Il dimenticato Villaggio del lavoratore di Bari

Un quartiere nato nel 1950 che per lungo tempo ha rappresentato più un “paese” che un rione, lontano com’era dal resto della città ma dotato di negozi, scuole, chiese e persino di una squadra di calcio. Parliamo del Villaggio del Lavoratore, sobborgo nato all’ombra della Stanic ed edificato proprio per dare un’abitazione alle migliaia di lavoratori occupati nella grande raffineria. Una zona di Bari che però, dopo aver assistito alla chiusura dell’industria nel 1976, ha cominciato pian piano a perdere la sua identità, trasformandosi in un anonimo dormitorio di periferia popolato da 3500 anime (foto di Antonio Caradonna)
Dove: Bari
Notizia collegata: Da allegra comunità a rione abbandonato da tutti: la storia del Villaggio del Lavoratore
Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved