di Alessandra Anaclerio

Locali serali, porte chiuse a chi compone canzoni: «Preferiamo le cover band»
BARI - E' come quando le riproduzioni del "made in China" vengono preferite allo stile unico del "made in Italy". Nei locali serali in cui si suona musica dal vivo, pare che l'originalità venga meno apprezzata delle "imitazioni": porte aperte alle cover band e poco spazio ai gruppi che compongono inediti. E per questi ultimi, con pochi luoghi dove potersi esibire, la scalata verso il successo diventa sempre più in salita.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Un inizio di carriera come quello della barese Anna Oxa cominciata nei pianobar del capoluogo pugliese, per i gruppi musicali della nuova generazione sembra esser un sogno, i tempi sono cambiati: prima bastava presentarsi in un locale per avere la possibilità di cantare.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Molti locali privilegiano le cover per assicurarsi un sicuro rientro economico. - afferma Dado, giovane artista barese-. Questo fattore va a discapito di noi realtà emergenti. Far musica a Bari è dura sotto tutti i punti di vista, mancano le strutture ed i soldi e band come noi puntano magari a realizzare un disco per uscire dal "buco"».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Una verità confermata dai gestori di alcuni locali frequentati dalla "movida" barese.Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.


«Nel mio locale preferisco ospitare le cover band- dichiara Federica, proprietaria del lounge bar "Jamboree"-. Se scegli quella giusta richiami una tipologia di clientela più elevata e puoi ambire alla vendita di prodotti di alta qualità. I nuovi gruppi, almeno quelli che fino ad ora si sono presentati qui da noi, sembrano monotoni nel loro genere».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

«Questo è un momento non facile per le attività commerciali- spiega la titolare del locale "Nessun Dorma"-. Noi non diciamo "no" ai nuovi gruppi, li ascoltiamo e se sono bravi diamo loro possibilità di esibirsi. Principalmente però optiamo per le cover band perchè attirano sicuramente un maggior numero di clienti, assottigliando così la proporzione investimento-incasso».Notizia pubblicata sul portale barinedita.it e di sua proprietà.

Insomma, è difficile dar loro torto: la clientela preferisce ascoltare la "solita" musica, ritrovandosi nell'abitudine musicale fondata su classici già testati. Il rischio pero' è quello di tarpare le ali ad una, chissà, nuova Anna Oxa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA Barinedita



Scritto da
mercoledì 17 ottobre 2012
Lascia un commento
  • nico - Peccato però che i gestori dei locali dimenticano di dire che anche dalle tribute o cover band pretendono un "ritorno di gente", cioé che i musicisti facciano venire i propri conoscenti a vederli suonare.
  • 

Powered by Netboom
BARIREPORT s.a.s., Via Fiume 18/20
70127 Bari (BA) - Copyright BARIREPORT s.a.s. All rights reserved