Letto: 1852 volte | Inserita: giovedì 13 luglio 2017 | Visitatore: Alessandro

Soffro di ipertrofia ventricolare sinistra: cioè geneticamente ho il ventricolo sinistro più grande, di 62 millimetri. La mia domanda è la seguente: posso praticare ginnastica a corpo libero tre volte a settimana con 40 minuti di esercizio? Per ginnastica a corpo libero intendo: trazioni alla sbarra, flessioni e addominali.

Mi dispiace darle una risposta negativa. Da quel poco che mi ha scritto lei è portatore di una cardiomiopatia ipertrofica a evoluzione dilatativa: sforzi fisici e sport sono controindicati. Deve fare il punto della situazione con il suo cardiologo di fiducia: oltre all’ecocardiografia esegua il monitoraggio di 24 dell’ECG, Holter e un test da sforzo al cicloergometro.

Se non sussistono indicatori di rischio aritmico o ischemico, si potrebbero studiare piani di lavoro con esercizi calistenici e di allungamento muscolare. Anche un leggero lavoro aerobico, se le condizioni generali lo permettono, potrà essere inserito nel suo piano riabilitativo, naturalmente sotto controllo cardiologico e di professionisti in scienze motorie.

Risponde

RICCARDO GUGLIELMI – Medico cardiologo sportivo Specialista in malattie dell’apparato cardiovascolare e cardioangiochirurgia, è stato Direttore della Cardiologia Ospedaliera “Luigi Colonna” del Policlinico di Bari e docente di cardiologia presso la Scuola di specializzazione in medicina dello Sport dell’Università di Bari.

FAI UNA DOMANDA

Nome
Codice di controllo
Commento
Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved