di Salvatore Schirone

''Una mano verde alla villa rossa'': ripuliti i giardini di Villa Giustiniani
BARI - Al motto di "una mano verde alla villa rossa", sabato 27 luglio, Ortocircuito è tornato alla carica con tutta la sua energia ecologia. Per nulla scoraggiati dal recente "sfratto" dai terreni della parrocchia di san Marco a Japigia, i volontari dell'orto sociale urbano armati di zappa e rastrello hanno preso d'assalto i giardini di villa Giustiniani, in via Omodeo, conosciuta appunto come la “villa rossa” (vedi galleria fotografica). Missione: ripulire e rinverdire non solo le aiuole ma soprattutto l'attenzione dei cittadini per uno dei più importanti siti monumentali della città che versa in abbandono da decenni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Al fianco dei volontari di Ortocircuito, l'Adirt (Associazione difesa insediamenti rupestri e territorio) e il "Comitato contro Sprechi e Privilegi" che da oltre trent'anni si batte per il recupero di Villa Giustiniani. Marisa Cipresso, attiva promotrice del comitato spiega: «Nonostante il vincolo archeologico posto dalla Soprintendenza ai Beni Culturali, Villa Giustiniani è abbandonata al degrado. Attende da 31 anni il suo recupero urbano. Si tratta di un'area di enorme valore storico-culturale, che comprende una villa ottocentesca con sottostante insediamento rupestre ed ipogeo romanico-bizantino, unico caso di insediamento rupestre in un centro abitato».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

È per questo che il comitato già da alcuni anni cerca di richiamare l'attenzione dell'amministrazione attraverso gesti simbolici. Lo scorso 27 aprile, ad esempio, grazie al contributo della Banca Popolare di Bari aveva ripulito il terreno e piantato siepi e alberi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Ed ora a dar man forte, in un caldissimo sabato pomeriggio di luglio, sono scesi in campo una ventina di "ortocircuisti" con la loro inconfondibile t-shirt verde. Si sono messi subito all'opera ripulendo il terreno da erbacce e sporcizia. Le radici di alcune piante sono state ricoperte di paglia per proteggerle dall'afa estiva e con un rimorchio sono arrivati altre tre piante di ficus. Il tutto sotto gli occhi di decine di cittadini accorsi per l'inusuale spettacolo (molti si sono poi fermati a dare una mano). Interessante la mostra fotografica allestita in loco dall'Adirt, su pannelli mobili che mostravano villa Giustiniani in vecchi bianconeri del 1982, già presidiata dai comitati cittadini per impedirne l'abbattimento.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Scambi fecondi di riflessioni, solenni promesse di impegno a prendersi cura del verde nei prossimi caldi giorni estivi, condivisione di focacce e festa finale. Manlio Epifania, infaticabile "ortolano", ci confessa soddisfatto: «Ortocircuito è ancora in cerca della nuova sede, ma è vivo e vegeto più che mai. Abbiamo buone speranze. L'assessore comunale all'Ambiente, Maria Maugeri, ci ha convocati il primo agosto. Ci aspettiamo buone notizie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Salvatore Schirone
Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved