di Claudio Laforgia

Rutigliano, l’alta e millenaria Torre Normanna chiusa da 6 anni: «La riapriremo a luglio»
RUTIGLIANO - «Posso finalmente dirlo: la Torre normanna riaprirà il prossimo 1° luglio». Parole di Gianvito Altieri: l’assessore allo Sviluppo economico e culturale di Rutigliano ci ha infatti riferito che dopo sei anni il piccolo paese a sud-est di Bari potrà finalmente riabbracciare il suo monumento più importante. Alto ben 34 metri, risale all'XI secolo ed era stato chiuso ai visitatori in seguito a incomprensioni tra il Comune e gli Antonelli, la famiglia proprietaria dell'edificio.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La costruzione (vedi foto galleria) si erge a pochi passi dalla centralissima piazza XX settembre ed è situata in via Sotto il Castello. Il nome della strada non è casuale: l'antico immobile sorse infatti come parte di una più ampia fortezza medievale, il castello di Rutigliano, innalzato sotto la dominazione dei normanni. Nel corso di quasi mille anni di storia la fortificazione è stata gradualmente smantellata e del nucleo originario sono sopravvissuti solo il portale di accesso alla corte interna e le tre torri difensive, tra cui quella maestra, detta appunto "normanna".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma come mai questo piccolo tesoro è rimasto inaccessibile negli ultimi anni? «Tutto cominciò nel 2004 - racconta Peppino Sorino dell'Archeoclub, una delle associazioni che qui organizzava diverse visite guidate - quando gli Antonelli e la giunta comunale allora in carica collaborarono per restaurare la Torre in disuso e aprirla gratuitamente a cittadini e turisti. Il sito fu reso fruibile soprattutto durante i week end: l'affluenza media era di un centinaio di visitatori al giorno».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Nel 2010 purtroppo l'accordo si ruppe e lasciò spazio a un lungo periodo di beghe legali tra le parti - prosegue Sorino -. Fu vero peccato perdere così il nostro simbolo, rianimato soltanto temporaneamente da una riapertura straordinaria avvenuta l’estate scorsa: in tre giorni la pro Llco registrò addirittura 1148 presenze, chiaro segno di quanto interesse possa suscitare questo luogo imponente».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Per fortuna dopo tante peripezie il Comune ha reso nota la nuova inaugurazione, prevista tra dieci giorni. Il pubblico potrà quindi immergersi negli austeri interni della Torre, suddivisa in quattro piani e percorsa da lunghe scalinate: alcune sono quelle originali in pietra, altre sono state sostituite con rampe di legno o messe in sicurezza installando corrimano in metallo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

I muri interni sono contraddistinti da due affreschi del XV secolo, uno raffigurante la Pietà, l'altro i santi Michele ed Andrea e soprattutto da un gran numero di feritoie: attraverso queste fenditure era possibile avvistare di nascosto eventuali nemici e respingere possibili attacchi al castello.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La parte migliore del tour arriva alla fine con l'approdo sul panoramico terrazzo, il cui perimetro è circondato da una merlatura particolare. I singoli merli infatti hanno un'apertura realizzata appositamente per gettare, all’epoca, olio bollente sulle teste degli ospiti indesiderati che fossero riusciti ad arrivare sotto la roccaforte. Fa un certo effetto sporgersi dal merlo principale, quello più largo e osservare l'entrata da un'altezza così vertiginosa.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Poi però è inevitabile alzare lo sguardo e godersi l'ampio panorama. Si vedono nitidamente il centro storico, le città circostanti e il mare: insomma il tetto era un'ottima posizione per avvistare le incursioni degli eserciti ostili. Dal prossimo mese, se il Comune manterrà la promessa, si spera in nuove invasioni, quelle dei turisti.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento
  • Massimiliano Antonelli - Spett.le redazione, In veste di rappresentante della Famiglia Antonelli, proprietaria del monumento nazionale Torre Normanna di Rutigliano, sono a precisare che contrariamente a quanto riportato nel vostro articolo sulla imminente riapertura della Torre Normanna ai visitatatori, non e' in programma alcuna prossima apertura. La Famiglia Antonelli sarebbe ben lieta di poter nuovamene rendere fruibile il monumento. La riapertura e' ovviamente subordinata ad un accordo con l'amministrazione comunale che, contrariamente a quanto riportato a nome dell'assessore Altieri, fin'ora non ha manifestato nessun reale interesse a riguardo, nonostante le numerose sollecitazioni a lei pervenute dalla cittadinanza e dalla stessa Famiglia Antonelli da sempre disponibile al dialogo ed alla collaborazione con il Comune come peraltro gia' avvenuto con le precedenti amministrazioni. Conseguentemente il monumento non sara' riaperto al pubblico. Cordiali saluti Massimiliano Antonelli

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved