di Eugenio Orsi

Pallanuoto, la Waterpolo perde i playoff: «Poca lucidità e concentrazione»
BARI  – «Nell'ultimo tempo è venuta a mancare quella lucidità e concentrazione che ci avrebbe permesso di gestire meglio il vantaggio e di non subire così cinque reti». Sono le amare parole di Ubaldo Latartera, il capitano della squadra di pallanuoto Waterpolo Bari, che sabato scorso ha visto sfumare il sogno della promozione in A2.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

In un gremito Stadio del nuoto di Bari si è disputata la gara 3 dei playoff (la prima era stata vinta in casa, la seconda persa fuori) tra la Waterpolo e la Black Sharks Capitolini di Roma. Dopo 3 tempi che hanno visto sempre in vantaggio la squadra barese (3-2/5-3/8-5), nell’ultimo quarto di gara la Waterpolo dopo essersi fatta recuperare sul punteggio di 8-8, è riuscita a ritornare in vantaggio per poi crollare negli ultimi secondi perdendo 9-10.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«I nostri avversari erano più preparati dal punto di vista mentale – sottolinea Latartera - hanno giocato un campionato più equilibrato dove molte partite sono state decise negli ultimi secondi».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.
Tanta amarezza e delusione quindi per i ragazzi guidati dal mister Giovanni Tau che, dopo aver dominato il proprio girone di serie B con 17 vittorie e un pareggio, hanno incontrato le uniche sconfitte proprio quando era indispensabile vincere.  
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da

Lascia un commento


Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Partita IVA 07355350724
Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved