di Vincenzo Drago

Ernie, tumori e rogna: ritrovati in campagna 80 cani in fin di vita
BARI -"Una situazione disperata...stanno morendo adesso". È l'allarme lanciato su Facebook dall'associazione Legalo al cuore, dopo il ritrovamento di un'ottantina di cani in gravissime condizioni di salute. La scoperta è avvenuta ieri in un terreno privato in un paese a nord di Bari: da tempo i proprietari non riuscivano a prendersi più cura degli animali, ora malati e ridotti alla fame (vedi foto).

«La segnalazione è arrivata ieri mattina - racconta il presidente dell'associazione, Patrizia Buonadonna - e nel pomeriggio siamo andati sul posto. Davanti a noi c'erano 80, forse 90 cani, non siamo neanche riusciti a contarli tutti. I proprietari, una coppia di anziani, hanno accolto una dopo l'altra le bestiole nel corso degli ultimi anni, ma la mancanza di risorse ha reso impossibili i loro buoni propositi».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La situazione è critica un po’ per tutti. Ernie, tumori e rogna affliggono i malcapitati, visibilmente dimagriti a causa del digiuno forzato. «Abbiamo raccolto subito tre esemplari, quelli che ad occhio ci sembravano i più deboli, e i segnali sono preoccupanti, visto che i test rivelano la presenza di leishmaniosi», prosegue Buonadonna. La leishmaniosi è una malattia contagiosa trasmessa da parassiti e che provoca perdita di peso, ulcere, dolori articolari e danni ai reni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Il luogo esatto del rinvenimento non è stato ancora diffuso per evitare sequestri e azioni legali che rallenterebbero il salvataggio dei cani. «Abbiamo chiesto subito un incontro con il Comune competente – sottolinea il presidente - perchè è necessario chiarire le responsabilità di quanto accaduto. Per ora siamo in contatto con il ministero della Salute, in seguito valuteremo se sporgere eventualmente denuncia».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Intanto parecchi cani stanno trovando accoglienza temporanea presso altre associazioni sparse per l'Italia. Per gli altri è scattata una gara di solidarietà attraverso la donazione di cibo, anti - parassitari e denaro grazie al passaparola di Facebook. «È un'emergenza che non possiamo affrontare da soli – conclude Buonadonna - grazie di cuore a tutti quelli che ci stanno aiutando».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

La pagina facebook "Una situazione disperata...stanno morendo adesso": www.facebook.com/events/456684374406303/?ref=22


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Vincenzo Drago
Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved