di Maria Matteacci

Film. Vita di Pi, Ang Lee commuove e fa riflettere con un naufrago e una tigre
VITA DI PI - Genere: Avventura. Regia: Ang Lee. Attori: Suraj Sharma, Irrfan Khan, Rafe Spall, Adil Hussain, Tabu, Gérard Depardieu. Durata: 120 minuti.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il padre di Piscine Molitor Pater (Pi), proprietario di uno zoo in India, decide di trasferirsi con famiglia e animali in Canada, ma durante la traversata nell'oceano Pacifico la nave naufraga e a salvarsi, su una scialuppa, sono solo Pi, una zebra, una scimmia, una iena e una tigre del Bengala di nome Richard Parker.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La iena uccide zebra e scimmia e la tigre uccide la iena, diventando così l'unica compagna del ragazzo. Inizia una dura convivenza che vedrà i due compagni lottare ciascuno per la propria sopravvivenza tra fame e tempeste, sostare brevemente su un'isola carnivora e riprendere nuovamente i marosi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

L'avventura è narrata dal protagonista, molti anni dopo, a uno scrittore canadese in crisi, al quale Pi offre due versioni: perché non è tanto importante il fatto, quanto la sua interpretazione lasciata allo spettatore come al lettore. La stessa possibilità la offriva infatti Yann Martel, autore del romanzo Life of Pi, nel 2001.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Una storia di speranza, forza e coraggio, che sa far commuovere, sorridere e riflettere su quanto le religioni si somiglino, dal Cristianesimo, all'Induismo, al Buddismo. Un film diretto da un Ang Lee approdato magistralmente al 3D e ottimamente interpretato dal 19enne Suraj Sharma, che conta anche della partecipazione di Gérard Depardieu nella parte del burbero cuoco della nave, che mal tollera le pretese vegetariane dei suoi passeggeri.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Facili le associazioni con altri romanzi e film. Pi ricorda ad esempio il Mowgli di Rudyard Kipling del Libro della giungla. Ma la prova più dura per ogni naufrago che si rispetti è la solitudine, e l'invenzione/proiezione dell'amico operata da Chuck Noland in Cast Away non è diversa da quella di Pi nei confronti della tigre, indifferente ai sentimenti umani almeno quanto la palla Wilson.


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved