di Eva Signorile

Bari, cane trafitto da centinaia di piombini: in foto la terrificante radiografia
BARI – Il fondo blu scuro su cui si stagliano centinaia di puntini bianchi a prima vista sembrerebbe la foto di un cielo stellato. Ma l'immagine “scattata” dal Canile sanitario di Bari non ha nulla di poetico: anzi, è la testimonianza di un atto di barbarie compiuto su un essere indifeso. Si tratta infatti di una radiografia effettuata su un cane trafitto ripetutamente da colpi partiti da un fucile. Tutti quei “pois” che si vedono sulla lastra non sono altro che piombini.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

L’animale, una femmina di taglia media a cui è stato dato non a caso il nome di “Carabina”, è stato trovato ferito in strada Pezze del Sole, a Bari, il 16 gennaio scorso. «L'abbiamo portata subito nella clinica veterinaria Einaudi, che è aperta 24 ore su 24 – racconta Patrizia Giaquinto, responsabile del Canile sanitario – e quando abbiamo visto il risultato degli esami siamo rimasti allibiti».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Carabina è stata infatti letteralmente “impallinata” da centinaia di piombini, il che escluderebbe l’ipotesi di un errore, di un tiro partito per sbaglio. Del resto le hanno sparato anche sul muso e sulla testa, fino a renderla purtroppo cieca. Sottoposta alle dovute cure e a ben due operazioni, la cagna non è più in pericolo di vita e rimarrà per almeno due mesi sotto osservazione, perché c’è sempre il rischio di un’infezione.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«Purtroppo, la Puglia è “terra di nessuno” per quanto riguarda i cani – commenta amareggiata Patrizia -. Abbiamo la maglia nera per il randagismo, i canili comunali sono pochi e il rispetto per gli animali è nullo: questo non è neanche il caso più brutto che ci sia capitato di vedere».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Per fortuna Carabina è stata salvata, ora però è in cerca di una famiglia che la adotti: la speranza è che le venga regalato quell'amore che finora non ha potuto conoscere nell'essere umano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Eva Signorile
Scritto da

Lascia un commento
  • LUIGI - la cattiveria dell'essere umano è sempre piu' feroce quando ha di fronte qualcuno (uomo o animale) che non possa difendersi. Questa vigliaccheria fa di quello che alcuni chiamano essere umano un vile rifiuto sociale. Gli auguro che qualcuno gli ritorni al quadrato la violenza dispensata....

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s.
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved