Bari, la storia dell'Arco Meraviglia

Tra gli oltre cinquanta pittoreschi archi di Bari Vecchia è sicuramente quello più suggestivo e ammirato, anche grazie alla romantica leggenda che da sempre lo circonda. È l’Arco Meraviglia (detto anche delle Meraviglie), raffinato passaggio in pietra che unisce strada Filioli a strada Zonnelli. La sua è una storia che richiama quella di Romeo e Giulietta. Secondo l’aneddoto popolare venne realizzato in una sola notte, cinquecento anni fa, per permettere a due sfortunati amanti di incontrarsi. Gli innamorati abitavano uno di fronte all’altro in due palazzi distinti e, seppur vivendo molto vicini, non avevano il permesso di avvicinarsi. La loro relazione era infatti impedita dalla famiglia della ragazza, contraria all’unione.Ma una notte avvenne la “meraviglia”. Il giovane, stanco di guardare la sua amata solo dalla finestra, decise di costruire un piccolo cavalcavia che collegasse le due residenze, in modo da raggiungere finalmente la propria donna. Nacque così questo leggendario ponticello a forma di arco che continua ad affascinare nel tempo baresi e turisti (foto di Francesco De Leo)
Dove: Bari
Notizia collegata: Rifugio per amanti? Struttura nobiliare? Ecco la vera storia del suggestivo Arco Meraviglia di Bari

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved - Tutte le fotografie recanti il logo di Barinedita sono state commissionate da BARIREPORT s.a.s. che ne detiene i Diritti d'Autore e sono state prodotte nell'anno 2012 e seguenti (tranne che non vi sia uno specifico anno di scatto riportato)