di Luca Carofiglio e Nella Aniello

La terra trema a nord di Bari: evacuati scuole e uffici. Gli esperti: «Niente paura»
BARI – Una breve ma forte scossa di terremoto di magnitudo 4 è stata avvertita oggi alle 10.13, soprattutto nel nord barese. L’epicentro è stato individuato a 4 km a sud-est di Barletta. In due scuole (la "Re David" di Bari e l'istituto tecnico a Ruvo) è crollato parte del solaio. Si registrano anche danni al campanile della chiesa di San Domenico a Trani, in realtà già a rischio cedimento (nella foto).

Le scosse hanno creato un po’ di panico, specie nei paesi più vicini all’epicentro. Alcune scuole e uffici pubblici sono stati evacuati e le Ferrovie Appulo Lucane hanno interrotto la circolazione ferroviaria "in via precauzionale e per consentire verifiche tecniche".Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«Non c’è però da preoccuparsi, Barletta non è una area con elevata attività sismica – tranquillizza Vincenzo Del Gaudio, del dipartimento di Scienze della Terra e Geoambientali dell’Università di Bari -. Non sta cambiando nulla nella geografia del territorio e gli studi nella zona murgiana continuano ad accertare la natura occasionale dei terremoti. Queste attività sismiche potrebbero essere legate ad eventi verificatisi nelle vicinanze (anche qualche mese fa) che hanno fatto riattivare qualche vecchia faglia».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il terremoto più forte mai verificatosi a Barletta si ebbe nel 1560. Di magnitudo 5.4, provocò danni e vittime. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Luca Carofiglio
Scritto da

Nella Aniello
Scritto da

Lascia un commento

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved