di Raffaele Caruso

Milano, il raduno dei concorrenti di Masterchef: «È andata bene nonostante i divieti»
MILANO – C’era il vincitore della sesta edizione Valerio Braschi, il “cannibale” Michele Cannistraro, la vulcanica Mariangela Gigante e poi tra gli altri Beatrice de Tullio, Arianna Contenti, Lucia Giorgi, Marzia Bellino, Giulia Brandi, Gabriele Gatti, Michele Pirozzi, Alain Stratta e Marco Moreschi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Di che stiamo parlando? Di Masterchef ovviamente. Domenica scorsa si è tenuto infatti a Milano il terzo raduno degli ex concorrenti della popolare trasmissione televisiva. Un incontro “non ufficiale”, messo in piedi dai fan del talent show culinario, che sono riusciti a mettere insieme 20 vecchi partecipanti. (Vedi foto galleria)

«Purtroppo solo i “vecchi” – afferma un po’ deluso il 48enne Fabio Marino, principale organizzatore dell’evento – visto che la produzione del programma ha vietato ai concorrenti della settima edizione appena conclusa di partecipare, probabilmente perché si erano troppo esposti sui social quando la trasmissione era ancora in corso».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nonostante ciò il "meeting" è andato bene. «In tutto tra fan e cuochi amatoriali eravamo una sessantina – ci dice Fabio -. Ci siamo dati appuntamento in Piazza Duomo e poi ci siamo spostati con il tram in un ristorante che si trova sui Navigli. E’ stata una giornata piacevole: i "masterchef" sono stati molto disponibili e siamo stati insieme fino al primo pomeriggio».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Come detto questo è stato il terzo raduno. «Il primo si è tenuto due anni fa sempre a Milano – ricorda Marino -, ma non eravamo in tanti. Quello dell’anno scorso a Roma invece è stato un vero successo: siamo riusciti a raccogliere ben 27 ex concorrenti di cui 15 della sesta che si era appena conclusa».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Fabio, ferroviere di Udine ma originario di Palermo, è riuscito a mettere insieme i cuochi amatoriali anche “virtualmente”, in un gruppo Facebook che conta oggi 4mila iscritti. «Ho fondato “Masterchef Italia” tre anni fa – racconta - e in poco tempo è cresciuto a dismisura, coinvolgendo anche chi è stato protagonista del talent. Quello è un posto in cui si può parlare del programma in maniera tranquilla, senza offese e commenti forti come avviene su altre pagine».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma cosa spinge Marino a dedicare così tanto tempo a una trasmissione televisiva? «Me lo chiedono in tanti – ammette -. Ho due bambini, svolgo un mastiere che spesso mi porta a lavorare di notte, eppure appena ho un minuto mi butto a capofitto su Masterchef. Ho realizzato anche quaranta interviste, ideato concorsi a premi e prodotto statistiche sulle sette edizioni. Non so dare una spiegazione logica, tra l’altro non sono neanche un cuoco e seppur amante della cucina non penserei mai di partecipare al programma. Sono solo un grande e “pazzo” appassionato di questo incredibile talent show».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved