di Gennaro Gargiulo

“Sospetti che il tuo partner ti tradisca?”: a Bari un negozio vende telecamere nascoste
BARI - “Sospetti che il tuo partner ti tradisca?”. È questa la scritta che appare sulla vetrina di un insolito negozio aperto da poco a Bari in via Manzoni. La merce esposta consiste in orologi da tavolo e da polso, occhiali da sole, cavi per il televisore e altri articoli apparentemente comuni, tutti però con una caratteristica particolare: sono dotati di una telecamera nascosta. (Vedi foto galleria)

Il titolare è il 50enne Andrea, esperto di sicurezza informatica che collabora anche con i tribunali e le forze dell'ordine. Prima dell'apertura dell'esercizio commerciale forniva strumenti di spionaggio esclusivamente a detective professionisti: insomma non certo un novello nel settore. Poi, complice la crisi, ha voluto allargare il suo giro d'affari offrendo gli stessi prodotti a chiunque sentisse l'esigenza di effettuare investigazioni "fai da te".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Entriamo nel negozio e subito notiamo la moltitudine di oggetti da "007". Accanto ai classici e vistosi dispositivi di videosorveglianza e a microregistratori, ci sono oggetti praticamente insospettabili, come un connettore rca (tipico cavo che si collega al televisore), un’elegante penna nera o una bella cravatta: tutti sono dotati di microcamera incorporata. «Si tratta di apparecchi fabbricati in Asia - spiega il proprietario -. Prima di arrivare in Italia passano però per la Germania, laddove vengono certificati secondo le norme dell'Unione Europea».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma chi si serve di questi oggetti? «I clienti che ricevo generalmente desiderano avere prove dell'infedeltà del partner o di eventuali comportamenti scorretti dei propri dipendenti – continua Andrea - . Anche se poi ci sono donne che vogliono documentare le violenze subite tra la mura domestiche da mariti e altri parenti. Molte vengono qui con gli occhiali da sole per coprire i lividi sul volto, spesso su consiglio del proprio avvocato».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Già, perchè prima di azionare questi apparecchi è bene rivolgersi a un legale. «Ciò che vedete in vendita è tutto lecito - chiarisce Simonetti - ma l'uso che si fa di questi congegni è una questione di responsabilità individuale. È un po' come vendere coltelli da cucina, cosa perfettamente legittima, anche se il compratore potrebbe utilizzarli per far del male a qualcuno».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Gli fa eco il nostro avvocato di fiducia che abbiamo interpellato per avere chiarimenti sull'argomento. «In generale chi riprende violenze e abusi è al riparo da guai giudiziari – sottolinea il professionista -, anzi filmati di questo tipo vengono impiegati per verificare la colpevolezza dei responsabili. Ma se invece si vuole “giocare” bisogna stare molto attenti, perché in questi casi si hanno grosse possibilità di incorrere in reati come la violazione della privacy».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Poco prima di uscire dal negozio Andrea ci mostra un’altra diavoleria che credevamo fosse solo una leggenda metropolitana: un paio di occhiali con specchietti retrovisori incorporati, efficaci per spiare qualcuno alle proprie spalle. L'ideale se ci si vuole improvvisare James Bond.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved