di Salvatore Schirone

Carrassi, auto parcheggiate sugli scivoli dei disabili: il Comune si è scordato i paletti
BARI -  La riqualificazione della strada è iniziata lo scorso fine marzo. Si tratta di via Carnia, la piccola e angusta strada del quartiere Carrassi che collega via Laterza con via Pasubio, nei pressi del cinema Armenise. È stata ristretta la parte centrale dei marciapiedi, per dare spazio alla carreggiata ed esteso gli angoli per accrescere la visibilità stradale degli incroci. E in osservanza della legge 13/1989 che disciplina l'abbattimento delle barriere architettoniche, sono stati realizzati gli indispensabili scivoli per consentire l'attraversamento alle carrozzine dei disabili.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma passano solo alcuni giorni ed ecco apparire le prime auto parcheggiate tranquillamente sopra il marciapiede angolare. La rampa facilita la salita: la pendenza è ottima e non danneggia gli pneumatici. Una tentazione irresistibile per l'automobilista barese, che ci sale e parcheggia. Di giorno solo per una breve sosta, ma di sera per il parcheggio definitivo di fine giornata, tanto si sa che qui i controlli dei vigili urbani non ci sono durante le ore notturne. (Vedi foto galleria)

Qual è il problema? Il Comune si è "dimenticato" di installare i paletti dissuasori di sosta, cilindri in ferro che non permettono alle auto di invadere gli scivoli. Paletti di vario tipo e colore fanno parte del consueto arredo urbano di tutte le strade del centro città e sono presenti anche a Carrassi. Ma in via Carnia, nonostante i lavori si siano chiusi da ben otto mesi, non è spuntato alcun dissuasore.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Andiamo a dare un'occhiata in via Montegrappa. Qui finalmente è partita la tanto attesa riqualificazione della strada dopo il trasferimento del mercato all'aperto nella nuova struttura di Santa Scolastica, avvenuta quattro anni fa. E anche qui stanno sorgendo questi grandi marciapiedi angolari con scivoli. Alcuni sono già ultimati, ma di paletti nemmeno l’ombra.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Saranno cambiate le disposizioni comunali? Non lo sappiamo. Certo, la legge non obbliga esplicitamente a installare paletti dissuasori e gli automobilisti restano i soli responsabili dei loro comportamento. Ma se molti cittadini sono incivili, non dovrebbe essere l'Amministrazione a dover prevenire l’inciviltà con misure intelligenti? Ma forse è meglio rimpinguare le casse comunale con le multe e degli invalidi, chi se ne importa.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Salvatore Schirone
Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved