di Giuseppe Calefati

Alessio, artista di strada girovago: «A Bari non vendo molto, ma qui c'è calore»
BARI – «A Bari non vendo molto, ma qui almeno la gente è calorosa, ti dà conforto e carica, non come al Nord dove ci si limita a prendere il mio lavoro, gettare i soldi e andare via senza salutare». Sono le parole del 21enne Alessio Lanza, artista di strada messinese, che da qualche giorno è una presenza fissa sulle strade principali del capoluogo pugliese: lo si può trovare in via Sparano, corso Vittorio Emanuele o nei pressi della stazione.  

Lui dipinge bozzetti e acquerelli al momento (che chiama “Inchiostri”), ispirato dalle sue emozioni (vedi foto galleria). I suoi temi preferiti sono la “fantasia” e la natura, utilizza inchiostri tipografici, petrolio, panno di carta e cotton fioc e firma in arabo, «che mi ha insegnato un ragazzo che conosciuto in Germania», dice.  

Con i suoi quadri, che vende a offerta libera, Alessio sta infatti girando l’Europa e ora sta facendo tappa a Bari, dove però conta di fermarsi almeno per un anno, visto che nel frattempo qui ha anche trovato l’amore. Una vita da girovago la sua: è già stato in Germania, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca. E anche a Bari è costretto a muoversi sempre, visto che le autorizzazioni previste per gli artisti di strada prevedono una sosta massima di due ore in una stessa via.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Il suo sogno è di lavorare in una città d'arte come Firenze o Roma, anche se qui a Bari si sta trovando molto bene, nonostante le forze dell’ordine «che a volte mi creano problemi» e i soliti imbecilli. «Qualche giorno fa - racconta Alessio - una persona in via Sparano ha calpestato i miei lavori, si è girato, mi ha guardato e mi ha detto: “Tu li metti a terra e quindi io ci salgo sopra”».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Insomma un nemico in più per Alessio, che deve combattere anche con con freddo, vento e pioggia. Anche se Bari, almeno da questo punto di vista, sarà sicuramente meglio della Germania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento