Letto: 2206 volte | Inserita: sabato 18 novembre 2017 | Visitatore: Federico

Si possono praticare allenamenti a corpo libero (calisthenics con la valvola aortica bicuspide o provoca danni?

Il termine callistenico deriva dall’unione dei due termini greci κάλλος e σθένος, rispettivamente bello e vigore. Sono esercizi che mirano a sviluppare forza e massa muscolare con movimenti a corpo libero, eseguibili con il peso del corpo, senza dover ricorrere a costosi attrezzi.

Interessano tutti i distretti muscolari e sono molto praticati in fisioterapia. I cardiologi li prescrivono nei piani riabilitativi, dopo un infarto o un intervento.

Detto questo bisogna stare attenti: l’aorta bicuspide è un’alterazione dello sviluppo embrionale della valvola che presenta 2 cuspidi al posto delle normali 3. I portatori di aorta bicuspide possono avere anche idoneità allo sport agonistico, rinnovabile ogni 6 mesi, se però sono rispettati i protocolli cardiologici: assenza di stenosi o insufficienza valvolare, ipertrofia del ventricolo e aritmie.

Il mio consiglio è compiere gli esercizi calistenici dopo un controllo cardiologico completo di ecocardiogramma bidimensionale e Holter.

Comunque è necessario mantenere un impegno cardiovascolare moderato: basta usare il cardiofrequenzimetro e mantenersi sotto il 70% della frequenza massima teorica, 220 meno età in anni. E’ anche importante far precedere la fase callistenica dal riscaldamento muscolare per 10-15 minuti. Le ripetute devono poi prevedere pause ed esercizi di scarico, rispettando, quando lo sport non ha fini agonistici, un impegno massimo di 30 minuti al dì o un’ora a giorni alterni.

Risponde

RICCARDO GUGLIELMI – Medico cardiologo sportivo Specialista in malattie dell’apparato cardiovascolare e cardioangiochirurgia, è stato Direttore della Cardiologia Ospedaliera “Luigi Colonna” del Policlinico di Bari e docente di cardiologia presso la Scuola di specializzazione in medicina dello Sport dell’Università di Bari.

FAI UNA DOMANDA

Nome
Codice di controllo
Commento
  • mirko
    Buongiorno, sono bicuspide con aorta ascendete dilatata . Ho fatto due anni ,quasi tre di calisthenics, dopo i quali temo di aver esagerato con le trazioni zavorrate e la pressione andò alle stelle.. da li smisi di fare calisthenics. Ora prendo bisoprorolo e dopo un anno di stop diciamo che l aorta ascendete si è ristretta di un mm , penso che sia stata sotto sforzo per i vari esercizi zavorrati. Ora vado in bici e faccio calisthenics base come all'inizio... pause un po piu lunghe però mi sento bene.
Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved