di Federica Calabrese

Oxford, analizzato un osso proveniente dagli Usa: «Potrebbe appartenere a San Nicola»
Nel giorno della celebrazione di San Nicola arriva una notizia clamorosa dal Regno Unito: un frammento di osso custodito nella chiesa di St. Martha nell'Illinois sarebbe attribuibile proprio al Santo Patrono di Bari.  Ne danno notizia stamattina i principali media inglesi.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Due studiosi di Oxford, il professor Tom Higham e il dottor George Kazan, hanno condotto delle analisi scientifiche sul microframmento di un pube che, a detta di Dennis O'Neill, il padre della comunità religiosa di St.Martha, era da sempre stato venerato come reliquia del santo.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


E gli scienziati gli hanno dato ragione. Grazie alla tecnica del radiocarbonio hanno rivelato che l’osso è databile al IV secolo d.C., proprio l’età in cui gli storici pensano sia vissuto San Nicola (nato a Pàtara di Licia il 15 marzo del 270 d.C. e morto a Myra il 6 dicembre del 343 d.C.).Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Il frammento d'osso suggerisce che possa essere del Santo - hanno dichiarato una volta ottenuti i risultati -. Proseguiremo ora con le analisi, dimostrando che questo frammento e quelli conservati a Bari e Venezia appartengono alla stessa persona».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Fonte della foto: www.independent.co.uk

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Federica Calabrese
Scritto da
mercoledì 6 dicembre 2017
Lascia un commento
  • Annalisa - Bellissimo articolo breve e sostanziale. Complimenti a chi lo ha scritto
  • 

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved