di Alessandra Anaclerio

Mega stereo e musica ''a palla'': a Bari sfida tra auto a colpi di decibel
BARI - Si radunano nei grandi parcheggi della città. Hanno macchine dall’aspetto tutt’altro che consueto e voglia di “spaccare” per far vedere chi è il più forte. Non stiamo parlando di guerre tra bande stile “Guerrieri della notte”, ma dei raduni delle auto con impianti stereo da capogiro.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ogni settimana, da una decina di anni a questa parte, l'appuntamento fisso è il venerdì dopo le ore 23, sul piazzale che circonda il McDonald’s di Santa Caterina. E’ qui che decine appassionati si incontrano per “sparare” al massimo il volume di canzoni da discoteca o napoletane, senza scopi e senza regole, ma solo con l'intento di "vantarsi" a vicenda dei propri “gioiellini”, spesso pagati a prezzi esorbitanti.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Per l’hi-fi della mia Bmw ho speso più 20mila euro- afferma orgoglioso Tiziano-. Un impianto base parte dai 600 euro, ma si arriva anche a pagare 50mila euro. Dipende tutto da quello che monti e da come lo monti».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il costo degli stereo dipende infatti da due fattori. Prima di tutto dal numero e dalla qualità di woofer, tweeter, subwoofer (tutti altoparlanti utili per riprodurre le diverse frequenze della gamma audio) e degli altri componenti utilizzati per assemblare l'impianto, il cui prezzo singolo parte da qualche decina di euro fino ad arrivare a superare i mille. E poi c’è la manodopera: per installare un impianto c’è bisogno di mani esperte.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«Anche se c’è chi per risparmiare va in giro con una tavola con i buchi dove inserire gli altoparlanti», dice Michele, socio di un negozio barese specializzato nella vendita e montaggio di impianti stereo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Oltre ai raduni settimanali, spesso vengono organizzate delle gare ufficiali (che attirano centinaia di persone), messe su per stabilire qual è l’auto più “rumorosa” della città (vedi video).

«Queste gare funzionano così - spiega Tiziano-. Dopo esserti iscritto, chi organizza l'incontro sceglie un cd musicale. Ogni singolo concorrente può decidere la traccia da far ascoltare. Dopo di che all'interno dell'auto viene posto un misuratore, che registra la pressione in decibel che si va a creare nell'abitacolo. La macchina che ottiene il risultato più alto rilevato dal misuratore, si porta a casa una bella coppa».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Gare e raduni si svolgono sempre lontano dal centro abitato. Anche se c’è chi ama “esibirsi” per le vie di Bari. «La mia macchina, l’ultimo modello di Focus (vedi foto galleria), la uso per scialare – dice Giovanni -. Mi piace alzare il volume quando vedo un gruppo di ragazzi, così li faccio ballare. E se poi scorgo qualcuno che ha uno stereo come il mio, allora metto la musica “a palla”. Noi ci sfidiamo così».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il video di una gara:



© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved