Palese, la festa di San Michele

Non solo vicende storiche, dialetti e tradizioni, ma anche patroni diversi dall’“ufficiale” San Nicola. Sono le particolarità delle ex frazioni di Bari, quartieri dal 1970 ma ancora depositarie di identità e usanze che le distinguono dal “centro” cittadino. Tra queste c’è appunto il santo venerato ogni anno: San Giorgio per Loseto, Maria SS di Buterrito a Ceglie, SS Maria Immacolata per Santo Spirito, e San Michele a Carbonara e Palese. Ma se nel primo rione le celebrazioni dell’Arcangelo avvengono ad ottobre, nel secondo caso la festa è programmata in agosto (quest’anno nei giorni dal 6 al 9), benché il calendario liturgico ne preveda la ricorrenza il 29 settembre. Siamo quindi andati alla scoperta proprio dell’imminente solennità palesina, che si appresta a vivere quattro giorni di rievocazioni storiche, rappresentazioni teatrali, concerti e spettacoli pirotecnici (foto storiche del Comitato Patronale e del libro “San Michele e gli amici di Palese” di Gianni Serena)
Dove: Bari
Notizia collegata: La storia della festa di San Michele: il patrono "diverso" celebrato nel rione Palese di Bari

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved