di Nicola Imperiale

Ambasciatori, dal 2017 addio agli ultimi ricordi dell’hotel: ospiterà uffici e abitazioni
BARI – E’ uno dei simboli di Bari, tanto da rappresentare ancora un punto di riferimento per la maggior parte dei cittadini. Se ci si trova infatti tra via Omodeo e via Amendola, basterà esclamare “sono dalle parti dell’Hotel Ambasciatori” per permettere all’interlocutore di conoscere perfettamente la nostra posizione.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Del resto questo albergo svetta su Bari sin dal 1968, dall’alto dei suoi 12 piani di altezza. Un edificio che comprendeva 168 stanze, sale congressi, un ristorante, la piscina e un parcheggio interno da 200 posti auto. Locali raggiungibili grazie ai suoi sei ascensori, di cui due panoramici.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Parliamo al passato perché nel marzo del 2006 il “Grand’hotel Ambasciatori” è stato chiuso e di fatto abbandonato a se stesso. Le finestre sono state serrate e il cancello nero chiuso e lasciato ad arrugginirsi. E nessuno ha messo più piede in quel gigante di cemento e vetro.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma dalla fine dell’anno scorso qualcosa ha cominciato a muoversi attorno allo storico hotel: sono comparsi operai, camion e un’alta gru è stata posta accanto all’edificio. All’entrata ora c’è un guardiano, che sorveglia la struttura assieme a un cane di piccola taglia che con fare aggressivo abbaia contro chi si avvicina troppo. Sono infatti partiti i lavori che regaleranno all’albergo una nuova vita. (Vedi foto galleria)


Una società di Noci nel 2011 ha rilevato la proprietà dell’immobile, pensando  però per l’Ambasciatori un futuro diverso. La struttura ospiterà infatti uffici e appartamenti: i primi sei piani saranno occupati dalla Fastweb, il resto adibito a fini residenziali. «Entro il 2017 finiremo i lavori», afferma l’amministratore della società, Vito Fusillo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

L’immobile verrà in questo modo nuovamente utilizzato, ponendo fine allo spreco, ma ciò comporterà l’addio definitivo all’hotel. Probabilmente diverrà un ricordo anche quell’enorme scritta a caratteri cubitali che dagli anni 60 indica il nome dell’Ambasciatori dall’alto della sua terrazza. Insomma quell’angolo di Bari cambierà radicalmente.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Anche se noi ne siamo certi: a dispetto di qualunque nome e destinazione d’uso che gli si vorrà assegnare, per i baresi quel gigante in via Omodeo n.51 rimarrà sempre e comunque “l’Hotel Ambasciatori”.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Nicola Imperiale
Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved