di Mina Barcone

Fuochi d'artificio, ecco i segreti di questo antico spettacolo
MODUGNO - Piccole scie luminose che partendo dal basso esplodono in un'armonia di rumori e colori. Da secoli lasciano tutti con lo sguardo pieno di stupore e meraviglia verso il cielo. Stiamo parlando dei fuochi di artificio. Ma quali sono  i segreti per realizzare un grande spettacolo pirotecnico? Lo abbiamo chiesto a Michele Bruscella, proprietario della “Bruscella Firework” di Modugno, in provincia di Bari: una delle aziende più grandi e antiche del Sud Italia.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Quando è nata la sua azienda?

È stata fondata dal mio bisnonno nel 1900. La mia è quindi una famiglia di fuochisti da quattro generazioni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E’ una delle più grandi del barese…

La più grande, basti guardare al numero dei dipendenti. Noi contiamo dieci fuochisti, mentre le altre 4/5 aziende nostre “colleghe” si fermano al massimo a 5 dipendenti ciascuna.  

Come si diventa fuochisti?

Non esiste una scuola apposita per poter studiare l'arte della pirotecnica, ci si serve di una tradizione storica secolare che viene tramandata da padre in figlio. Per poter essere abilitati a maneggiare sostanze che sono comunque molto pericolose c'è però bisogno di un "tesserino", ovvero un certificato di idoneità che viene rilasciato una volta superato un esame che si esegue presso la prefettura, davanti alla commissione tecnica provinciale.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Come si preparano i fuochi?

Ci sono diverse fasi. Si inizia con il preparare miscele con prodotti chimici acquistati in precedenza: ogni colore esige una miscela diversa. Sono gli artificieri pirotecnici comunemente chiamati fuochisti a preparare la miscela: è uno step molto importante. Pronto il colore si passa alla fase riempimento degli “artifici”, dei contenitori, che possono essere, in base alle autorizzazioni ottenute, sferici o cilindrici. I primi sono bombe da tiro che vengono poi lanciate da un grosso mortaio di ferro.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


E la polvere da sparo?

La polvere nera, fabbricata sempre da noi fuochisti, viene posizionata si dentro la bomba, che alla sua base, per darle la spinta necessaria. La diversa quantità di polvere da sparo utilizzata porta a un anticipo o a un ritardo nell’apertura della bomba e quindi conseguentemente a diversi effetti coreografici. Ce ne sono almeno una trentina.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Quali sono i segreti per avere degli “spari” perfetti? 

Il segreto sta nella scelta accurata dei prodotti e nel modo di mescolarli. Sono i colori, con la loro qualità, che portano alla creazione di spettacoli luminosi, nitidi e vivaci. Ma anche il ritmo è molto importante.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

In tanti anni è cambiato il modo di far esplodere i fuochi?

Qualcosa sì. Ora per esempio è possibile accendere le micce delle bombe anche tramite computer, quindi a notevoli distanze dal luogo in cui sono posizionate.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Quanto costa uno spettacolo pirotecnico?

Dipende ovviamente dalla portata dello spettacolo. Si parte da un minimo di 500 euro, magari per i fuochi acquistati da un privato per un matrimonio, per arrivare a 20-30 mila euro per una sagra di paese o per una gara pirotecnica.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nel barese qual è la festa pirotecnica più grande?

Ad Adelfia, durante la festa patronale di San Trifone che si tiene all’inizio di novembre, vi è una vera e propria gara pirotecnica alla quale partecipano fuochisti che arrivano da tutta Italia. E' un ottima vetrina per noi. Anche durante la sagra di San Nicola a Bari raggiungiamo un ottimo livello con spettacoli non solo notturni, ma anche diurni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Mina Barcone
Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved