Adelfia, il Palazzo Marchesale dei Bianchi Dottula

Venti saloni interamente affrescati, amorini che si rincorrono su alti soffitti a volte, scuri sotterranei e persino una cappella che custodisce preziose reliquie di santi. Sono le meraviglie che si celano tra le mura di Palazzo Marchesale dei Bianchi-Dottula, meglio conosciuto come “il castello”: una stupefacente e antica dimora che rappresenta il luogo simbolo di Montrone, quartiere di Adelfia. Noi abbiamo avuto la fortuna di ammirare gli interni di questa residenza privata normalmente chiusa al pubblico e abitata per quasi tutto l’anno dal solo Angelo, l’80enne custode. La famiglia proprietaria dei Carrelli-Palombi vive infatti a Roma, ma in occasione di una loro visita in Puglia ci hanno concesso di varcare la soglia dello splendido edificio. Ed ecco qui il nostro racconto (foto di Valentina Rosati)
Dove: Adelfia
Notizia collegata: Saloni affrescati, chiesette e reliquie di santi: è lo stupefacente Palazzo Marchesale di Adelfia

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved