di Mina Barcone

Chiesa Russa, ''baci gay in luogo pubblico'' contro la legge di Putin
BARI - Quale modo migliore di dimostrare avversione nei confronti della violenza se non con un bacio? Anche a Bari, domenica pomeriggio, in concomitanza con le maggiori città del mondo ha avuto luogo la protesta "Global kiss in. To Russia with love", per dire no alla legge approvata in Russia che discrimina gli omosessuali. Organizzata dall'Arcygay con la partecipazione di Arcylesbica, Link Bari, Uds Bari e Zona Franka, ha visto la partecipazione di un centinaio di persone, riunitesi in corso Benedetto Croce nei pressi della Chiesa Russa.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Non essendo presente a Bari una sede del consolato russo – spiega una ragazza - abbiamo deciso di dar vita al sit-in difronte alla Chiesa Russa, un luogo simbolico. L’intento è quello di rispondere a una  Paese che nega le più semplici forme di libertà».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Firmata lo scorso giugno dal premier russo Vladimir Putin, la legge contestata prevede il divieto di "propaganda di relazioni sessuali non tradizionali" giustificandola come "uno sforzo volto a promuovere i tradizionali valori russi contro il liberalismo occidentale".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«E' assurdo che nel 2013 si possa vietare di parlare in pubblico dei diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali- sottolinea Marta- ed è ancora più assurdo legittimare chi picchia e ingiuria persone omosessuali che non hanno più alcuna difesa in Russia».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Da qui la protesta, attuata con uno scambio di “baci in luogo pubblico”. Chiaramente tra persone dello stesso sesso (vedi foto galleria). Il tutto davanti allo sguardo sorpreso dei (a dire il vero pochi) passantie dei residenti, che dai balconi hanno seguito l'iniziativa in un caldo pomeriggio di settembre.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

I dimostranti hanno anche chiesto a gran voce una presa di posizione al sindaco di Bari, Michele Emiliano, che anni fa accolse con tutti gli onori in città Vladimir Putin.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Nel corso della manifestazione si è dato vita anche alla "Global kiss flag": i ragazzi hanno lasciato su un grande lenzuolo bianco un simbolo, una frase, una parola, un disegno. “Da oggi nasce un nuovo modo di viaggiare, coloriamo il pensiero, liberiamo l'amore”, è il loro motto. Una frase che, detta in Russia, porterebbe diritti in carcere. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Mina Barcone
Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved - Tutte le fotografie recanti il logo di Barinedita sono state commissionate da BARIREPORT s.a.s. che ne detiene i Diritti d'Autore e sono state prodotte nell'anno 2012 e seguenti (tranne che non vi sia uno specifico anno di scatto riportato)