di Federica Calabrese

«Con i tacchi davanti al pc»: il racconto dei primi 8 laureati pugliesi in "smartworking"
BARI – «Ho indossato il mio tailleur nero con tanto di tacchi, perché sebbene la dimensione fosse domestica non ho voluto rinunciare a quei convenevoli utili per entrare meglio nell’atmosfera». Parole della 41enne barese Annamaria, una delle prime 8 laureate “online” della Puglia. Sì perché a causa del Coronavirus anche le università si sono dovute adeguare al concetto di “smartworking”, dando la possibilità agli studenti di seguire le lezioni, sostenere gli esami e persino tenere sedute di laurea utilizzando soltanto un pc e una connessione internet.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

I neodottori sono Simona Abbinante, Carmela Armorese, Ivana De Benedittis, Annamaria De Pinto, Vincenzo Mastria, Incoronata Motta, Rossana Palermo e Annamaria Ventura. Gli otto studenti, tutti iscritti al corso di Scienze della formazione dell’Università di Bari, hanno discusso la propria tesi il 16 marzo scorso, davanti a una commissione presieduta dal professor Giuseppe Elia e dal Magnifico Rettore Stefano Bronzini. (Vedi foto galleria)

Tutto ha avuto inizio alle ore 9. Il passo iniziale è stato testare la piattaforma di teleconferenza MicrosoftTeams. «Il mio timore principale era che la connessione non rimanesse stabile – ci confessa la 28enne barese Simona -. Per fortuna siamo stati seguiti da un docente di informatica pronto a risolvere qualsiasi problema nell’immediato».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Simona è stata la prima ad essere interpellata dalla commissione e, con la sua tesi in “Scuola delle competenze”, ha inaugurato la sessione di laurea “speciale” davanti ad una chat piena di amici e famigliari pronti a sostenerla a distanza.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Erano in 91 le persone che ci seguivano e i miei parenti si trovavano tutti lì– ci spiega Incoronata, 23 anni, originaria di Melfi -. Di certo se la mia seduta fosse stata “tradizionale” non avrei potuto avere la mia famiglia al completo».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


Incoronata ha presentato una tesi in “Musicoterapia e autismo” e ora potrà finalmente accedere al concorso per il sostegno a scuola. Lo stesso sogno di Carmela, 43enne di Corato. Sposata e con due figli adolescenti, ha vissuto durante la discussione «una valanga di emozioni, amplificate dalla triste situazione che in Italia stiamo vivendo». E lei, a differenza della succitata Annamaria, ha deciso di non mettersi elegante per l’occasione, laureandosi in ciabatte e comodamente appoggiata sul divano.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Dopo tre ore di diretta è infine arrivato il momento della proclamazione, anticipata da una breve pausa. «Ci hanno regolarmente chiamati uno per uno –racconta Ivana, mamma di 32 anni -. Il mio piccolo Giuseppe era in braccio a me mentre venivo dichiarata dottoressa. E’ stato un momento intenso, che non avrei mai potuto vivere se non fossi stata davanti a un pc».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Quanta emozione quando è stato annunciato a voce alta il mio voto - ci dice invece Rossana, 24 anni di Palo del Colle  -: al mio 110 e lode tutti si sono alzati in piedi e hanno applaudito».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Il collegamento si è concluso con gli auguri del Rettore e la promessa che, non appena l’emergenza sarà rientrata, verrà riproposta la proclamazione nelle aule dell’Ateneo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

E per quanto riguarda i festeggiamenti? Ognuno ha fatto quel che poteva, vista la quarantena. La 24enne Annamaria, di Acquaviva, ha stappato una bottiglia di spumante sul proprio terrazzo, con tanto di corona d’alloro in testa. «Me la sono fatta io – ci rivela – con le foglie della pianta che avevo in giardino. Perché nonostante il Coronavirus non potevo certo non celebrare questo momento così importante per la mia vita».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

(Vedi galleria fotografica)

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Federica Calabrese
Scritto da

Lascia un commento
  • Franco Nacucchi - Auguri alle neo dottoresse, con una laurea storica durante il coronavirus, complimenti e un bocca a lupo di buon lavoro subito