di Maria Bruno

Il mistero di Valenzano: sotto il paese c'è un tesoro archeologico dimenticato
VALENZANO - Ogni paese della provincia di Bari è costruito, culturalmente e fisicamente, su secoli di storia. Basta passeggiare lungo i sentieri di campagna di Valenzano per comprendere da piccoli indizi che anche questo paese può vantare tesori sparsi qua e là nel territorio. Purtroppo si può solo intuire, visto che a Valenzano  l’interesse per il patrimonio archeologico è praticamente pari a zero: nessuno scavo, nessuna ricerca, pochissime informazioni. La sua storia si circonda più di mistero e leggende che di certezze.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Un mese fa abbiamo parlato della possibile esistenza di tunnel sotterranei nei pressi della chiesa di Ognissanti di Cuti e della chiesa di Santa Maria di Loreto, monumento quest’ultimo che secondo le parole dell’ex sindaco Luigi Lampignano, nasconderebbe il cimitero delle suore benedettine cistercensi. Spinti da queste rivelazioni abbiamo cercato di esplorare meglio il territorio.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Lo storico Sergio Chiaffarata, armato di mappe che riportano ogni sito protetto, vincolato e individuato dal PUTT/P (Piano Urbanistico Territoriale per il Paesaggio), ci ha accompagnato in vari luoghi. E abbiamo scoperto che su Valenzano, almeno sulla carta, sorge una necropoli nei pressi di via Le Reni, a pochi passi dal canalone e da via Circonvallazione.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
Altri siti segnalati sono la Masseria Marrone (qualche centinaio di metri oltre la necropoli), Jazzo del Barone e Jazzo del Marchese entrambi ben visibili percorrendo la SP62 che conduce a Casamassima. Sempre in giro per la zona rurale, avvicinandoci alla stazione ferroviaria di Valenzano, abbiamo notato due vecchi edifici non segnalati sulla sul PUTT/P. Si tratta delle due costruzioni che facevano parte del vecchio cimitero del paese. Alcuni cittadini lo chiamano “cimitero napoleonico” poiché ricordano di aver sentito dire (chissà dove e chissà da chi) che la chiesetta, ancora visibile, fu realizzata proprio in quel periodo storico.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

 
Incuriositi ci siamo recati all’ufficio tecnico del Comune di Valenzano per scoprire la storia di questi siti. Con nostro grande stupore, in municipio non hanno saputo fornirci alcuna informazione. «La necropoli di via Le Reni non esiste più da qualche decennio - ci ha detto il funzionario -. Furono ritrovate cinque o sei tombe di epoca peuceta e qualche vaso, ma fu tutto rimosso».  Ma allora perché la zona è ancora vincolata e dove sono finiti vasi e tombe? A questa domanda non abbiamo trovato risposta. E il cimitero delle suore benedettine cistercensi che si trova sotto la chiesa di Santa Maria di Loreto? «Non esiste un cimitero sotto quella chiesa», ha risposto il funzionario. L’ex sindaco, qualche settimana fa, affermava il contrario.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
Insomma tutto rimane nella leggenda e in alcuni documenti che però il Comune non possiede. Nè c’è una biblioteca a Valenzano in cui reperire testi e informazioni precise riguardanti tesori archeologici che il paese può vantare.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
Tra leggende, dubbi e ricchezze archeologiche e architettoniche più o meno visibili, una certezza c’è: la mancanza di informazioni e fonti certe a cui attingere. La necropoli, il cimitero delle suore e tutti gli altri siti presenti a Valenzano sono piccoli tasselli della storia del paese che, con approfondite ricerche da parte degli esperti e adeguati lavori, potrebbero e dovrebbero tornare alla luce per arricchire il patrimonio culturale di ogni singolo cittadino desideroso di conoscere e toccare con mano le proprie radici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento
  • Lina de Tommaso - Nella chiesa di santa maria di Loreto o santa Anna c è tanto da scoprire...cose che il comune n direbbe mai...

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved