http://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 10 Jun 2003 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita Bari alla scoperta di quell'enorme area inaccessibile dove un tempo sorgeva la Stanic http://www.barinedita.it/reportage/n3389-bari-alla-scoperta-di-quell-enorme-area-inaccessibile-dove-un-tempo-sorgeva-la-stanic Bari alla scoperta di quell'enorme area inaccessibile dove un tempo sorgeva la Stanic

BARI – Un’area di 500mila metri quadrati inutilizzata e inaccessibile compresa fra via Bruno Buozzi, viale Europa e il Canale Lamasinata. Stiamo parlando della zona di Bari in cui un tempo sorgeva la Stanic, la gigantesca raffineria che fu attiva dal 1937 al 1976. Creato dai gruppi italiani Agip e Aipa con sigla Anic, lo stabilimento cambiò denominazione  nel 1950, quando la società passò nelle mani dell’Eni e dell’americana Standard oil company. Per quarant’anni produsse benzina, paraffine e oli lubrificanti creati dal petrolio proveniente dalla vicina Albania e dagli anni 50

TORITTO – Dalla “cervellata” alla mandorla Filippo Cea, dall’olio extravergine all’“intorchiata”. Quando si parla di Toritto, centro di 8mila anime a sud-ovest di Bari, è impossibile prescindere dai suoi tanti ed eccellenti prodotti tipici, citati in tutte le guide agroalimentari della Puglia.  In pochi però conoscono il paese in sé, caratterizzato da un piccolo ma suggestivo borgo costellato da antichi monumenti. Per questo, unendo buon cibo e cultura, ci siamo immersi tra le viuzze  di Trìtt. (Vedi foto galleria) Per raggiungere il paese da Bari imbocchiamo la

]]>
Tue, 4 Dec 2018 11:48:00 +0100
Masserie torri chiese millenarie: viaggio tra i dimenticati tesori di Lama San Giorgio http://www.barinedita.it/reportage/n3384-masserie-torri-chiese-millenarie--viaggio-tra-i-dimenticati-tesori-di-lama-san-giorgio Masserie torri chiese millenarie: viaggio tra i dimenticati tesori di Lama San Giorgio

TRIGGIANO - Costruzioni millenarie, torri di avvistamento e antiche masserie abbandonate. Sono alcuni dei tesori nascosti lungo Lama San Giorgio, uno dei nove ex fiumi di Bari. Anni fa la visitammo per ammirarne le bellezze naturali, oggi invece siamo tornati per riscoprirne la ricca storia, purtroppo poco conosciuta: basti pensare che custodisce persino una chiesa dove furono conservate per una notte le ossa di San Nicola, patrono della città. Il lungo solco parte da

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo spesso chiusi al pu

]]> Thu, 29 Nov 2018 18:02:00 +0100 Bari centrale dell'Enel: la storia del colosso industriale in via di smantellamento http://www.barinedita.it/reportage/n3382-bari-centrale-dell-enel--la-storia-del-colosso-industriale-in-via-di-smantellamento Bari centrale dell'Enel: la storia del colosso industriale in via di smantellamento

BARI – Con le sue due alte ciminiere bianche e rosse ha costituito per sessant’anni uno dei simboli industriali di Bari, ma ora la storia della grande centrale termoelettrica dell’Enel è giunta alla fine: è in atto infatti la sua dismissione, che la porterà a essere completamente smantellata nel giro di poco tempo. Il colosso sorge in via Bruno Buozzi, di fronte all'ex mulino Paradies e non lontano dall'unico frantoio tradizionale della città. Ma soprattutto confina con l'estesa area un tempo occupata dalla

]]>
Wed, 28 Nov 2018 12:53:00 +0100
L'oasi di Torre Calderina: fra terra e mare un rifugio per piante e animali rari http://www.barinedita.it/reportage/n3380-l-oasi-di-torre-calderina--fra-terra-e-mare-un-rifugio-per-piante-e-animali-rari L'oasi di Torre Calderina: fra terra e mare un rifugio per piante e animali rari

MOLFETTA - Ci sono posti che regalano ancora paesaggi selvaggi in cui la natura tenta faticosamente di riprendersi i suoi spazi. È il caso dell'oasi di Torre Calderina, lì dove resiste un lembo di costa capace di regalare avvistamenti di piante e animali ormai divenuti estremamente rari. (Vedi foto galleria) L’area, protetta da vincoli paesaggistici, si trova a metà strada tra Molfetta e Bisceglie. Per raggiungerla da Bari è necessario percorrere la stat

]]>
Tue, 27 Nov 2018 13:12:00 +0100
Bari nasconde un luogo sublime e leggendario: il Monastero di San Nicolo dei Greci http://www.barinedita.it/reportage/n3370-bari-nasconde-un-luogo-sublime-e-leggendario--il-monastero-di-san-nicolo-dei-greci Bari nasconde un luogo sublime e leggendario: il Monastero di San Nicolo dei Greci

BARI – Una fuga di archi a tutto sesto che, diramandosi da capitelli e alte colonne, vanno  a toccare l’azzurro del cielo, mentre lo sguardo del visitatore si pone estasiato verso l’infinito. Questa è la sensazione che abbiamo provato quando abbiamo ammirato per la prima volta uno dei luoghi più affascinanti, leggendari e nascosti di Bari Vecchia: il Monastero di San Nicolò dei Greci. Siamo al numero 7 di strada dei Bianchi Dottula. Qui, di fronte all’omonimo Palazzo barocco (con annessa

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo sp

]]> Thu, 15 Nov 2018 13:51:00 +0100 Bari la triste fine dell'elegante San Bartolomeo: adibita a cucina per le suore http://www.barinedita.it/reportage/n3366-bari-la-triste-fine-dell-elegante-san-bartolomeo--adibita-a-cucina-per-le-suore Bari la triste fine dell'elegante San Bartolomeo: adibita a cucina per le suore

BARI – Tra le tante chiese di Bari Vecchia è quella a cui è toccata la fine più triste: adibita a cucina per alcune suore. Parliamo dell’antica San Bartolomeo: costruita nel 1075, poi distrutta da Guglielmo il Malo nel 1156 e infine riedificata nel 1180. Attiva fino agli anni 80 del secolo scorso, è stata in seguito sconsacrata e svuotata, anche se il suo elegante profilo continua a stagliarsi tra i panni stesi sulla viuzza omonima che collega str

]]>
Tue, 13 Nov 2018 11:03:00 +0100
La Basilica rivelata: viaggio tra i tesori nascosti del monumento simbolo di Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3360-la-basilica-rivelata--viaggio-tra-i-tesori-nascosti-del-monumento-simbolo-di-bari La Basilica rivelata: viaggio tra i tesori nascosti del monumento simbolo di Bari

BARI – Altari d’argento riccamente decorati, variopinti affreschi trecenteschi, preziosi soffitti, antichi cibori. La Basilica di San Nicola, monumento simbolo del centro storico di Bari, nasconde angoli non visibili a cittadini e turisti: aree non aperte al pubblico che svelano bellezza, storia e leggenda. Noi grazie a un permesso speciale siamo riusciti ad accedere al “santuario segreto”, ed è stata una rivelazione. (Vedi foto galleria) La grande chiesa si trova in pia

]]>
Fri, 9 Nov 2018 13:17:00 +0100
Santa Maria degli Angeli: la chiesa che ricorda l'arrivo di San Francesco a Bari http://www.barinedita.it/reportage/n3363--santa-maria-degli-angeli--la-chiesa-che-ricorda-l-arrivo-di-san-francesco-a-bari  Santa Maria degli Angeli: la chiesa che ricorda l'arrivo di San Francesco a Bari

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo spesso chiusi al pu

]]>
Thu, 8 Nov 2018 13:28:00 +0100
Bari quella chiesetta rossa che spunta tra Ikea e industrie abbandonate: e San Ciro http://www.barinedita.it/reportage/n3362-bari-quella-chiesetta-rossa-che-spunta-tra-ikea-e-industrie-abbandonate--e-san-ciro Bari quella chiesetta rossa che spunta tra Ikea e industrie abbandonate: e San Ciro

BARI - Una minuscola cappella che fa capolino tra industrie abbandonate, caserme, stazioni ferroviarie e multinazionali del legname. È il biglietto da visita della rossa chiesetta di San Ciro, piccolo luogo di culto chiuso da più di dieci anni che sorge in quella zona del quartiere Mungivacca di Bari dominata dall’Ikea. Avvistammo l’edificio religioso già quattro anni fa, durante il primo reportage in questa particolare area ai margini del capoluogo pugliese, ma all’epoca non riuscimmo a risalire alla sua storia. Siamo così tornati alla carica per cercare di svelarne finalmente i seg

]]>
Wed, 7 Nov 2018 13:27:00 +0100
Bari sontuoso ed "esoterico": alla scoperta dei segreti di Palazzo Ingami-Scalvini http://www.barinedita.it/reportage/n3355-bari-sontuoso-ed-equot;esotericoequot;--alla-scoperta-dei-segreti-di-palazzo-ingami-scalvini Bari sontuoso ed "esoterico": alla scoperta dei segreti di Palazzo Ingami-Scalvini

BARI – È tra gli edifici più misteriosi, affascinanti ed eleganti di tutta Bari e conferisce a un angolo del quartiere Murat un tocco di immaginario medioevale con le sue facciate popolate da bestie, fiere e draghi. Parliamo del Palazzo Ingami-Scalvini, uno dei massimi esempi di architettura eclettica della città.   Una struttura di cui ci eravamo già occupati in passato, sia durante il nostro giro tra i

BARI – Il suo nome non deriva da quello di nobili proprietari e ricchi feudatari, ma dall’appellativo dato a un grande e celebre cantante. Quella di cui stiamo parlando è Masseria Caffariello, edificio storico tra i più isolati e “imboscati” della terra di Bari, posto com’è in una grande zona di campagna modugnese situata tra la Motorizzazione, l’ospedale San Paolo e Lama Balice. La struttura prende il nome da colui che l’ha fatta costruire: Gaetano Majorano, m

]]> Fri, 19 Oct 2018 14:23:00 +0100 Tra restauri fedeli e rivoluzioni architettoniche ecco il "nuovo" Teatro Margherita http://www.barinedita.it/reportage/n3346-tra-restauri-fedeli-e-rivoluzioni-architettoniche-ecco-il-equot;nuovoequot;-teatro-margherita Tra restauri fedeli e rivoluzioni architettoniche ecco il "nuovo" Teatro Margherita

BARI – Primo edificio in cemento armato della città, teatro della tarda belle époque, night club americano, cinema: tutto questo è stato dal 1914 il Margherita di Bari. Si tratta di uno dei simboli del capoluogo pugliese: una struttura liberty che, grazie al sapiente uso di palafitte, si pone adagiata sul mare, protetta dai Moli Sant’Antonio e San Nicola. Il politeama, in disuso da ben 28 anni, sta finalmente tornando agli antichi splendori, grazie a un monumentale lavoro di consolidamento, restauro e riqualificazione che, iniziato nel 2001, dovrebbe terminare nel 2019. Per lui si prevede un futuro museale: sarà infatti uno dei fulcri del nuovo “Polo de

]]>
Wed, 17 Oct 2018 13:58:00 +0100
Bari la chiesa rurale dell'Addolorata: un luogo secolare dimenticato dalla citta http://www.barinedita.it/reportage/n3342-bari-la-chiesa-rurale-dell-addolorata--un-luogo-secolare-dimenticato-dalla-citta Bari la chiesa rurale dell'Addolorata: un luogo secolare dimenticato dalla citta

BARI – È una delle sette chiese rurali di Bari, ma il suo nome è scomparso dalla storia della città. Quella di cui stiamo parlando è l’Addolorata, secolare edificio “di campagna” di cui non si sa praticamente nulla: non ce n’è traccia su Internet e nemmeno su vari importanti libri dedicati al capoluogo pugliese.  Del resto si tratta di un sito che giace abbandonato da più di cinquant’anni, semidistrutto e utilizzato come discarica abusiva. Eppure per molti baresi questa chiesa non risulterà del tutto sconosciuta: in tanti l’avranno infatti scorta percorrendo viale Europa. La struttura si affaccia proprio su questa strada, nel tratto in cui collega il

BARI – Anni fa tracciammo un percorso tra le vie di Bari Vecchia per scoprire le numerose e antiche chiesette che punteggiano il centro storico. Ne individuammo 24 (oltre alle celebri Basilica di San Nicola e Cattedrale di San Sabino): edifici purtroppo spesso chiusi al pu

]]> Thu, 11 Oct 2018 12:55:00 +0100 Chiese torri spiagge libere e bar d'antan: Capitolo non e solo feste e lidi http://www.barinedita.it/reportage/n3336-chiese-torri-spiagge-libere-e-bar-d-antan--capitolo-non-e-solo-feste-e-lidi Chiese torri spiagge libere e bar d'antan: Capitolo non e solo feste e lidi

MONOPOLI – E’ una delle località balneari più frequentate e turistiche del barese, famosa principalmente per i suoi lidi e le sue spiagge sabbiose che di notte si trasformano in discoteche. Parliamo di Capitolo, frazione di Monopoli. Una località che però non è solo feste e ombrelloni, ma al contrario nasconde al suo interno secolari torri d’avvistamento, misteriose chiese rupestri, una costa frastagliata e un borgo abitato anche durante l’inverno. Siamo dunque andati a visitare “l’altra” Ca

]]>
Fri, 5 Oct 2018 13:31:00 +0100
Ostuni dopo 25 anni di oblio svelato l'incanto della "Grotta di San Biagio" http://www.barinedita.it/reportage/n3334-ostuni-dopo-25-anni-di-oblio-svelato-l-incanto-della-equot;grotta-di-san-biagioequot; Ostuni dopo 25 anni di oblio svelato l'incanto della "Grotta di San Biagio"

OSTUNI - Un'incantevole cavità di Ostuni rimasta inesplorata per ben 25 anni, che racchiude la storia geologica del territorio circostante. E' la strana storia della grotta di San Biagio, visitata lo scorso 8 settembre dal locale Geos (Gruppo escursionistico e speleologico): si tratta di un piccolo spettacolo della natura profondo 40 metri, al quale però

]]>
Thu, 4 Oct 2018 12:40:00 +0100
A Monopoli c'e una spiaggia segreta: e nascosta nella grotta "dei due ingressi" http://www.barinedita.it/reportage/n3335-a-monopoli-c-e-una-spiaggia-segreta--e-nascosta-nella-grotta-equot;dei-due-ingressiequot;- A Monopoli c'e una spiaggia segreta: e nascosta nella grotta "dei due ingressi"

MONOPOLI – Una spiaggia “segreta” fatta di sabbia sottile che si bagna in un mare azzurro. Quella di cui stiamo parlando è una perla nascosta a Monopoli sud, lì dove, tra le tante calette che costellano il litorale, si trova una grotta chiamata “dei due ingressi”. Si tratta di una cavità naturale le cui due aperture sono ostruite da grossi massi: rocce che celano alla vista un vero paradiso terrestre. Sì perché, se si ha l’ardire di arrampicarsi e superare i suddetti macigni, ci si ritrova in un attimo immersi in una grande caverna che svela un arenile immacolato: una sorta di spiaggia “al coperto” dalla bellezza selvaggia e dall’atmosfera romantica.
]]> Wed, 3 Oct 2018 13:22:00 +0100