di PUBLIREDAZIONALE

Lampadine Led, come scegliere le migliori per la casa
Ricorrere alle lampadine led per l’illuminazione della propria casa è senza dubbio una soluzione intelligente: ma come si può essere certi di trovare i prodotti di cui si ha davvero bisogno? Per trovare una risposta a questa domanda ci siamo rivolti agli specialisti di Lampadadiretta.it, una realtà di riferimento nel settore. Occorre sapere, in primo luogo, che le lampadine led hanno vari tipi di emissione. Ci sono, per esempio, i modelli dotati di riflettori, come le lampade da bagno e quelle da incasso, che emettono un fascio particolarmente stretto. Proprio la direzione di emissione della luce è un aspetto da non sottovalutare: le nuove lampade con filamenti a led possono essere paragonate alle lampade a incandescenza per la loro emissione quasi a 360 gradi. È facile individuarle per i vari filamenti gialli che si intravvedono attraverso il bulbo in plastica trasparente.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Le lampadine led a bulbo

In altri casi, invece, le lampadine a bulbo con illuminazione led si caratterizzano per una base alquanto ampia, al cui interno è contenuta l’elettronica, e presentano una cupola di plastica con emissione di luce a 180 gradi. Nel caso in cui si desideri incrementare la diffusione della luce si può optare per i modelli con la cupola in plastica satinata bianca, che arrivano fino a 220 gradi. Bisogna tener presente che l’efficienza delle lampade con emissione a 180 gradi aumenta qualora esse vengano installate a soffitto ma rivolte verso il basso: così, la luce che viene emessa non va sprecata neppure in minima parte, in quanto illumina l’ambiente. La resa luminosa è elevata proprio perché la luce non è diretta verso il soffitto. Tuttavia una soluzione di questo tipo non è raccomandata per un’installazione a soffitto su uno zoccolo orizzontale: in tale eventualità, infatti, l’illuminazione del locale sarebbe poco omogenea, con il lato che guarda lo zoccolo che avrebbe meno luce.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La temperatura di colore della luce

Le lampadine led possono avere una luce fredda o una luce calda: dipende dalle tonalità di colore che caratterizza la luce bianca che i led emettono. Le tonalità di una luce fredda tendono verso il blu, mentre quelle di una luce calda sono più verso il rosso. La temperatura di colore dei led a luce fredda va da un minimo di 4500 gradi Kelvin a un massimo di 10000; quella dei led a luce calda, invece, oscilla tra i 2700 e i 3000 gradi Kelvin. In mezzo ci sono i led a luce neutra, con una temperatura di colore pari più o meno a 4000 gradi Kelvin. L’efficienza dei led è tanto più elevata quanto più la luce tende al freddo. Ciò non vuol dire che la luce calda debba essere sempre evitata, anzi; essa è raccomandata per gli ambienti come la camera da letto e il soggiorno che sono destinati al relax e al riposo. Viceversa, in bagno e in cucina si può propendere per una luce più neutra.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Di quanto flusso luminoso si ha bisogno?

L’efficienza della lampada determina il rapporto lumen watt, il quale varia a seconda della qualità del prodotto e della tecnologia che viene impiegata. Per avere 800 lumen c’è bisogno dei 60 W di una lampada a incandescenza o dei 9 W di una lampadina a led. I produttori di lampade a led sulle confezioni non indicano solo i lumen che vengono emessi, ma segnalano anche quanti sono i watt di una lampada a incandescenza che garantisce la stessa luce, per un confronto utile e immediato.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La differenza tra led e lampade a incandescenza

Una lampada a incandescenza funziona grazie alla corrente che attraversa un filo in tungsteno, o comunque in metallo, che inizia a emettere radiazione. Un bulbo in vetro racchiude il filamento e lo mantiene sotto vuoto: in questo modo il filamento incandescente non può entrare a contatto con il pulviscolo dell’aria. Se così avvenisse, infatti, esso brucerebbe e andrebbe rovinato. In una lampada a led, invece, al di sotto del bulbo ci sono dei led connessi in serie che vengono alimentati in corrente continua. La base della lampada è alettata e bombata: lo scopo della bombatura è quello di fornire lo spazio di cui c’è bisogno per ospitare l’elettronica.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Dove comprare le lampade led

Quando si ha intenzione di acquistare soluzioni per l’illuminazione con tecnologia led si può fare affidamento sul catalogo di Lampadadiretta.it, che vanta oltre 25 anni di esperienza in questo settore. Gli articoli presenti nell’assortimento di questo e-commerce sono improntati alla massima ecosostenibilità: grazie ad essi ogni anno vengono risparmiati 300 milioni di chili di anidride carbonica emessa. I migliori marchi vengono proposti ai clienti privati e alle aziende che sono in cerca di impianti e dispositivi di ultima generazione, tali da assicurare gli standard di efficienza più elevati, per un livello di sicurezza ottimale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved