di Eva Signorile

A Bari Vecchia una scritta dipinta dagli Alleati durante la Guerra: ma è stata coperta
BARI I segnali che indicano la presenza dei rifugi antiaerei di cui ci siamo occupati in un altro articolo, non sono gli unici segni visibili lasciati a Bari dalla Seconda Guerra Mondiale. Passeggiando per il borgo antico della città, ci si può infatti imbattere in una scritta pitturata su un muro di via Federico II di Svevia, ad angolo con via Boemondo, di fronte al Castello svevo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La scritta recita in inglese e in stampatello: “OUT OF BOUNDS” (cioè “proibito”), seguito dalle parole: «OFF LIMITS FROM 18:00 HRS TO 6:00HRS». Si tratta in pratica di un avviso lasciato dagli Alleati durante la Guerra e che di fatto intimava il coprifuoco ai militari, vietandone l’ingresso nella città vecchia di Bari, dalle 18 alle 6, per ragioni di sicurezza. Tra il pericoloso stabile della “Socia” e i vicoli della città antica, dunque i militari americani non dovevano sentirsi troppo sicuri nel capoluogo pugliese.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Oggi quella scritta di 70 anni fa esiste ancora, a dispetto del tempo che passa e degli agenti atmosferici, ma da qualche anno è stata completamente nascosta da un’alta colonnina dell’Enel e non è più visibile, a meno di fare particolari contorsioni per percepirne qualche segno nell’interstizio esistente tra la colonnina e il muro su cui si trova. Noi siamo riusciti a procurarci una vecchia immagine trovata sulla pagina Facebook “Bari tanto tempo fa”. (Vedi foto galleria)


«È una vergogna – ci dicono dal vicino bar –. La scritta andava protetta e invece guardate adesso: praticamente è come se non esistesse. Eppure uno della Soprintendenza ci ha detto che sono al corrente della situazione e che c’è una relazione in merito, ma quella colonnina continua a rimanere lì».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La colonnina ha fatto la sua comparsa circa tre anni fa, ma era decisamente più bassa e consentiva di ammirare l’avviso. Poi è stata affiancata da un’altra di una società telefonica e infine, circa un anno fa, è stata innalzata fino a coprire completamente la scritta: nascondendo così definitivamente un pezzo importante, anche se forse poco lusinghiero, della storia di Bari.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Eva Signorile
Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved