di Rachele Vaccaro

''Testo'' di Vendola adottato dall'Università: la difesa del professore accusato
BARI – Studenti di giurisprudenza obbligati a studiare un testo del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola. È la denuncia (ripresa dalla stampa locale) dell'associazione studentesca Azione Universitaria, che parla di «evidente disagio degli studenti nell’essere costretti a studiare e farsi interrogare su un testo politico e poco condivisibile».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il libro “incriminato” è Lezioni sui diritti, la raccolta degli incontri che si sono tenuti a Bari, dal 18 al 28 febbraio del 2010, in occasione della rassegna internazionale “Primavera dei diritti”. Vendola ne firma la prefazione. Il testo figura tra i libri consigliati nel programma di studio di sociologia del diritto, cattedra del professor Luigi Pannarale (nella foto), che abbiamo intervistato.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Questa vicenda ha sollevato un polverone mediatico....

Quel libro fa parte del programma da due anni accademici, nel corso dei quali ci sono state ben quindici riunioni della commissione didattica per discutere dei testi da adottare. Durante le riunioni sono stati presenti i rappresentanti di tutte le associazioni studentesche e mai nessuno ha protestato quando ho pubblicamente deciso di adottare “Lezioni sui diritti”. Nemmeno i rappresentanti di Azione Universitaria.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E quindi? Perchè ora quest'associazione si è scagliata contro di lei?

La segnalazione non è stata fatta dagli studenti di Bari, ma dai rappresentanti nazionali del movimento che sono venuti qui in visita. Anzi, i ragazzi di Azione Universitaria di Bari mi hanno invitato spesso a partecipare ai loro convegni come moderatore e mi hanno espresso il loro dissenso dalla critica nazionale. E' stata una strumentalizzazione politica. Altri colleghi hanno invitato diverse volte Vendola a tenere delle lezioni presso la nostra facoltà e nessuno li ha mai tacciati di voler politicizzare l’insegnamento. In casi come questo, la politica ha la presunzione di condizionare l’opinione pubblica. Fortuna che la libertà d'insegnamento è tutelata dall'art. 33 della Costituzione.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

 
È la prima volta che un governatore firma la prefazione di un testo universitario?

Assolutamente, basta fare una ricerca su Internet. Concedere uno spazio al presidente della Regione in carica è una cortesia istituzionale consuetudinaria in Italia, dato che questi libri sono parzialmente finanziati con fondi regionali.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
Come risponde alla critica che i saggi contenuti nel libro di testo sono influenzati dalla presenza di quella prefazione?
 
È una critica che sopravvaluta Vendola. I nomi contenuti in quel libro sono troppo importanti per pensare che il pensiero di Vendola possa "cambiarne il senso". Per capirci meglio: i saggi non hanno tutti la stessa matrice ideologica. Il libro presenta una grande varietà di idee politiche, alcune delle quali non possono affatto definirsi né di sinistra né vendoliane.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 
Come hanno reagito i suoi studenti a questa storia?
 

Molti non ne sapevano niente finchè non ho chiesto loro che idea se ne fossero fatti. Alcuni mi hanno ribadito la loro solidarietà e vicinanza. Rimane il fatto che chi ha formulato queste accuse non ha di sicuro letto il libro. E penso che abbia anche scarsa dimestichezza con la lettura in genere.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved