http://www.barinedita.it/ Notizie inedite da Bari. it Tue, 10 Jun 2003 09:41:01 GMT http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss Weblog Editor 2.0 info@barinedita.it (Marco Montrone) info@netboom.it (Netboom) BarInedita storie e interviste Via Sparano Si chiamava via Vittorio Veneto: come cambiano i nomi delle strade http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2802-via-sparano-si-chiamava-via-vittorio-veneto--come-cambiano-i-nomi-delle-strade Via Sparano Si chiamava via Vittorio Veneto: come cambiano i nomi delle strade

BARI - Dietro il nome di una strada si nasconde sempre una storia, il racconto di imprese memorabili, di eventi epocali, di uomini  che hanno dato lustro a una nazione o una città. Le vie però spesso vengono rinominate. Lo sapevate ad esempio che via Sparano un tempo si chiamava via Vittorio Veneto? E che corso Cavour prendeva il nome di via Bianchi-Dottula? Ma perché avvengono questi cambiamenti? Quali regole li governano? Un tempo era il popolo ad attribuire spontaneamente il nome ad una strada, prendendo spunto

BARI – La meditazione è considerata generalmente una cosa “da grandi”, pratica ideale per chi cerca di scappare dallo stress e dalla frenesia quotidiana.  Fa quindi “strano” scoprire che a Bari ci siano dei ragazzini di 12 anni che si siedono in cerchio con gli occhi chiusi con l’obiettivo di trovare “la pace interiore”. Eppure è così. Nella scuola media Carducci ogni mercoledì gli studenti dedicano un’ora a questa pratica proveniente dall’estremo Oriente: sembra che aiuti loro nella concentrazione e nell’apprendimento. Siamo andati a tr

]]>
Mon, 20 Feb 2017 13:15:00 +0100
Giostrai rom masserie e villette isolate: c’e un mondo nascosto sotto via Tatarella http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2793-giostrai-rom-masserie-e-villette-isolate--c’e-un-mondo-nascosto-sotto-via-tatarella Giostrai rom masserie e villette isolate: c’e un mondo nascosto sotto via Tatarella

BARI – E’ una strada ultimamente balzata agli onori della cronaca, visto che è quella che conduce al nuovo ponte Adriatico inaugurato lo scorso 10 settembre. Si tratta di via Tatarella, l’asse nord-sud aperto all’inizio del nuovo Millennio. Fin qui nulla di particolare, se non fosse che al di sotto di questa strada sopraelevata si apre un “mondo” nascosto agli occhi dei passanti: un’area che comprende un ex parco giochi abbandonato, case di giostrai, campi

]]>
Fri, 17 Feb 2017 11:23:00 +0100
Chiesa castello masseria e villa: a due passi da Bariblu c’e l’ex tenuta De Filippis http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2796-chiesa-castello-masseria-e-villa--a-due-passi-da-bariblu-c’e-l’ex-tenuta-de-filippis Chiesa castello masseria e villa: a due passi da Bariblu c’e l’ex tenuta De Filippis

TRIGGIANO – Li si nota andando a Bariblu, il centro commerciale che si trova fra Triggiano e San Giorgio: sul cavalcavia che porta all’ipermercato basta guardarsi sulla destra per intravedere immersi tra la natura della vicina lama, una serie di edifici abbandonati ma particolari. Si tratta di ciò che resta della tenuta De Filippis, una villa antica di fine 800/inizio 900 la cui proprietà si estende su 34mila metri quadrati.

BARI – Il quartiere Murat è, a parte Bari Vecchia, la zona più antica di Bari. E’ stato edificato infatti a partire dal lontano 1813 e al suo interno è ancora oggi possibile trovare chiese storiche, eleganti palazzi nobiliari, edifici eclettici e strutture in stile liberty. Olt

]]> Thu, 16 Feb 2017 12:17:00 +0100 La storia di Roberto: gioca a calcio su una gamba sola e si allena con i normodotati http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2797-la-storia-di-roberto--gioca-a-calcio-su-una-gamba-sola-e-si-allena-con-i-normodotati La storia di Roberto: gioca a calcio su una gamba sola e si allena con i normodotati

LECCE - «Di solito perdere un arto è qualcosa di atroce, per me invece è stata una liberazione: basta rendersi conto che le cose si fanno lo stesso. Magari in modo diverso, ma si fanno». Sono colme di determinazione le parole di Roberto Sodero (nella foto), 35enne ingegnere informatico di Lecce e unico pugliese della Nazionale italiana amputati di calcio: il giocatore salentino, privo della gamba destra dall'età di 22 anni, ricopre il ruolo di mediano e si allena addirittura con una squadra di normodotati. Quella del centrocampista azzurro è una storia tutta da raccontare. Sin dalla nascita cerca di dribblare un avversario assai più temibile di quelli che oggi incontra sul rettangolo di gioco: la ]]> Thu, 16 Feb 2017 12:17:00 +0100 Il Porto di Bari: “citta nella citta” con i suoi abitanti il suo mare le sue storie http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2791-il-porto-di-bari--“citta-nella-citta”-con-i-suoi-abitanti-il-suo-mare-le-sue-storie Il Porto di Bari: “citta nella citta” con i suoi abitanti il suo mare le sue storie

BARI – Si tratta di una vera “città nella città”, con i suoi abitanti, la sua chiesa, i suoi servizi. Si trova in pieno centro, ma dal centro è separata da un’ininterrotta e alta cancellata di ferro che non permette ai baresi di assistere alla vita che al suo interno si sviluppa. Parliamo del Porto di Bari, l’area di circa 260mila metri quadrati affacciata sul mare e compresa tra Bari Vecchia e San Cataldo. Siamo andati a visitarlo. (Vedi foto galleria)

]]>
Wed, 15 Feb 2017 13:14:00 +0100
Bikini e abiti attillati: a Bari un museo del costume celebra la scandalosa donna anni 50 http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2789-bikini-e-abiti-attillati--a-bari-un-museo-del-costume-celebra-la-scandalosa-donna-anni-50 Bikini e abiti attillati: a Bari un museo del costume celebra la scandalosa donna anni 50

BARI - Ben 37 preziosi abiti da donna ideati per la collezione estiva del 1957, giunti fino ai giorni nostri praticamente intatti. È l'insospettabile tesoro racchiuso in un locale del quartiere Poggiofranco di Bari: una pregiata raccolta di vestiti d'epoca, testimonianza della grande rivoluzione dell'abbigliamento nel Dopoguerra che mise in risalto le forme femminili come simbolo di rinascita e fertilità, in sintonia con il boom economico e demografico di quegli anni. (Vedi foto gal

]]>
Tue, 14 Feb 2017 13:01:00 +0100
Palazzo Fizzarotti: il gioiello barese e in vendita. Il prezzo 40 milioni di euro http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2792-palazzo-fizzarotti--il-gioiello-barese-e-in-vendita.-il-prezzo-40-milioni-di-euro Palazzo Fizzarotti: il gioiello barese e in vendita. Il prezzo 40 milioni di euro

BARI – E’ il simbolo dell’eclettismo barese: un palazzo unico nel suo genere che si affaccia dal 1929 su corso Vittorio Emanuele. Parliamo di Palazzo Fizzarotti (nella foto), un gioiello dalla storia travagliata passato nel corso degli anni attraverso le mani di diversi proprietari e che oggi, ancora una volta, è in vendita. L’annuncio della messa sul mercato dell’edificio è ben visibile da un annetto su diversi siti immobiliari. Il prezzo? Sul sito luxuryideas.com la cifra indicata è di ben 40 milioni di euro, costo non confermato né smentito dall&r

]]>
Mon, 13 Feb 2017 13:45:00 +0100
Da Modugno a Latilla da Rossano alla Oxa: gli 8 baresi che hanno cantato a Sanremo http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2795-da-modugno-a-latilla-da-rossano-alla-oxa--gli-8-baresi-che-hanno-cantato-a-sanremo Da Modugno a Latilla da Rossano alla Oxa: gli 8 baresi che hanno cantato a Sanremo

BARI – E un altro festival di Sanremo si è chiuso. La kermesse canora, che dal 1951 accompagna l’inverno degli italiani, in ben 67 edizioni ha presentato centinaia di cantanti provenienti da tutto il Belpaese, Bari compresa. Non sono tanti a dire la verità i “big” nati nel capoluogo pugliese: solo otto, anche se alcuni di loro sono riusciti a lasciare un segno nella musica leggera italiana. Ecco chi sono. (Vedi anche foto galleria) Gino Latilla – “Lassù, in un ripostiglio polveroso, fra mille cose, che non servon più, ho visto, un poco logoro e deluso, un caro amico della gioventù”. Così iniziava “Vecchio scarpone”, uno dei brani più famosi di Gennaro detto Gino Latilla, cantante nato a Bari nel 1924. Portò questo brano all&r

]]>
Mon, 13 Feb 2017 12:54:00 +0100
Bari bellezza e abbandono: viaggio tra i palazzi di inizio secolo del rione Liberta http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2790-bari-bellezza-e-abbandono--viaggio-tra-i-palazzi-di-inizio-secolo-del-rione-liberta Bari bellezza e abbandono: viaggio tra i palazzi di inizio secolo del rione Liberta

BARI – Sono presenti nei quartieri di Bari sorti tra l’800 e il 900: Murat, Libertà, Madonnella, San Pasquale e Picone. Parliamo delle storiche e basse palazz

]]>
Fri, 10 Feb 2017 11:33:00 +0100
San Sabino contro San Nicola: una lotta secolare per diventare “patrono di Bari” http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2788-san-sabino-contro-san-nicola--una-lotta-secolare-per-diventare-“patrono-di-bari” San Sabino contro San Nicola: una lotta secolare per diventare “patrono di Bari”

BARI – Sabino è un nome molto diffuso a Bari, spesso pronunciato con due b (“Sabbino”) quasi a volerne sottolineare l’importanza. “Importanza” perché questo è il nome di un santo che per secoli ha rappresentato il primo e unico patrono di Bari, almeno fino all’avvento di San Nicola, che lo ha spodestato, relegandolo a figura di secondo piano. Anche se Sabino ha avuto nel corso dei secoli tanti sostenitori che hanno cercato in tutti i modi di “riabilitarlo”, uscendo però definitivamente sconfitti nel 1961, quando la Chiesa riconobbe in maniera ufficiale la “leadership” di San Nicola sul capoluogo pugliese. Ma qual è la storia di San Sabino? V

]]>
Thu, 9 Feb 2017 13:41:00 +0100
Quando i baresi distrussero il Fortino. La causa della rivoluzione Un duca tarantino http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2787-quando-i-baresi-distrussero-il-fortino.-la-causa-della-rivoluzione-un-duca-tarantino Quando i baresi distrussero il Fortino. La causa della rivoluzione Un duca tarantino

BARI - Abbiamo scritto come Bari abbia subito nel corso dei secoli diverse dominazioni italiane e non, riuscendo però sempre a metabolizzarle e assorbirle dal punto di vista artistico, linguistico e culturale. Una grande ec

]]>
Wed, 8 Feb 2017 13:31:00 +0100
Modugno “Torre Bella Mora”: un edificio leggendario che rimanda al tempo dei corsari http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2785-modugno-“torre-bella-mora”--un-edificio-leggendario-che-rimanda-al-tempo-dei-corsari Modugno “Torre Bella Mora”: un edificio leggendario che rimanda al tempo dei corsari

MODUGNO – Un edificio dal nome enigmatico a cui sono legate numerose leggende che richiamano al tempo in cui il barese era terra di conquista da parte dei corsari. Parliamo di “Torre Bella Mora”, una costruzione del 500 sperduta nelle campagne tra Modugno e Bitonto. (Vedi foto galleria) Ci sono ben tre versioni differenti che spiegano il nome di “bella mora”. La prima leggenda narra di una fanciulla bruna che innamoratasi di un saraceno andò incontro al ripudio da parte dei suoi concittadini modugnesi. Così la ragazza per scappare dagli insulti e le calunnie decise di rifugiarsi proprio in questa t

]]>
Tue, 7 Feb 2017 13:26:00 +0100
Da Eastwood a Pasolini da Cortázar a Puccini: gli artisti che hanno parlato di Bari http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2783-da-eastwood-a-pasolini-da-cortázar-a-puccini--gli-artisti-che-hanno-parlato-di-bari Da Eastwood a Pasolini da Cortázar a Puccini: gli artisti che hanno parlato di Bari

BARI – Da Clint Eastwood a Herbert Ross, passando per Cortázar e Nero Wolfe: sono tanti i personaggi, gli scrittori, i registi e i musicisti che hanno parlato di Bari: maestri che inaspettatamente hanno voluto spendere una parola per una città italiana di certo non famosa quanto Roma, Firenze o Venezia. (Vedi foto galleria) Partiamo dal cinema. Siamo al 22esimo minuto del film “I ponti di Madison County” del 1995 diretto e interpretato da Clint Eastwood, quando a un certo punto Meryl Streep (che interpreta Francesca, di origini italiane) afferma di provenire da una “ci

]]>
Mon, 6 Feb 2017 11:41:00 +0100
La leggendaria statua di “San Nicola nero”: cosi particolare ma dimenticata dai baresi http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2782-la-leggendaria-statua-di-“san-nicola-nero”--cosi-particolare-ma-dimenticata-dai-baresi La leggendaria statua di “San Nicola nero”: cosi particolare ma dimenticata dai baresi

BARI – Di fronte all’ingresso del porto di Bari, sul lungomare Imperatore Augusto, si trova una piccola cappella inglobata in una torre dell’edificio dell’Autorità portuale. E’ riconoscibile da una croce, presente su una porta a vetri. Che cosa nasconde questa cappella? Una statua in legno dalla storia molto particolare, un tempo molto conosciuta e venerata dai baresi ma poi entrata nel dimenticatoio. Si tratta del busto di “San Nicola nero”, nero perché a differenza delle più diffuse raffigurazioni del santo il suo volto è molto ma molto scuro. (Vedi foto galleria) Il santo di

]]>
Thu, 2 Feb 2017 13:37:00 +0100
Bari “ce nge n’am’a sci sciamaninne” E’ traccia della dominazione saracena http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2778-bari-“ce-nge-n’am’a-sci-sciamaninne”-e’-traccia-della-dominazione-saracena Bari “ce nge n’am’a sci sciamaninne” E’ traccia della dominazione saracena

BARI – Tra le tante dominazioni subite da Bari nel corso della sua storia è stata forse la più breve, solo 24 anni, ma a distanza di secoli ha lasciato tante piccole ma importanti tracce nell’architettura, nella cucina, nella lingua e nelle arti. Parliamo di quando la città (dal 847 all’871 d.C.) fu governata dai saraceni, arabi di razza berbera provenienti dall’Egitto, che trasformarono Bari nella capitale di un piccolo Stato islamico con tanto di moschea, prima di essere assediati e sconfitti dai Longobardi. Siamo andati alla ricerca di ciò che è sopravvissuto del periodo da “Le mille e una notte” di Bari. (Ved

]]>
Wed, 1 Feb 2017 14:20:00 +0100
Bari ecco la scheda dei 10 nuovi acquisti. Il modulo Si va verso il 4-3-1-2 (o 4-2-3-1) http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2780-bari-ecco-la-scheda-dei-10-nuovi-acquisti.-il-modulo-si-va-verso-il-4-3-1-2-(o-4-2-3-1) Bari ecco la scheda dei 10 nuovi acquisti. Il modulo Si va verso il 4-3-1-2 (o 4-2-3-1)

BARI – Bari protagonista assoluto del mercato di gennaio. In un mese la squadra biancorossa è stata praticamente rivoluzionata: via 10 giocatori e dentro altrettante nuove pedine, più tre giovani (Furlan, Montini e Parker) girati in prestito al Monopoli.  Il tecnico Colantuono avrà a sua disposizione varie opzioni per schierare la squadra in campo, anche se viste le caratteristiche dei calciatori in rosa appare probabile il ricorso al modulo 4-3-1-2 o 4-2-3-1. Vedremo. Nel frattempo conosciamo i nuovi acquisti del Bari. Daniel Offredi (portiere) - Ventotto anni, proveniente dall’Avellino, Offredi sarà il portiere di riserva al posto del poco affidabile Ichazo. Dovrebbe costituire una valida alternativa a Micai. Non è un portiere “spettacolare” ma abbastanza sicuro e sa giocare gestire la palla con i piedi. ]]> Wed, 1 Feb 2017 11:59:00 +0100 Bari Culturalmente e una delle citta piu vive: lo scriveva Italo Calvino 63 anni fa http://www.barinedita.it/storie-e-interviste/n2776-bari-culturalmente-e-una-delle-citta-piu-vive--lo-scriveva-italo-calvino-63-anni-fa Bari Culturalmente e una delle citta piu vive: lo scriveva Italo Calvino 63 anni fa

BARI - «Bari è una delle città più vive del Sud dal punto di vista culturale». Queste parole furono scritte nel 1954 da uno degli scrittori italiani più importanti del secolo scorso: Italo Calvino (nella foto). Perché c’è stato un tempo in cui il capoluogo pugliese attirava artisti e intellettuali (tra cui Pier Paolo Pasolini che dedicò alla città un racconto), in cui a Bari c’erano dieci teatri nel giro di un miglio, in cui qui si trovava

BARI – In pochi lo sanno, ma anche il porto, come la stazione centrale, ha una chiesetta. Si chiama cappella Stella Maris e sorge lì da dieci anni, accogliendo turisti di passaggio, marittimi, scaricatori di merci ma anche tutti coloro che per caso si trovano a passare in quella “città nella città” che è il porto di Bari. C’è chi si ferma nella chiesa per una preghiera o per assistere alla messa organizzata in occasioni particolari come Pasqua e Natale. (Vedi foto galleria)

]]> Mon, 30 Jan 2017 11:39:00 +0100