di Alessandra Anaclerio

Beatrice, la prima benzinaia di Bari: «Mi vedono come un alieno»
BARI-Si chiama Beatrice, ha 27 anni e da maggio svolge un lavoro a prima vista non adatto alla sua lunga treccia di capelli rossi perchè, almeno al Sud, considerato prettamente da uomini. Lei infatti è una benzinaia, la prima a Bari, assunta nella stazione di servizio Erg presente sulla tangenziale poco prima di giungere a Palese. L’abbiamo incontrata e intervistata (anche se non si è voluta far fotografare).Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Beatrice, da piccola sognavi di fare questo lavoro?

No, per niente. Mi sarebbe piaciuto fare l'egittologa. In realtà sono ancora iscritta alla facoltà di Lettere classiche, pur essendo al terzo anno fuoricorso. Ma riuscire a laurearmi rientra indubbiamente nei miei progetti di vita. Anche se il mio sogno nel cassetto resta quello di scrivere canzoni: ho già composto un brano per una mia amica cantante.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma ora ti ritrovi a fare la benzinaia…

In realtà a me questo lavoro piace molto. L'ho svolto per due estati di fila 10 anni fa nella stazione di mio fratello. Poi quest'anno, a maggio, cercando lavoro ho lasciato il mio curriculum in diverse agenzie. Dopo due giorni mi hanno chiamato dicendomi che alla Erg cercavano un sostituto. E così è iniziata la mia avventura qui.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

In effetti se fossimo al Nord non sarebbe così insolito vedere una ragazza lavorare in una stazione di servizio…

Infatti. Nel settentrione non solo ci sono una marea di donne che fanno le benzinaie ma in tante sono addirittura gestori. C’è una mentalità diversa. A Bari sai quanti mariti o fidanzati vieterebbero tassativamente alla propria metà di fare il mio lavoro? Qui vige purtroppo ancora l’idea che la donna debba in primis occuparsi della famiglia. Me lo ha detto un cliente giorni fa, ma io gli ho risposto: “Io amo il mio lavoro”.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Che faccia fanno i tuoi clienti quando vedono che sarà una donna a fargli il pieno?

Nei loro occhi vedo un misto di stupore e incredulità, come se avessero davanti un alieno.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E le donne, cosa ti dicono?

Le donne mi confessano che vorrebbero fare anche loro il mio lavoro. Ma qui è solo una questione psicologica…quando una donna vede un'altra donna fare un lavoro da uomini capisce che anche lei ne sarebbe capace e ne viene attratta.  

E tu dici che tutte ne sarebbero capaci?

Io dico di sì. Certo, ci sono quelle che non sanno mettersi neanche la benzina da sole, ma se un donna ha fegato può provarci e riuscirci, senza ombra di dubbio. Quel che oggi ci distingue dagli uomini è solo una minore forza fisica. Ma basta un po’ di allenamento e il gioco è fatto. Per il resto tra uomo e donna non esistono differenze abissali. E poi abbiamo “voluto la bicicletta” negli anni 70 per metterci allo stesso livello degli uomini? Bene, ora ci tocca pedalare.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma se ti facessero fare i turni di notte non avresti un po’ di timore?

Almeno per il momento nessuno me l’ha chiesto: i miei colleghi sono dei veri galantuomini. Però se un domani mi dovesse toccare di lavorare in quella fascia oraria non mi tirerei indietro. A me non spaventa nulla. Del resto se non fosse così, non potrei mai fare questo mestiere, il mestiere della benzinaia.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved