di Angela Pacucci

Dalla nevicata del 56 a quella del 2017: tutte le volte che Bari si è tinta di bianco
BARI – Dieci giorni fa, il 7 gennaio, Bari è stata travolta da una intensa nevicata, un fenomeno raro ma non unico in una città meridionale e di mare com’è il capoluogo pugliese. «Bari sarà sempre interessata dalla neve – afferma Raffaele Laricchia, responsabile del sito web www.inmeteo.net - E' una delle città più orientali d’Italia e pertanto è esposta alle gelide correnti provenienti da Scandinavia, Russia e Balcani che scontrandosi con il mar Adriatico garantiscono la formazione di nubi cariche di neve».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma quante volte Bari si è tinta di bianco? Grazie al nostro esperto siamo andati a ritroso nel tempo e abbiamo individuato  15 nevicate “spettacolari” che si sono succedute dal Dopoguerra ad oggi. Cinque sono avvenute a dicembre, sei a gennaio, due a febbraio, una a marzo e una addirittura ad aprile.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

ANNI 50
La prima nevicata del Dopoguerra da ricordare è quella del febbraio 1956, che si abbattè su tutta l’Italia ed è ricordata anche da una canzone di Mia Martini: “La nevicata del 56”. Si trattò di una delle più importanti, gelide e prolungate ondate di gelo del secolo: a Bari caddero dai 30 ai 50 centrimetri di neve. Nelle zone interne della provincia oltre 2 metri. L’anno dopo, nel dicembre 1957, altra intensa ondata di gelo che durò diversi giorni: nel capoluogo pugliese si accumularono oltre 15 centrimetri di coltre bianca.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

ANNI 60
Gli anni 60 sono stati il decennio più “bianco” del Dopoguerra: ben quattro le nevicate che si registrarono a distanza di pochi anni.  Tra il 16 e il 18 dicembre 1961 una nevicata abbondante a larghe falde depositò sul suolo barese tra i 20 e i 30 centrimetri di neve (nella foto). In periferia caddero oltre 35 centrimetri. Passano due anni e nel gennaio 1963 un’intensa ondata gelida dalla Russia arriva in Puglia: nevicò per 3 giorni, tra il 22 e il 25. La città accumulò 15 centimetri di neve. Nel febbraio 1965 , tra il 6 e il 10 del mese, un vortice ciclonico si abbattè sul Sud Italia alimentato da aria gelida: su Bari caddero oltre 20 centrimetri di neve. Infine nel gennaio 1968  ecco una maestosa irruzione artica rapida ma incisiva che provoca temporali di neve e forti rovesci. Neve tra i 5 e i 10 centrimetri.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


ANNI 70
Dopo 9 anni di inverni relativamente “caldi”, ecco che nel gennaio 1979 arriva un’irruzione artico-continentale breve ma molto intensa: nevicò anche con forti venti. Le bufere accumularono diversi centimetri di neve sul suolo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

ANNI 80
La prima nevicata degli anni 80 si registra nel dicembre 1986: non si trattò di una grande nevicata ma probabilmente fu quella più suggestiva: i fiocchi scesero su Bari il giorno di Natale regalando emozioni uniche. L’anno dopo, nel marzo 1987, il mese pazzerello “regalò” alla Puglia due settimane di neve e gelo interminabili. Si trattò di una delle più grandi ondate di gelo del secolo che si abbattè soprattutto sul Sud Italia. A Bari nevicò su Bari per circa 9 giorni e a terra si depositarono dai 25 ai 35 centrimetri di neve.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

ANNI 90
Il 2 gennaio 1993 è un’altra data storica per Bari. L’aria gelida proveniente dalla Russia giunse nel Mediterraneo dove provocò la formazione di una bassa pressione carica di neve: Bari fu coperta da oltre 30 centimetri di neve, le zone interne da quasi un metro e tutto avvenne in poco meno di 24 ore. La notte tra il 2 e 3 gennaio il capoluogo pugliese osservò la temperatura minima più bassa mai registrata: -6 gradi. L’ultima nevicata del secolo è datata gennaio 1999,  quando un’imponente irruzione artico-continentale proveniente dalla Scandinavia si abbattè sulla Puglia, avvolgendola di gelo per diversi giorni. Su Bari caddero circa 20 centrimetri di neve.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

TRA IL 2000 E IL 2009
La prima nevicata del nuovo millennio avviene l’8 aprile 2003: una nevicata non copiosa ma storica, visto che si trattò di quella più tardiva degli ultimi cento anni.  Caddero 5 centimetri di neve sin sul mare. Tra il 14 e il 15 dicembre 2007 la città fu poi colpita da un’irruzione gelida proveniente dall'Est Europa: forti nevicate che accumularono sul suolo diversi centimetri di neve.  

DAL 2010 AD OGGI
Dopo una lieve ma indimenticabile nevicata di capodanno avvenuta il 31 dicembre 2014 (per poche ore si posarono 5 centrimetri di neve), ecco quella del gennaio di quest’anno, una delle più lunghe e gelide ondate degli ultimi 30 anni in Puglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Angela Pacucci
Scritto da

Lascia un commento
  • Bepi - Nel 1957 il giorno era il 2, infatti i miei genitori mi raccontavano che quando nacqui nevicava. Ciao grazie. Bepi.
  • DIno - La ricostruzione è carina, ma l'attribuzione della foto alla nevicata del dicembre '61 è errata: si vede una Fiat 850 (in vendita dalla tarda primavera '64), targata BA169...e la targa BA167... fu assegnata nel luglio '66. Probabilmente, quindi, la foto è del gennaio '68.

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved