di PUBLIREDAZIONALE

Truffe via SMS: attenzione ai messaggi indesiderati
Nelle ultime settimane si stanno registrando sempre più casi di truffe via SMS tanto che la Polizia Postale ha rilasciato una dichiarazione invitando le persone a fare attenzione ai messaggi indesiderati. La pratica utilizzata è sempre la stessa.

Viene camuffato il messaggio come proveniente da una società legittima che potrebbe essere un e-commerce, un sito che offre migliori bonus Casinò, un istituto bancario e simili, richiedendo un pagamento in denaro per sbloccare un pacco in attesa, risolvere un debito, saldare delle tasse e così via.

In particolare, pare che la truffa del pacco finto in attesa per il ritiro e segnalato tramite SMS sia molto in voga e particolarmente conveniente da usare, dato che innesca una reazione di curiosità nelle persone disposte a pagare quelle fantomatiche tariffe di consegna o dazi doganali pur di ricevere e vedere il contenuto del pacco stesso. Il problema è che questo pacco una volta pagato come indicato non viene mai ricevuto.

Come proteggersi dalle truffe via SMS

I tentativi di frode via SMS, detti smishing, esistono fin dalla nascita dei primi telefoni cellulari. I messaggi sono uno strumento potente per contattare le persone e per questo non potevano che essere presi di mira dai malintenzionati. Con gli anni, tuttavia, grazie a un’analisi del modo in cui le persone utilizzano il cellulare, le truffe si sono evolute. Oggi sfruttano applicazioni come Whatsapp, Viber, Messenger, per portare avanti dei tentativi di truffa ben progettati.

Nonostante sia impossibile impedire la totale ricezione di messaggi ingannevoli, è possibile seguire dei consigli che consentono di evitare le truffe via SMS in un batter d’occhio. Ecco cosa fare:


Diffidare di ogni messaggio ricevuto da numeri sconosciuti. Il primo consiglio, anche se potrebbe sembrare banale può risparmiare di dover risolvere problemi conseguenti all’aver comunicato i propri dati a malintenzionati perché caduti nella trappola via SMS. Nel caso in cui il numero sia sconosciuto e all’interno del messaggio siano presenti richieste strane è preferibile ignorarlo. Se il numero finge di essere un’ente governativo e richiede il pagamento di tasse, il modo migliore per verificare la veridicità di ciò è contattare gli istituti preposti tramite i numeri ufficiali presenti su Internet, ignorando il numero sconosciuto da cui proviene il messaggio.

Leggere attentamente il testo. Solitamente questi tentativi di truffa via SMS sono ben organizzati, ma lontano dall’essere perfetti. Il testo del messaggio stesso potrebbe essere un indizio relativamente al tentativo di frode. Nel caso in cui siano presenti errori di battitura grossolani, questo è un altro indizio importante

Non cliccare su link. Capita spesso che nei messaggi vengano aggiunti link per spingere le persone a cliccare in modo da indirizzarle a pagine di pagamento o di accesso truffaldine. Si consiglia di verificare sempre i link ricevuti per messaggio e per quanto possibile evitare di cliccarci se non si conosce il sito in cui si verrà reindirizzati.

Ricapitolando le truffe via SMS sono in continuo aumento, ma con alcuni consigli e accorgimenti è possibile evitare la maggior parte dei pericoli e mantenere una certa sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Lascia un commento