di Salvatore Schirone

No alla saracinesca nel porto, sabato sera manifestazione a Bari vecchia
BARI - Barinedita domani scende in campo al fianco dei cittadini che protestano pubblicamente contro la realizzazione della nuova palazzina che ospiterà alcuni uffici del Genio civile nell'area demaniale del porto, di fronte alla zona di Bari Vecchia chiamata la “Banchina”, in largo Ruggero il Normanno, a pochi metri dal Castello Svevo. Siamo per il "no" alla nuova saracinesca che dividerà ancora di più i baresi dal proprio mare.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il comitato creatosi intorno al circolo Acli "Enrico Dalfino" ha già distribuito centinaia volantini e fatto affiggere sulle vetrine di molti esercizi del centro storico le  locandine che annunciano per domani 14 giugno la mobilitazione cittadina.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Un grande striscione campeggia dallo scorso 26 maggio davanti ai cancelli del cantiere (nella foto): "No ad altro cemento sulla banchina a Bari vecchia". La domanda che i cittadini si pongono e a cui fino ad ora né la Soprintendenza né il Comune hanno dato una risposta è: “Perché deturpare con altro cemento una delle poche aree integre della città vecchia, quando ci sono tanti altri edifici inutilizzati nei paraggi da adibire a uffici?

E nelle locandine una bella foto aerea mostra plasticamente il progetto dell'area verde del futuro "Parco del Castello" (vedi foto in galleria) che prevede la riqualificazione della zona attorno alla fortezza barese.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


La manifestazione, appoggiata inizialmente da Barinedita, le Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiane), il Fai (Fondo ambiente italiano), FaiGiovani e Italia nostra, ha visto negli ultimi giorni l'adesione di decine di altre associazioni.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Michele Fanelli, presidente Acli ha predisposto il percorso dei manifestanti. Si partirà alle 19 dalla piazza della Cattedrale, si sfilerà davanti agli edifici salienti del centro storico, passando per piazza Massari, davanti all'ex Tribunale Militare (una delle sedi proposte dal comitato cittadino come possibile sede alternativa ai nuovi uffici), per fermarsi innanzi al cantiere prima del tramonto. Anche i giovani che da marzo occupano l'ex caserma Rossani si sono mobilitati per protestare e annunciano l'occupazione pacifica del fossato del Castello Svevo. È prevista una fiaccolata e un concerto offerto da alcuni musicisti.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

L'iniziativa, partita in sordina due mesi fa, ormai sta coinvolgendo tutta la cittadinanza. Oltre mille le firme raccolte per una petizione popolare che sarà consegnata nei prossimi giorni alla nuova amministrazione comunale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved