Grumo, il paese carbonaro

Grumo Appula, piccolo comune a sud ovest di Bari, ha una storia da raccontare, fatta di cospirazioni, fughe e assassini. Il paese nel primo ventennio dell’800 fu infatti un importante presidio dei carbonari. A capo dei rivoluzionari c’era Giovanni Scippa, che aveva costituito una cerchia chiamata "Bruto secondo". Fu proprio lui a ospitare e nascondere nel 1821 il napoletano Giuseppe Silvati e il calabrese Michele Morelli, carbonari perseguitati dalle truppe reali nell'allora Regno delle Due Sicilie (foto di Giusy Rubino)
Dove: Grumo Appula
Notizia collegata: Cospirazioni, fughe e decapitazioni: quando a Grumo si respirava aria di carboneria

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved - Tutte le fotografie recanti il logo di Barinedita sono state commissionate da BARIREPORT s.a.s. che ne detiene i Diritti d'Autore e sono state prodotte nell'anno 2012 e seguenti (tranne che non vi sia uno specifico anno di scatto riportato)