di Maria Matteacci

I percussionisti dell'A’SUrdD Batukada: «Ci ispiriamo al Brasile cercando l'originalità»
TURI - Un po' tutti conosciamo il samba, il ritmo brasiliano che rimanda alle ballerine del Carnevale di Rio e ai trenini di Capodanno. Ma esiste un sottostile del samba non altrettanto noto, che si suona solo con le percussioni: si chiama batucada e dal primo si distingue per la ripetizione incessante di ritmiche ora rapidissime ora lente e cadenzate, con sfumature africane. A Turi un anno fa è nata una band che si rifà proprio a questi suoni. Si chiama A'SUrD Batukada ed è formata da 15 percussionisti tutti provenienti da Bari e dintorni. Abbiamo parlato con uno di loro, Domenico Savino.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Un nome difficile da pronunciare, il vostro...

Si ispira evidentemente alla batucada, che miscela i suoni esplosivi delle percussioni brasiliane alle evocazioni musicali afrocubane e poi al surdo, largo tamburo usato per scandire il ritmo con il suo suono basso.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Quali altri strumenti utlizzate?

Tutte le percussioni tipiche brasiliane: timbal, repinique, tamborim, shaker, agogo e caixa. Strumenti che spesso non utilizziamo nella versione industriale, ma che costruiamo noi. C'è chi ci mette il sapere, chi l'ingegno, chi il materiale, chi la manualità e chi le attrezzature necessarie.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Come si riesce a fondere la ritmica brasiliana con quella afrocubana?

Le ritmiche dei nostri brani sono costituite da patterns (sequenze ritmiche, ndr) brasiliani e afrocubani mescolati tra di loro. Ad esempio in alcuni brani i surdo suonano una ritmica brasiliana mentre i timbal ne suonano contemporaneamente una africana, e così per gli altri strumenti. Inoltre un direttore con una gestualità predefinita comanda alla band il passaggio da una ritmica all'altra o da una partizione del brano all'altra.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

I vostri pezzi sono inediti?


Certo, ci ispiriamo al Brasile ma cerchiamo di essere originali. I nostri pezzi sono composti da alcune ritmiche prettamente classiche e altre contenenti notevoli variazioni, definite dal gusto di alcuni membri della band. Questo ci distingue dalle altre (molto rare) bande di percussioni presenti nel territorio, le quali offrono uno spettacolo che si rifà fedelmente alle batterie di samba brasiliane e che poco si distaccano dall'idea di "cover band".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Dove vi esibite di solito?

Ovunque: feste, sagre, manifestazioni. La nostra caratteristica è quella di essere una “street band”. Insomma siamo “itineranti”: suoniamo per strada spostandoci da un punto all’altro. E’ faticoso, ma così riusciamo a coinvolgere molte più persone.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il vostro obiettivo è...?

Diffondere con la nostra musica allegria e divertimento e l'idea di poter occupare il tempo libero in attività culturali e ricreative riguardanti le culture afrocubane e brasiliane per mezzo delle percussioni. La band si inserisce all'interno del progetto dell'associazione culturale Artemista, impegnata senza scopo di lucro nel campo dell'arte.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Chi può entrare a far parte della band?

Accogliamo chiunque abbia voglia di cimentarsi con noi nel campo delle percussioni. E’ chiaro che bisogna possedere un minimo di senso ritmico, fare “gioco di squadra” e impegnarsi nelle prove.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Per informazioni sull'A'SUrD Batukada: www.facebook.com/asurdbatukada

Una delle loro performance:



© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved