di Dominga D'Alano e Marco Montrone

Facebook, c'è chi dice no: poca privacy in un mondo fatto di finzione
BARI-  La Facebookmania dilaga: stando ai dati Censis, in Italia sei persone su dieci sono iscritte al popolare social network e secondo le previsioni il dato è destinato ad aumentare. Esiste però una parte di popolazione che pur navigando su Internet resta fuori, per scelta, dal mondo "social".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Una decisione per nulla scontata, visto che ormai Facebook non viene più utilizzato solo per mantenere contatti con amici e conoscenti, ma è diventato uno strumento per creare consenso, promuovere iniziative, per informarsi e per essere in linea pronti a ricevere notizie che arrivano da ogni angolo del globo. Un esempio su tutti: l'appello sulla riduzione del debito pubblico americano lanciato dal presidente Usa, Barack Obama è stato diffuso prima sui social network e dopo sui classici media.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Allora? Perchè si decide di "non stare su facebook"? Alcuni semplicemente gli preferiscono altri social network. Come Dario, che lo snobba per la sua "natura di massa" e punta su «social network professionali, che servono a diffondere il sapere, a differenza delle piazze virtuali». Altri invece considerano facebook "pericoloso", come il 28enne studente Stefano, «per le implicazioni commerciali che ci sono dietro, come ad esempio i giochi online con le dipendenze che questi possono creare».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Ma la maggiore preoccupazione resta la tutela della privacy.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Passo giorno e notte al contatto con il pubblico - dice il 28enne panettiere, Leo -sarei un pazzo a mettere online quel po' di vita privata che mi resta». Dello stesso parere è il 25enne Gianluca: «Detesto farmi i fatti degli altri e preferisco salvaguardare i rapporti umani». Davide, 35 anni, ha invece abbandonato facebook «perché non ne potevo più di vedere minata la mia vita sentimentale da vecchie fiamme». La studentessa universitaria Marina, sottolinea definitivamente: «Mi viene voglia di lanciare un urlo quando sbircio gli status dal profilo di mia sorella. Mi chiedo cosa importi al mondo intero se hai la febbre, sei arrabbiata o hai litigato con il tuo fidanzato. Senza dimenticare il fatto che facebook è una gabbia: quando ti arriva una richiesta di amicizia sei obbligata ad accettarla».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Insomma, i social network vengono visti come mezzi che invadono troppo la propria vita. Ma c'è dell'altro. Alcuni pensano che il mondo di facebook sia di fatto, "finto".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Elena, 27 anni, dopo aver ammesso di essersi "psicoanalizzata" «per tutta la gente che mi ha chiesto come mai non stia su facebook», approfondisce il suo "no" ai social network. «Ho constatato che le persone cambiano la loro vera natura se celate dietro un pc - dice -. E io non ho bisogno di altra finzione. In più non sento la mancanza di ostentare ciò che provo visualizzandolo nel mio "stato", ne' di dire quanto fica sia stata la mia estate o quanto divina io sia nel mio nuovo bikini. Amo guardare negli occhi le persone, vedere la loro emozione, abbracciarle».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Anche la 26enne Stefania, è più o meno dello stesso parere. «Non mi piace costruirmi un'immagine di me - afferma -. Sono certa che finirei per identificarmi con le foto che pubblico, con le cose che scrivo».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Quindi facebook sarebbe una "maschera", dietro la quale cercare di nascondersi, celando il proprio vero "io".  «Viviamo in un mondo che ci costringe a seguire stereotipi -dice Elena - che ci impone di "apparire" perche' "essere" e' troppo complicato. Ebbene io voglio sforzarmi di essere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Marco Montrone
Scritto da

Lascia un commento
  • Silvia - Io sono contraria a fb, profondamente contraria, assolutamente contra, totalmente contraria.

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved