di Salvatore Schirone

San Nicola, quanto è costato il corteo storico di Rubini? «228mila euro»
BARI - Più che un corteo storico, è stato definito un "corto" storico, la versione 2015 dell'appuntamento clou della sagra di San Nicola, firmato quest’anno dal regista pugliese Sergio Rubini. La maggior parte dei baresi non ha gradito infatti il rapido e quasi invisibile passaggio di caravella e figuranti per le strade volutamente buie della città.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Le polemiche hanno tenuto banco per giorni sui social network e come spesso accade in queste occasioni, al di là del valore artistico o del gradimento popolare, tutto è stato ricondotto al denaro: ma quanto è costata ai baresi questa festa? Le cifre si sono succedute in una giostra senza soluzione di continuità, passando da alcune decine di migliaia di euro fino alle centinaia.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E trovare un dato certo non è facile. Inutile cercare sull'albo pretorio del Comune una delibera precisa in merito. Il bando di assegnazione prevedeva un’offerta a base di gara pari 84.426 euro, ma quanto alla fine è stato speso non è ufficialmente dato saperlo. Addio alla tanto decantata trasparenza negli atti amministrativi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Giuseppe Carrieri, un consigliere comunale, assicura però di conoscere precisamente le cifre del corteo di quest’anno. E le svela attraverso il suo profilo Facebook. «Le ho ottenute direttamente dall'assessorato alle Culture del Comune di Bari», ci conferma. E dato che lo stesso assessore Silvio Maselli commentando il post non ha smentito (in galleria gli screenshot della conversazione), possiamo ritenerle allo stato attuale quelle più veritiere.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Praticamente il corteo sarebbe costato 228.394 euro. Una bella somma, sicuramente degna della generosità che il santo di Mira mostrò, beneficiando della dote alcune povere fanciulle (nell’immagine).Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Nel dettaglio, la realizzazione della manifestazione, affidata alla cooperativa “Doc servizi” di Verona, è costata 103mila euro. Ai quali vanno aggiunti i 40mila euro per il contributo al “Comitato San Nicola” e i 33mila euro pagati a Sergio Rubini e al suo staff. La produzione della grande mano di polistirolo per la scenografia conclusiva sul sagrato della Basilica di San Nicola, è costata invece 21.524 euro. Completano il quadro la vigilanza (8.400 euro), il coro bulgaro (7.500), l’allestimento della caravella (6.700), le transenne (7.000), l’esibizione artistica di Nabil Salameh (770).Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Tanti soldi, proporzionali alle critiche ricevute. Anche se l’assessore Maselli scrive su Facebook: «A molti il corteo non è piaciuto, ma accadde la stessa cosa a Ronconi a suo tempo. Oggi lo ricordano in molti con affetto. Funziona sempre così l’arte».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma se l’arte è fatta per non essere capita, ma allora perché proporla? E soprattutto: perché pagarla tanto? Forse quella di Rubini unicamente non è stata vera arte: uno spettacolo non riuscito che non è piaciuto. Inutile nascondersi dietro gli “intellettualismi”. Perché come diceva il grande scrittore Walt Whitman: “L’arte dell'arte, la gloria dell'espressione, il lume solare della lettura è la semplicità. Nulla è meglio della semplicità e nulla può scusare eccessi o mancanza di precisione”.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il video del corteo storico del 7 maggio 2015, diretto da Sergio Rubini:


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved