Letto: 239 volte | Inserita: sabato 12 ottobre 2019 | Visitatore: Eugenio

Mi hanno consigliato di stipulare una pensione integrativa: vorrei saper quali sono i vantaggi fiscali, tenendo conto che il mio reddito è di circa  35.000 lordi.

La pensione integrativa, detta anche Piano Individuale Pensionistico (P.I.P.), è una forma d’investimento che dà la possibilità a colui che la sottoscrive di ricevere una rendita quando raggiungerà l’età pensionabile.

Questa forma di previdenza viene sottoscritta con assicurazioni private ed è stata fortemente agevolata dallo Stato consapevole della crisi nella quale versa l’INPS.

I vantaggi fiscali sono evidenti, visto che l’investimento annuale diminuisce l’imponibile IRPEF, abbattendo in questo modo la base di calcolo per l’imposta e riducendo quella dovuta dal contribuente.

Nel suo caso specifico, se dovesse versare per la pensione 2.000 euro, questi verranno completamente dedotti dai suoi 35mila. Le imposte che lei pagherà (all’incirca il 40%) verranno quindi calcolate su una base imponibile minore (33mila al posto di 35mila), con un conseguente risparmio di denaro. Di fatto sui 2mila euro versati ne potrà recuperare 800. 

Attenzione però: l’importo massimo sul quale è possibile operare la deducibilità è di  5.164,57. Oltre questa somma non vi è alcun recupero fiscale.

 

Risponde

MASSIMO IACOBELLIS – Dottore commercialista di Bari, città nella quale svolge la libera professione dal 1993. Docente presso società specializzate nella formazione aziendale e manageriale, ha svolto il ruolo di responsabile amministrativo presso la R.S.S.A. Mediasan

FAI UNA DOMANDA

Nome
Codice di controllo
Commento
Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved