto diretto sulla salute della pelle, di conseguenza è importante curare la dieta e fare il pieno di vitamine, grazie alla frutta e alla verdura. Ci sono tantissimi alimenti che giovano al benessere della cute, e fra questi troviamo ad esempio le noci e i legumi, insieme a frutti particolari come gli agrumi, le fragole e i melograni. Da evitare invece tutti gli alimenti che potrebbero aumentare lo stress della pelle, alterando la produzione di sebo, come i cibi fritti e ricchi di grassi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Usare un umidificatore

Il vento e il freddo possono seccare molto la pelle, per questo è bene avere sempre in casa un apparecchio come l’umidificatore. Quest’ultimo riesce infatti a mantenere un buon grado di umidità evitando di vivere in ambienti ambienti che siano eccessivamente secchi. In questo caso, è comunque sempre possibile ricorrere ad alcune soluzioni fai da te, come i classici contenitori con acqua sistemati sopra i termosifoni. Inoltre, si può pensare di aggiungere all’acqua anche alcune gocce di olio essenziale, come quello di lavanda, così da profumare un po’ gli ambienti.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

In autunno la pelle va incontro a diversi problemi, ma le soluzioni per agire non mancano di certo, dal cibo al controllo del grado di umidità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Lascia un commento